domenica , 9 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » Alle basi della democrazia con le primarie a Cormòns

Alle basi della democrazia con le primarie a Cormòns

image_pdfimage_print

La culla della democrazia italiana è il Parlamento, Cormòns sarà tra i primi comuni sotto i 15.000 abitanti a utilizzare lo strumento delle primarie. La coalizione di centro-sinistra ha infatti deciso di individuare il proprio candidato sindaco nel vincitore delle elezioni primarie che avranno luogo il 12 febbraio 2012 (urne aperte dalle 8 alle 20). La presentazione delle candidature, accompagnate da almeno venti firme, sarà possibile fino al 18 dicembre; la campagna elettorale inizierà il 16 gennaio.

Il centro-sinistra raggrupperà Italia dei Valori, Sinistra Ecologia Libertà e Partito Democratico dopo la comune esperienza vissuta con il referendum di giugno su servizi pubblici locali, acqua, nucleare e legittimo impedimento. Il punto di partenza della coalizione è concordare un progetto “serio, complessivo e strategico” che dia delle risposte concrete sul ruolo di Cormòns come comune di riferimento della destra Isonzo. Il segretario provinciale PD Omar Greco ha sottolineato la necessità di rappresentare un’alternativa al centro-destra, mentre Patrizia Mauri di SEL ha descritto le priorità dello schieramento politico: lavoro, ambiente, servizi sociali ed equità. Il comune dovrebbe quindi diventare ancor di più il primo sostegno ai cittadini, sia per quanto riguarda le esigenze democratiche, sia per quanto riguarda i bisogni materiali primari.

Il sindaco uscente Luciano Patat non dovrebbe candidarsi alle primarie, presentandosi con una propria lista civica. Aspettando le iniziative del centro-destra, Cormòns risulta un comune vivo come i suoi colli e quei meravigliosi colori che lo rendono unico.

Federico Gangi
federico.gangi@ildiscorso.it

© Riproduzione riservata

About Federico Gangi

Avatar
Pubblicista iscritto all'albo Fvg dall'aprile 2013 Diplomato al liceo classico “J. Stellini”, attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Trieste. Agli studi universitari ha affiancato diverse attività lavorative nel Triveneto. Ideatore della Fedarmax, direttore della Calcetto Udine e promotore del giornale on-line Il Discorso, di cui è direttore editoriale.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top