sabato , 31 Luglio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Dal 21 al 23 novembre torna il Salone Europeo della Cultura di Venezia

Dal 21 al 23 novembre torna il Salone Europeo della Cultura di Venezia

image_pdfimage_print

CULTURA 3D Design – Print – Manufacture: è questo il titolo dell’edizione 2014 del Salone Europeo della Cultura, in programma al Terminal San Basilio di Venezia dal 21 al 23 novembre 2014: una vetrina/laboratorio per scoprire – dal vivo e in modo interattivo – il meglio dell’innovazione nel campo del design, dell’architettura, del restauro, delle tecnologie digitali, e un’arena di discussione per ascoltare e incontrare i più importanti rappresentanti dell’industria culturale e creativa.

Futuro Artigiano. Un’intera area del Salone Europeo della Cultura sarà dedicata alla presentazione di aziende che presenteranno le proprie produzioni e permetteranno al pubblico di scoprire le diverse fasi della produzione: dal concept al design alla realizzazione dell’oggetto. Tra i progetti protagonisti: La Casa di Pietra (GumDesign e Friul Mosaic), Lago, Design on Board+, Kou | Tori, Smalvic. Per il settore “formazione”, ospite l’Istituto del Mobile e Arredo di Sacile e Brugnera. 
 
3D Printing. Dopo il grande successo dell’edizione 2013, un’intera area del Salone Europeo della Cultura sarà dedicata alla prototipazione rapida, che sta rivoluzionando il “saper fare” tipico della nostra produzione manifatturiera, ampliando gli orizzonti della progettazione e permettendo agli addetti ai lavori di sperimentare con i materiali e le forme più inusuali. Dal 21 al 23 novembre, studenti, designer e artigiani digitali si alterneranno ai computer per progettare e stampare dal vivo i propri progetti. Tra i protagonisti della sezione: DWS, main partner di CulT Venezie, Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Università di Siena, Studio MC A-Mario Cucinella Architects, OpenDot, Pietro Nardi, Giorgio Caporaso, Fablab Venezia.
 
Changemakers. L’evento speciale di CulT Venezie 2014 è dedicato ai Paesi Bassi: sabato 22 novembre, i più importanti rappresentanti del mondo del design olandese saranno presenti a Venezia per una serie di masterclass in cui il pubblico sarà protagonista: dai giochi interattivi alla lavorazione della lana, fino ai ponti stampati in scala reale in 3D. Protagonisti dell’evento – realizzato in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e il Creative Industries Fund NL: Tim Geurtjens, Monobanda, Overtreders W & Henriette Waal, Dirk van der Kooji, Frog Design. 
 
Restauri Aperti. Anche quest’anno, grazie alla collaborazione con la Soprintendenza con i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna, i cantieri più innovativi della Laguna aprono le proprie porte ai visitatori di CulT Venezie, che potranno osservare a “distanza ravvicinata” i dettagli di interventi su elementi architettonici, scultorei e pittorici solitamente inaccessibili. I cantieri selezionati per l’edizione 2014 di Restauri Aperti sono: Cappella dei tessitori della Seta (Chiesa di Santa Maria Assunta (dei Gesuiti), Cappella dell’Addolorata (Chiesa di San Zaccaria – Facciata della Chiesa della Pietà), Monumento al Canova (Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari), Facciata della Chiesa di Santa Maria di Nazareth (degli Scalzi), Ca’ Corner della Regina (Fondazione Prada).

Wondrous Machines. Novità assoluta dell’edizione 2014 del Salone Europeo della Cultura di Venezia: sabato 22 novembre, l’Associazione Veneta Amici della Musica e l’Associazione Italiana Organari propongono un originale itinerario alla scoperta dell’organo meccanico settecentesco così come fu codificato dal grande organaro Gaetano Callido. I visitatori potranno così osservare gli strumenti e, grazie alla partecipazione del famoso organista Nicolò Sari, ascoltarli “in funzione”. Le “wondrous machines” selezionate si trovano nella Chiesa di San Trovaso (organo G. Callido del 1765),  Chiesa di San Polo (organo G. Callido del 1763), e Chiesa di S. Maria Gloriosa dei Frari (organi G. Callido del 1795/96 e di G.B. Piaggia del 1732). 
 
Artigiani del Gusto. Un’area interamente dedicata alla presentazione del meglio del food “made in the Venice Region”, con degustazioni, laboratori e appuntamenti a tavola. Tra i protagonisti della sezione: Loison, Torrefazione Marchi, Benaco 70, Exquisita. Per il settore “formazione”, ospite l’Istituto “Andrea Barbarigo” di Venezia. Evento speciale – domenica 23 novembre – la cerimonia di consegna del “Premio A Tavola con le Venezie 2015” ai dieci migliori ristoratori delle Venezie.
 
Il Veneto e Grande Guerra. Area espositiva, curata dalla Regione del Veneto, dedicata al Centenario della Grande Guerra e alle opportunità di racconto e valorizzazione del patrimonio storico della Prima Guerra Mondiale – con un focus anche sull’architettura militare -: un’occasione unica per presentare progetti e prodotti alle istituzioni e al mondo della scuola.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top