martedì , 22 Settembre 2020
Notizie più calde //
Home » Attualità » Da lunedì 3 a domenica 9 agosto Il cuore musicale della montagna   
Da lunedì 3 a domenica 9 agosto  Il cuore musicale della montagna    

Da lunedì 3 a domenica 9 agosto Il cuore musicale della montagna   

image_pdfimage_print

“La Classica incontra il Jazz” con fior fior di musicisti, talenti di varia estrazione, lunedì 3 agosto alle ore 20.45 nella Sala Cinema di Forni Avoltri. Claudio Piasta alla chitarra, Simone Pagani al pianoforte, Franco Catalini al contrabbasso e Massimo Melillo alla batteria per musiche di Morricone, Joshua Moretti,Desmond, Bolling. Un incantesimo dalle mille sfaccettature per una magia dall’incontro tra la classica e il jazz, con il fulcro nel compositore Bolling, il cui Concerto per chitarra classica e jazz piano è tra le pietre miliari derivate dall’incontro di due generi, così distanti e così diversi.

 

“Music from East”: con composizioni di Schubert, Rachmaninov e Dvorak Glinka, martedì 4 agosto alle ore 20.45 nella Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo a Ludaria di Rigolato. 

Trio composto dal violinista Constantin Beschieru, dalla violoncellista Cecilia Barucca Sebastiani e dal pianista Alberto Boischio. Tre importanti interpreti per tre importanti compositori che rappresentano appieno le diverse sfaccettature dell’anima musicale dell’Est Europa. Di Schubert verrà eseguita la “Sonata D. 28”, di Rachmaninov il “Trio elegiaco”, di Dvorak  il “trio n. 4 op 90 – Dumky”.

 

Mercoledì 5 agosto alle ore 20.45 in Piazza Unità a Tarvisio, ritorna la “The 1000 Street’s Orchestra” con ospiti Les Babettes, tra bellissime voci e danze d’effetto, per un concerto pieno di ritmo e frenesia. La fusione di questi venti energici, musicisti in smoking e le tre brillanti interpreti dello swing retrò al femminile, danno vita a uno spettacolo unico che coinvolge per il suo immediato impatto visivo e sonoro. “Cheek to cheek”, “In the mood”, “Sing sing sing”, questi e altri grandi classici delle big band e dei trii vocali americani e italiani dagli anni ’30, ma anche richiami a musiche da film e colonne sonore, accompagnano il pubblico in un vero e proprio tuffo nell’elettrizzante epoca d’oro dello swing.

 

Il mezzosoprano Romina Basso e l’organista Deniel Peref in “Divine lodi, antifone e mottetti” nella Pieve di San Martino a Cercivento, giovedì 6 agosto alle ore 20.45. Internazionalmente riconosciuta come punto di riferimento per la vocalità antica, Romina Basso interpreta un programma sacro assieme a Deniel Perer, nella splendida cornice della Pieve di San Martino a Cercivento. Sull’organo storico del Settecento di fattura carnica, sarà possibile ascoltare una scelta ad hoc che spazierà dal repertorio italiano barocco più conosciuto a brani di sicuro impatto, ma rarissima esecuzione pensati appositamente per il festival Carniarmonie.

 

“Jacopo Linussio e il nuovo spirito europeo” nella Pieve di San Giorgio a Comeglians è il concerto di venerdì 7 agosto alle ore 20.45 per Carniarmonie. Con Maddalena del Gobbo alla viola da gamba e Alberto Busettini al fortepiano, ricopnosciuti interpreti di fama internazionale nei repertori di musica antica e barocca, si esibiranno in un appassionato programma con musiche di Johann Christian, Carl Philip Emmanuel Bach e dell’amico Karl Friedrich Abel, grandi autori del periodo in cui nascevano in Europa i primi concerti a pagamento, per una serata di alta musica intrecciata con rimandi all’indomita opera manageriale e culturale dell’imprenditore e mecenate carnico Jacopo Linussio. Concerto introdotto dal musicologo Alessio Screm.

About dal corrispondente

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top