sabato , 17 Aprile 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Biancaneve, un grande balletto romantico e contemporaneo di Angelin Preljocaj riscalda il parterre del ROSSETTI

Biancaneve, un grande balletto romantico e contemporaneo di Angelin Preljocaj riscalda il parterre del ROSSETTI

image_pdfimage_print

BIANCANEVEPresentato per la prima volta, con enorme successo, alla Biennale de la Danse de Lyon nel 2008 e ospitato a Parigi al Théâtre de Chaillot per ben due stagioni consecutive, Biancaneve, il grande balletto romantico e contemporaneo di Angelin Preljocaj su musiche di Gustav Mahler, in scena  ieri al Teatro Rossetti di Trieste e successivamente oggi 26 in replica ha ottenuto un’ apoteosi di applausi e calore dal competente pubblico presente in sala.

Coreografo di spicco della nouvelle danse francese, Angelin Preljocaj è da oltre vent’anni creatore originale, Blanche Neige_2876sensibile e dalla forte personalità. Per la scrittura coreografica sensuale ed elegante, l’originalità degli allestimenti, la profondità del pensiero, il cinquantaquattrenne coreografo franco-albanese continua a stupire il pubblico e a conquistare la critica.E’ vero che Biancaneve ha esordito sulle scene nel 2008, ma ancora oggi il corpo di ballo formato da 24 danzatori conserva il fascino romantico e di forte personalità espresso al debutto dal cinquantaquattrenne coreografo franco albanese. Di spicco la rappresentazione della Regina (Cecilia Torres Morillo) e dell’algida Biancaneve (Virginie Caussin). Incredibile la NainsCAR_0332danza verticale nel momento dell’entrata in scena dei sette nani che NANIpaiono librarsi nell’aria appesi a robuste funi. Spettacolare l’effetto dello  specchio della matrigna che regala un atmosfera da favola a tutto lo spettacolo. Il tutto condito dalle splendide dieci Sinfonie di Gustav Mahler  in grado di  suscitare emozioni forti, ed il  balletto estrapola una serie di frammenti musicali che contribuiscono a illustrare efficacemente i diversi personaggi. Il tutto per raccontare una Biancaneve che non perde mai la dimensione di favola romantica, ma non rinuncia alla lettura psicologica e moderna, in cui si intravvedono molti topos freudiani. Ma il fanile è appannaggio della matrigna che diviene così il personaggio centrale, fasciata da abiti in pelle nera, maestosa, dominatrice, è lei che chiude il balletto con un assolo furioso e vince la sfida contro una tenera, verginale,BN-YangWang0019 evanescente Biancaneve. Tutto è perfettamente in equilibrio: passi a due amorosi e mortali, seduzione ed erotismo, romanticismo e candore. Un bel momento di arte e poesia condito dalle luci di Patrick Riou e le scene a volte cupe come un noir di Thierry Leproust. Un plauso a parte per il fasto e lo splendore dei costumi usciti dalla genialità del grande stilista Jean Paul Gaultier. Tra gli altri interpreti : Le Ballet Preljocaj, danzano  Il Principe (Fabrizio Clemente), il Re (Yang Wang), I gatti (Aude Miyagi e Yurié Tsugawa).

Enrico Liotti

enrico.liotti@ildiscorso.it

RIPRODUZIONE VIETATA

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top