sabato , 18 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » CANZONI DI CONFINE SPETTACOLO BOOM A TALMASSONS SI REPLICA OGGI A FAGAGNA

CANZONI DI CONFINE SPETTACOLO BOOM A TALMASSONS SI REPLICA OGGI A FAGAGNA

image_pdfimage_print

Talmassons 27.1.2013 : Canzoni di Confine, la rassegna diretta da Edoardo De Angelis e promossa con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia , ha promosso ieri sera la prima delle due serate dedicate alla consacrata rassegna musicale giunta alla sua 13^ edizione, stasera si replica a Fagagna. Anche se Talmassons, come ha detto anche il sindaco Piero Mauro ZANIN, è una piccola comunità, ha risposto alla grande per la riuscita dell’evento. Una efficentissima organizzazione è riuscita con pochi disagi per gli spettatori  a sistemare nell’affollata sala del Polifunzionale un nutrito pubblico e permettere lo sviluppo dello spettacolo. All’apertura del sipario ci troviamo in una notte qualunque, dove nello studio polveroso di una radio va in onda il programma RADIO TALK uno stralunato speaker (Mauro Caronna)  manda in onda musica e parole…  lanciando  in aria una scaletta di pezzi che raccontano il disordine della vita… La vita del suo ospite, che credeva essere Bruce Springsteen ed in realtà, ironicamente si trova di fronte uno “sconosciuto” Giò Di Tonno. Accompagnato dall’Orchestra d’Archi  Arrigoni di San Vito al Tagliamento, con la presenza degli “storici” Daniela Brussolo al Flauto, U.T. Gandhi alle Percussioni, Sebastiano Zorza alla Fisarmonica, e dei nuovi arrivi Cristiano Zampar al Corno e Alessandro Turchet al Contrabbasso, il cantautore di Montesilvano ha dato via ad un susseguirsi di episodi che partivano dai suoi esordi tra gag e sberleffi del mattatore Caronna.  Giò si lascia portare…., poi è lui a guidare, la sua voce va dove vuole, la finzione fa scoprire ai  due che la radio arriva dappertutto, che mescola le carte… Le note finalmente sciolte del Tempo vola, iniziano a sciorinare le canzoni di Giò, passando dalla sua prima canzone scritta a ventanni : La voce degli ubriachi alterna momenti di pseudo intervista all’esecuzione dei suoi cavalli di battaglia che vanno dalla canzone Mezzo secondo  per poi spaziare dalle sue performance di  Notre Dame de Paris- replicate dal cantante in oltre 550 serate, ai Promessi Sposi dove interpretava Don Rodrigo. Poi una piroetta sul racconto ed ecco  “Vuelvo al Sur”.

Un momento della serata

Durante lo spettacolo   Giò di Tonno da spazio anche a Franco Califano e Gino Paoli da lui interpretati durante la trasmissione “Tale e quale”  condotta da Carlo Conti e vinta proprio dal cantante abruzzese, sia nella versione singoli che nella serata speciale dei duetti. Il protagonista Giò Di Tonno, è uno dei più affermati e validi cantanti italiani, vincitore di Sanremo diventato poi, per le sue specifiche qualità, primo attore in centinaia di repliche di importanti musical in altrettanti teatri italiani ed esteri, dopo alcuni duetti canori con la sorprendente voce di Elsa Martin – fresca vincitrice del Premio Parodi, nuovo talento friulano- l’artista ha proposto al pubblico “Cento fontanelle” coinvolgente brano scritto e dedicato dal cantautore alla tragedia del terremoto de L’Aquila. La responsabilità della scena è di Marco Caronna, regista e performer ormai stabilmente inserito nei programmi di Canzoni di Confine,  gli arrangiamenti sono del maestro Valter Sivilotti e l’organizzazione del sempre più esperto  maestro di cerimonie  Edoardo De Angelis. Di Tonno si conferma un artista a 360° e con la complicità di Marco Caronna sviluppa uno spettacolo che supera i piccoli  luoghi di una sala polifunzionale come quella di Talmassons – che ha avuto il merito di partorire il fortunato evento di Teatro – Canzone, con Piero Sidoti e Giuseppe Battiston,   in  un nuovo progetto originale e che certamente meriterebbe palchi e teatri molto più ampi di quelli di Talmassons, dando merito agli organizzatori ed agli ideatori del progetto proposto. In sintesi oltre due ore e mezza di buona musica, buon spettacolo che il pubblico in visibilio ed entusiasta ha applaudito per oltre quindici minuti con richiamo in scena dei protagonisti per omaggiare la riuscita della magnifica serata proposta.

Enrico Liotti

enrico.liotti@ildiscorso.it

RIRPODUZIONE RISERVATA

 

 

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top