sabato , 4 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Comune di Pordenone ESTATE IN CITTÀ Martedì 1 luglio

Comune di Pordenone ESTATE IN CITTÀ Martedì 1 luglio

image_pdfimage_print

ore 19 Giardino Casa Brugnera, Rorai, Teatro in casa, anzi in giardino: Nero e bianco in festaore 21.15 arena verde Castello di Torre, 25mo de I Papu: Esordi

 

È una giornata di teatro nel verde di due luoghi storici della città il primo luglio dell’Estate in Città del Comune di Pordenone: da una parte la Scuola Sperimentale dell’Attore che propone il primo appuntamento della rassegna Teatro in casa, anzi in giardino a Casa Brugnera (via Tessitura 21) alle 19, dall’altra  I Papu, che alle 21.15 nell’arena verde del Castello di Torre, danno il via alla maratona di spettacoli del 25esimo con Esordi.Il Teatro in casa, anzi in giardino (che vuole animare spazi privati creando esperimenti di comunità, sposando l’idea del decentramento e coinvolgendo gli spettatori anche nel portare bevande e alimenti preparati in casa da condividere per l’aperitivo finale) comincia alle 19 a Villa Brugnera con Nero e bianco in festa, spettacolo di e con Lucia Zaghet, per la regia di Ferruccio Merisi, che racconta due favole a cavallo tra il Burkina Faso e il Friuli, aventi per tema la magia. Quella magia di cui di cui c’è bisogno davanti a difficoltà apparentemente insormontabili, e che richiede però sempre un prezzo. Lucia Zaghet  interpreta tutti i personaggi dei due  racconti, con gestualità e movimenti specifici di ogni cultura, richiamandosi a cadenze, comportamenti, danze e canti molto precisi. La tecnica di racconto, con le sue basi ritmiche e mimiche transculturali, su cui si innestano gli stili e i linguaggi del Burkuna Faso e del Friuli, è un risultato originale della Scuola Sperimentale dell’Attore di Pordenone, con la direzione artistica di Ferruccio Merisi.A trarre la morale, alla fine, è la maschera di Pulcinella, un burattino stregone, la cui fede  risiede nel buon senso e nella simpatia. Grazie alla collaborazione con l’Accademia Musicale Pordenone, che ha sede nella villa cinquecentesca, lo spettacolo sarà accompagnato dal vivo da due piccoli ensemble musicali delle due culture: Patrizia Bertoncello e Giulio Venier del gruppo Overfolk da una parte; Papis Ba e i suoi Takosan dall’altra. Alla fine dello spettacolo, le due formazioni daranno vita ad una interessante e inedita jam session collettiva.

La maratona de I Papu per festeggiare i 25 anni di carriera non poteva che cominciare con lo spettacolo “Esordi”, alle 21.15 nell’arena verde del Castello di Torre (in caso di maltempo nella vicina Bastia), che verrà replicato mercoledì 2, venerdì 4 e sabato 5 luglio, sempre alle 21.15, mentre giovedì è previsto il primo dei tre incontri speciali, dedicato in questo caso a “comicità e teatro”, che vedrà al centro l’attore Giancarlo Ratti, organizzato con il Teatro Verdi di Pordenone.Amarcord, revival? “Chiamiamolo come volete – dicono i due interessati – si tratta comunque di un entusiastico sguardo al passato rivisto però con gli occhi di oggi…” Ramiro & Andrea, interpreti originali della commedia dell’Arte in chiave moderna, ripresentano i loro primi personaggi, gli esordi appunto, le prime caricature, spinte fin quasi all’analisi psicologica ma sempre capaci di ricreare un immaginario immediatamente riconoscibile dallo spettatore. Rivedremo sketch irresistibili come “la giusta ossi” che sistema tutto con la “ciara de ovo”, “i ciclisti” della domenica che fanno tappa nell’osteria di paese affamati e stanchi, le “agne in bottega”, il geometra, il conte Appi e l’enologo Besa, Gustavo e la Giovanna, situazioni e personaggi che chi segue i Papu conosce bene e che continuano a strappare risate oggi come allora.Da domenica 6 luglio, invece, per alcuni giorni sarà la volta di “Mis Mas”, quindi la maratona proseguirà con “Siamo uomini o calamari”, “Far Est”, “Vintage”, “Il giovine Frankenstein”… Per agevolare l’ingresso, sono previsti anche abbonamenti in vendita, così come i biglietti, nei PnBox Studios di Torre (e al sabato  anche nella sede di Turismo Fvg, a Palazzo Badini, in piazza Cavour) e attraverso il sito www.pointiticket.it. Il biglietto unico costa 10 euro, l’ingresso è gratuito fino a 10 anni (infoline e biglietteria: 342.1345469). La vendita dei biglietti prima dello spettacolo ha inizio alle 19.30. All’interno del parco funzionerà inoltre un servizio di ristoro, dalle 19.30 alle 21, con prodotti tipici locali.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top