Colpi di scena a ripetizione stravolgono la classifica della seconda giornata del Rally Italia-Sardegna 2019

La seconda giornata di gara del Rally Italia-Sardegna è stata connotata da numerosi colpi di scena che, contrariamente alle previsioni, hanno portato in testa alla classifica generale provvisoria lo spagnolo Dani Sordo su Hyundai i20 Coupe’ WRC.

Ha iniziato a movimentare la classifica il pluri-campione iridato Sebastien Ogier che si è dovuto ritirare nella P.S. 5 causa una toccata contro una roccia che gli ha danneggiato la sospensione anteriore sinistra.

Nel pomeriggio il finlandese Jari-Matti Lattvala ha pensato bene di cappottare la sua Toyota Yaris WRC riuscendo però ha proseguire la gara pur privo di parabrezza, vederlo passare intorno ai 150 km senza il vetro anteriore faceva impressione….. Al termine della prova speciale ha dichiarato di avere gli occhiali e  che era quindi tutto ok e di non aver avuto problemi a respirare!  Anche lui si è poi dovuto ritirare causa un’uscita di strada. Li rivedremo sicuramente in gara domani con la formula “Super-Rally” (o Rally2, che prevede una penalità in tempo per ogni prova non disputata).

Latvala senza il vetro anteriore della vettura

Chi invece ha proprio stupito, oltre a Sordo, è stato Temo Suninen che ha portato la Ford Fiesta WRC in seconda posizione assoluta a fine giornata seguito da Ott Tanak su Toyota Yaris.

Suninen

Il giovanissimo Kalle Rovanpera primo fra le WRC PRO

Domani, sabato 15, sarà un’altra giornata impegnativa per i piloti, ma anche per il numeroso pubblico che li segue lungo i meravigliosi sterrati dell’isola dei quattro mori, a cui seguirà la tappa finale di domenica mattina dove sulla pedana di arrivo di Alghero si festeggerà il vincitore.

Servizio e foto Dario Furlan