martedì , 18 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » CONCERTO DELLA MEMORIA, SUGGESTIONE E COMMOZIONE SULLA DIGA DEL VAJONT

CONCERTO DELLA MEMORIA, SUGGESTIONE E COMMOZIONE SULLA DIGA DEL VAJONT

image_pdfimage_print

Si é svolto ieri pomeriggio 15 settembre ai piedi della Diga del Vajont, in comune di Erto e Casso (Pordenone), il Concerto della Memoria – suggestivo appuntamento inserito nelle commemorazioni del cinquantesimo della tragedia, realizzate dalla Fondazione Vajont (comuni di Erto e Casso, Longarone, Castellavazzo e Vajont) con il supporto di numerosi partner pubblici e privati – che ha visto protagonista uno degli artisti più interessanti attualmente in circolazione: il pianista e compositore Remo Anzovino, accompagnato dai suoi musicisti Vincenzo Vasi, Alberto Milani, Marco Anzovino, dal quintetto d’archi Edodea Ensemble e con la partecipazione straordinaria del Coro Polifonico di Ruda, diretto da Fabiana Noro. 

Concerto-della-memoria Vajont Remo Anzovino
foto-Gianluca-Moro.

Un concerto emozionante nel più suggestivo dei teatri per ricordare una delle pagine più tristi e dolorose della storia del nostro paese. Duemila persone si sono emozionate e commosse dedicando l’interminabile standing ovation finale agli artisti. Un’esibizione toccante e coinvolgente che ha trascinato il pubblico dal primo all’ultimo minuto attraverso le musiche e le note al pianoforte di Remo Anzovino, culminate con l’esecuzione di “9 ottobre 1963 – Suite for Vajont”, brano scritto da Anzovino in memoria della tragedia e contenuto nel suo ultimo disco Viaggiatore Immobile.
Un concerto ma anche un momento di grande riflessione su quella che viene ancora definita un’enorme tragedia evitabile.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top