lunedì , 2 Agosto 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Cinemazero e il suo pubblico ripetono l’importante traguardo delle più di 100.000 presenze

Cinemazero e il suo pubblico ripetono l’importante traguardo delle più di 100.000 presenze

image_pdfimage_print

Cinemazero e il suo pubblico continuano a correre controtendenza (rispetto ai desolanti dati nazionali: – 6% presenze) e bissano il successo delle oltre 100.000 presenze raggiunto nel 2013. Un risultato particolarmente significativo considerando la prolungata chiusura (un mese e mezzo) per l’ammodernamento della sala Grande, che ha consegnato agli amanti del cinema un vero “salotto cinematografico” con uno dei migliori schermi della regione. Altra novità che ha subito conquistato la città è il cambio di sede della Mediateca – ora a Palazzo Badini – che ha aperto le porte con i tradizionali servizi, affiancati da un importante ampliamento della proposta. Nonostante i due mesi di chiusura i prestiti superano la soglia dei 20.000 – con una media di 170 prestiti al giorno nella nuova sede -, mentre triplicate rispetto al 2013 sono le consultazioni interne. L’attività didattica ha saputo conquistare l’apprezzamento da parte del mondo della scuola della sua rinnovata proposta, confermando il suo ruolo nell’offerta formativa per gli studenti. La programmazione nelle sale si è sempre più caratterizzata per scelte di qualità, capaci di sfruttare le potenzialità del digitale e allargare la proposta ai cosiddetti contenuti alternativi, che hanno arricchito il calendario con i più importanti appuntamenti internazionali col teatro, la musica e i grandi eventi. Questo senza dimenticare la vocazione principale di Cinemazero, vero e proprio appuntamento imprescindibile per i registi e i rappresentanti della cultura nazionale e non. Anche il 2014 ha visto infatti personaggi del calibro di Abel Ferrara, Silvio Soldini, Niccolò Ammaniti, Sabina Guzzanti, Erri De Luca, Giorgio Diritti. Fondamentale è stato anche l’aggiornamento delle manifestazioni promosse da Cinemazero, come Le Giornate del Cinema Muto, Le Voci dell’Inchiesta e FMK – International Short Film Festival. Quest’ultimo ha infatti fatto un balzo in avanti, trasformandosi in vero e proprio festival e rinnovando totalmente il suo format. Di respiro internazionale è certamente anche il lungo percorso dell’Archivio Fotografico CinemazeroImages – che ha portato il nome di Pordenone nel 2014 a Lubljana, Torino, San Gallo (Svizzera), Verona, Haifa, Matera, Monaco, New York, Milano, Roma, Bologna – e della Tucker Film – società di distribuzione nata nel 2008 dall’unione di Cinemazero e Centro Espressioni Cinematografiche di Udine – che anche quest’anno ha confermato il suo ruolo di catalizzatore di successi.

Un bilancio che si chiude all’attivo non solo sul fronte delle presenze dunque, ma soprattutto rispetto al consolidamento del ruolo di promotore culturale chiave per Pordenone e tutta la regione che Cinemazero persegue da quasi quarant’anni.

Il pubblico inoltre continua a dimostrare la sua fedeltà sottoscrivendo la CinemazeroCard, che garantisce una serie di vantaggi dentro e fuori dal cinema: biglietti ridotti e sconti in vari negozi, ristoranti o servizi e corsi (per info: www.cinemazero.org/prezzi-convenzioni). Se poi si è tesserati AIFA, Amici di Bambi, ARCI GAY, CAI, CREDIMA, CREO, CGIL, CISL o UNPLI, al momento della sottoscrizione si ha diritto anche a un biglietto omaggio. Un trattamento speciale hanno i Soci Coop Consumatori Nordest e gli abbonati al Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone, che hanno diritto di acquistare l’abbonamento a 5 ingressi e rinnovare o acquistare la CinemazeroCard a 30 anziché 35 euro. La CinemazeroCARD permette inoltre di acquistare il biglietto ridotto alle mostre in corso a Villa Manin. Chi vuole sostenere concretamente tutte queste attività può sottoscrivere la CinemazeroCard (al costo di 15 euro e con validità di 12 mesi) o convertire la propria tessera in CinemazeroFriend Card: una card dal costo di 250 euro, con aiutare ma anche condividere un percorso e un progetto culturale, continuando però ad andare a tutte le proiezioni ed iniziative promosse da Cinemazero nel corso dell’anno gratuitamente, oltre ad avare una copia omaggio delle ultime pubblicazioni (libri e dvd) edite da Cinemazero.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top