martedì , 30 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » CANOTTAGGIO: CAMPIONATO REGIONALE INDOOR

CANOTTAGGIO: CAMPIONATO REGIONALE INDOOR

image_pdfimage_print
Il Palasport di Lignano Sabbiadoro ha tenuto a battesimo domenica la stagione del canottaggio regionale, con il Campionato Indoor a cui doveva essere abbinata una prova di corsa campestre, sospesa per il maltempo.

Tull Siderini Pines Pullino

Tull Siderini Pines

Nella categoria ragazzi al maschile, quella più numerosa (43 i partenti), confronti di buon livello nelle tre serie riservate agli under 16, con vittoria finale, e crono eccellente dello sloveno Markezic (Argo), ma titolo ad appannaggio di Accatino (Nettuno) primo dei regionali, cresciuto fisicamente e dal punto di vista tecnico, preparato da Demarchi, che doveva però guardarsi da un ottimo Flego (Saturnia), giuntogli immediatamente a ridosso. In campo femminile, un quartetto per buona parte della gara al comando, ma era la Timavo grazie alla Tomasini (lo scorso anno campionessa italiana), che chiudeva al primo posto la gara, seguita a ruota da Millo (Cmm) e Visintin (Saturnia). Tra gli juniores, tripletta della Timavo con nell’ordine Rusconi, Centazzo Samuele, Maiello (campioni italiani lo scorso anno sul 4 di coppia ragazzi), mentre in campo femminile, nessuno si opponeva all’azzurra e recente campionessa italiana indoor Waiglein (Saturnia), che d’autorità s’imponeva su Sansa (Timavo) e Kersikla (Argo). Tra i senior in campo maschile, miglior crono della giornata per Ferrarese (Saturnia), che trovava in Romano (Timavo) un valido avversario, al terzo posto Miniussi (Timavo). Nella categoria under 23 interessante confronto tra il monfalconese Cernic (Timavo), che sul filo del traguardo aveva la meglio sullo sloveno Maslo (Argo), terzo Brezzi (Saturnia), mentre in campo femminile gradino più alto del podio e soddisfazione per il tecnico Ciriello per l’azzurra Denich (Cmm) che aveva ragione su Coglievina (Adria) e Kostanjsek (Argo). Tra i pesi leggeri dettava legge Milos (Cmm) che conquistava il metallo più pregiato precedendo Sfiligoi e Tedesco (entrambi del Saturnia); tra le femmine era la Giacomazzi (Ravalico) che tagliava per prima il traguardo a spese della Bartolovich. Insolitamente affollata la gara esordienti al maschile che vedeva prevalere Tumburus (Adria) preparato da Castriotta, su LomBardo e Lionetti entrambi del Saturnia, mentre in campo femminile era la Ianza (Cmm) che di soli 2 decimi aveva ragione della Di

Centazzo Rusconi Maiello

Centazzo Rusconi Maiello

Lorenzo (Saturnia), terza la De Angeli (Ginnastica Triestina).

Tra gli allievi e cadetti, si sono visti all’opera sui 1000 (per gli allievi B) e sui 1500 (per cadetti e allievi C), atleti preparati tecnicamente che spesso si sono espressi su ritmi eccellenti. La Canoa San Giorgio di “dott” Candotti è riuscita a portare a casa 3 titoli regionali con Ruggiero (allievi B1), Zemolin (cadetti) e Tuniz (allieve C), oltre a numerosi piazzamenti, a dimostrazione che tagliato il cordone ombelicale che la teneva legata quasi esclusivamente alla canoa, la società di via Famula è diventata capace con le sue forze e con un tecnico nato sulle rive dell’Ausa Corno creare un gruppo di autentiche promesse. Ottimo lavoro per i muggesani della Pullino: l’accoppiata Ciacchi/Mosetti è riuscita nell’intento di rifondare un gruppo partendo proprio dai più piccoli: la tripletta tra le allieve B2 (Tull, Siderini, Pines) e la vittoria di Mocibob tra gli allievi B2 sono una conferma del prepotente ritorno a protagonisti del circolo rivierasco. Ancora tra i più giovani, una vittoria a testa per Timavo con Cadenar tra gli allievi C, Adria con la cadetta Andiloro e la Ginnastica Triestina con la Leone tra le allieve B1.
Nella classifica generale, meglio di tutti faceva il Saturnia (131 punti), seconda la Timavo (101), terza la Pullino (60), e poi a seguire Ginnastica Triestina (52), Cmm “N. Sauro” (50), San Giorgio (47), Adria (33), Argo Isola (33), Piran (32), Nettuno (27), Trieste (21), Ausonia (17), Ravalico (12), Lignano (6), Istra Pola (6).

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top