“AIUTIAMO I BAMBINI DEL BURLO”: STAFFETTA BENEFICA PALUZZA (UD) – TRIESTE

 La Legione dei Carabinieri del Friuli Venezia Giulia, con il sostegno della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, organizza la seconda edizione della staffetta benefica “Aiutiamo i bambini del Burlo”, manifestazione podistica che ha l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare al reparto di Oncologia dell’ospedale infantile triestino. L’evento si svolgerà in due giornate, sabato 21 e domenica 22 settembre, su un percorso di circa 196 km, tra Paluzza (UD) e Trieste.
IL PERCORSO – Il programma della staffetta benefica Paluzza-Trieste prevede due giornate di corsa: sabato 21 settembre la partenza è fissata a Paluzza, alle 11.00, in direzione Tolmezzo, prima e unica tappa intermedia della giornata; da qui, il percorso prosegue verso Udine dove l’arrivo è previsto alle ore 19.30, in Piazza Libertà. Il giorno successivo, domenica 22 settembre, la staffetta riprende in concomitanza con la Maratonina Udinese: il via è fissato alle 9.35, alla volta di Gorizia dove il passaggio in Corso verdi è previsto per le 13-13.30 circa. Mentre gli atleti della maratonina di Udine avranno raggiunto il loro traguardo, la staffetta per il Burlo proseguirà: la tappa successiva è Monfalcone, per poi arrivare in serata a Trieste (19.30), verso il traguardo posizionato in piazza Unità d’Italia, dove i runners arriveranno affiancati dagli appassionati di corsa che lavorano al Burlo – tra medici, infermieri, ostetriche, biologi e ricercatori – e che parteciperanno alla “volata finale” da Miramare a Trieste. In tutte le tappe sarà presente il personale dell’Arma in congedo e un medico del Burlo che illustrerà lo scopo dell’iniziativa. Nei 196 km di percorsi saranno impegnati 21 carabinieri, comprese le riserve, che percorreranno circa 10 km ciascuno. Accanto ai militari, anche i medici del Burlo e di altri ospedali pediatrici italiani si metteranno in gioco e parteciperanno in prima persona all’iniziativa. Tra gli ospiti di spicco anche l’Appuntato scelto Diego Cafagna del centro sportivo carabinieri di Bologna e i ragazzi dell’Associazione Calicanto. Tra i medici runner del Burlo – che effettueranno due tappe, una sabato e una domenica – il prof. Paolo Gasparini e il biologo Marcello Morgutti.
GLI OBIETTIVI – L’evento podistico “Aiutiamo i bambini del Burlo” nasce dall’idea spontanea di due colleghi dell’Arma dei Carabinieri di Gradisca d’Isonzo e Monfalcone di avviare una raccolta fondi a favore del reparto di Oncologia dell’ospedale pediatrico triestino. Con questa iniziativa, gli ideatori vogliono sottolineare la sensibilità e attenzione dell’Arma nei confronti delle realtà più significative del nostro territorio: l’Irccs Burlo Garofolo è un punto di riferimento, non solo regionale, nel ricovero e nell’assistenza dei minori; i bambini sono la generazione futura, curare i più piccoli significa curare i più grandi. Per la procedura di raccolta fondi, la Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, partner dell’evento, ha aperto un conto corrente già in funzione e attivo fino a fine novembre: per dare il proprio contributo, sarà sufficiente effettuare un versamento presso tutte le filiali bancarie alle coordinate IBAN IT80 X063 4012 3005 1070 1009 780 oppure recarsi ai gazebo allestiti dai soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri presenti in ogni tappa.
COLLABORAZIONI – La staffetta benefica Paluzza-Trieste è stata organizzata con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia, le provincie di Trieste, Udine e Gorizia, e i comuni di Trieste, Udine, Gorizia e Monfalcone. Nella giornata di domenica 22 settembre, la staffetta si svolgerà in concomitanza con la gara podistica Maratonina Udinese, che metterà a disposizione uno spazio di presentazione dell’iniziativa nel pomeriggio di sabato 21. La Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia sostiene l’evento con l’apertura del conto corrente per le donazioni e una campagna pubblicitaria nelle circa 140 sedi regionali.