venerdì , 23 Aprile 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Anticipazioni da FOLKEST: i mille colori di un Festival che racconta le musiche del mondo

Anticipazioni da FOLKEST: i mille colori di un Festival che racconta le musiche del mondo

image_pdfimage_print

Fra i nomi dell’edizione 2015: Marcoré, Suzanne Vega, Finardi, Branduardi, Uriah Heep,

Vincenzo Zitello

Neri Marcoré, Suzanne Vega, Eugenio Finardi, Angelo Branduardi, Uriah Heep, Vincenzo Zitello. Questi alcuni dei nomi che animeranno i numerosi palchi diFolkest dal 2 al 27 luglio prossimi: Udine, Spilimbergo, Lignano Sabbiadoro, ma anche Capodistria e la Slovenia. Artisti molto differenti fra di loro e un festival multicolore pensato proprio per valorizzare tutta quella musica che, al di là dall’essere tecnicamente folk, etno, jazz o cantautorale, sappia dare voce alle radici culturali di qualsiasi parte del mondo.

Più nel dettaglio le date e i luoghi di questi primi accenni del fitto programma di Folkest: l’11 luglio Neri Marcoré

De Angelis con Neri Marcorè

De Angelis con Neri Marcorè

sarà al Castello di Udine, il 14 Suzanne Vega a Villa Manin di Passariano. Il 17 luglio il Festival si sposta a Capodistria per raccontare la storia deiNew Trolls con Vittorio De Scalzi e Nico Di Palo. Il 23 luglio piazza Garibaldi a Spilimbergo ospiterà Vincenzo Zitello, mentre il 25 luglio Eugenio Finardi sarà in Piazza Duomo a Splimbergo dove si esibirà , il 27 luglio, anche Angelo Branduardicon il suo progetto Futuro Antico. Mentre gli Uriah Heep saranno il 31 luglio all’Arena Aple Adria di Lignano Sabbiadoro.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top