domenica , 9 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » CANZONIERE DI AIELLO

CANZONIERE DI AIELLO

image_pdfimage_print

Si terrà sabato 29 ottobre alle ore 21 presso il teatro Pasolini di Cervignano del Friuli il concerto del Canzoniere di Aiello a cura dell’Associazione Culturale Euritmica.

La serata, ad ingresso libero, vedrà la presentazione del nuovo CD “Esuberi” alla presenza di due graditi ospiti: Pietro Sidoti e Claudio Cojaniz.

Il pubblico ascolterà i nuovi pezzi dal gruppo composto da Alessandra Kersevan (voce), Viviana Gallet (voce, chitarra), Paolo Del Ponte (voce, basso), Alessio Velliscig (chitarre, voce), Giancarlo Velliscig (voce, chitarra), Antonio Merici (violoncello) e Alberto Pezzetta (tastiere).

Il Canzoniere di Aiello ha recentemente ripreso un antico viaggio musicale che mosse i suoi primi passi all’inizio degli anni ’70 e che, soprattutto dopo il terremoto del ’76, portò la musica di questo gruppo in centinaia di contrade e luoghi in Friuli, in Italia e in Europa. La faccia più vera, e spesso nascosta, del Friuli, dei friulani e della loro storia recente e nella loro lingua, sono stati sempre il primario oggetto del lavoro di questo gruppo con una ricerca nel patrimonio di villotte e canti popolari fino alla valorizzazione della poesia friulana contemporanea attraverso alcuni tra i suoi massimi poeti (Pier Paolo Pasolini, Elio Bartolini, Amedeo Giacomini, Leo Zanier, Gianni Gragoricchio, Galliano Zof, Novella Cantarutti…) musicati dal gruppo. Le problematiche sociali e le contraddizioni della società friulana, niente affato risolte e superate, sono riemerse drammaticamente e sono nuovamente attuali, non meno di quanto accade nel mondo e nella nuova società globalizzata; alla necessità di dare risposte a domande sempre più pressanti e inderogabili, il Canzoniere di Aiello contribuisce con il suo nuovo lavoro discografico, “Esuberi”, termine che oggi definisce in forma quanto mai anonima e disumanizzante la condizione di migliaia di lavoratori che il mondo produttivo ritiene in eccesso, scarti da rimuovere, esuberi appunto. Lo spettacolo propone una serie di canzoni e ballate, in friulano e in italiano, alcune tratte dallo storico repertorio del gruppo e altre nuovissime, con arrangiamenti e coralità assai moderne ed efficaci, in un progetto che intende ribadire i valori della solidarietà e della partecipazione come aspetti fondamentali di una società che intenda darsi un futuro possibile.

Rudi Buset

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top