SI CONCLUDE OGGI PORDENONELEGGE CON TANTI APPUNTAMENTI

Si conclude oggi 22 settembre l’edizione 2013 di Pordenonelegge la festa del libro con autori. Tantissime le prime prestigiose che animeranno l’ultima giornata di incontri. E’ particolarmente atteso al festival l’incontro di presentazione del nuovo romanzo di Silvia Avallone,l’autrice best seller tradotta in 22 Paesi, accolta con straordinario successo col libro d’esordio “Acciaio”, dai prossimi giorni nuovamente in libreria con “Marina Bellezza” (Rizzoli), una seconda prova d’autore che mette al centro la “rivoluzionaria” capacità di riappropriarci della nostra terra, del nostro mondo, del nostro presente.

Silvia Avallone

 Appuntamento domenica 22 settembre, alle 17.30 in piazza San Marco. Sempre per Rizzoli esce il romanzo del poeta friulano Pierluigi Cappello, “Questa libertà”: ricordi e immagini folgoranti fra dimensione personale e storia, in un itinerario della memoria che si snoda attraverso incontri, avvenimenti, luoghi e persone. Appuntamento alle 18.00 al Teatro Verdi, per un’Intervista condotta dai Stas’ Gawronski con letture a cura dell’attore Giuseppe Battiston. Ed è attesissimo il dialogo con l’autore cinese Yan Lianke, in dialogo con Renata Pisu sulla “Cina fra ricordo e modernità”: un filo rosso sotteso anche al nuovo romanzo dello scrittore edito Nottetempo, “Pensando a mio padre”, in libreria dal 20 settembre. L’occasione davvero imperdibile per ascoltare una voce pluripremiata e al tempo stesso più volte censurata in Cina. John Banville, talento narrativo fra i più brillanti della scena anglosassone, vincitore del Book Prize 2005, sarà a pordenonelegge con il nuovo romanzo “Un’educazione amorosa” (Guanda), intervistato da Masolino D’Amico domenica 22 settembre (ore 17.30 – palazzo Montereale Mantica). Il giallista danese Jussi Adler-Olsen, per la gioia dei lettori dell’ispettore Carl Mørck e della sua Sezione Q, tornato in libreria il 18 settembre, sempre per Marsilio, con “Il messaggio nella bottiglia”: lo presenterà in anteprima al festival domenica 22 settembre (ore 16, Auditorium Istituto Vendramini), in dialogo con Roberto Costantini. Mentre l’italo-argentinoAdrián Bravi uscito il 18 settembre con “L’albero e la vacca” per il marchio INDIES, una formula inedita di collaborazione tra Feltrinelli e le migliori case editrici indipendenti, in questo caso Nottetempo. E’ la storia di un divorzio raccontato da una voce narrante dolente e stralunata, quella di un bambino di otto anni, Adamo, che osserva i suoi genitori separarsi, sotto effetto delle bacche allucinogene di un albero di tasso. Al festival domenica 22 settembre, alle 19, nel Chiostro della Biblioteca Civica.  Edita Sperling&Kupfer, “Il romanzo dei Windsor. Amori, intrighi e tradimenti in trecento anni di favola reale” è la nuova prova d’autore del giornalista Antonio Caprarica  volto fra i più familiari dei corrispondenti Rai. «I personaggi che incontrerete in questo libro – spiega l’autore – sono così eccessivi nei difetti, nell’accanito inseguimento del piacere, nelle svergognate eccentricità da fornire materiale più al romanziere che al saggista. E confesso di averli raccontati soprattutto con questo spirito». In uscita martedì 17 settembre, il libro sarà presentato al festival domenica 22 settembre, alle 11.30 in Piazza della Motta.

Antonio Caprarica

,E per la prima volta nella sua storia Pordenonelegge diventa editore. L’idea è nata da Natalino Balasso che ha proposto al festival una collaborazione: la produzione di un libro che eviti i normali canali di distribuzione per mettersi a disposizione del pubblico nei soli 5 giorni della manifestazione. Ecco che nasce Il libro del scritore, cui sarà dedicato domani l’incontro in programma alle 19 in piazza della Motta.Pordenonelegge è laboratorio permanente sulla letteratura, per coniugare il dialogo fra chi legge, chi scrive e chi pubblica.Con l’edizione 2013 torna Roland, Scritture emergenti: anche domani, dalle 10.30 al Ridotto del Teatro Verdi, sei importanti editor – Giulio Mozzi, Angela RastelliAlberto RolloMichele RossiChiara Valerio – saranno in dialogo pubblico con altrettanti aspiranti scrittori mai pubblicati, per capire le dinamiche con cui l’editoria sceglie di lanciare o cassare un romanzo. 

Daniel Pennac atteso per l’ultimo giorno di Pordenonelegge

Grande attesa anche per Daniel Pennac, l’autore del celebre “capro espiatorio” Benjamin Malaussène, intervistato da Fabio Gambaro al Teatro Verdi ore 16 racconterà del suo ultimo lavoro “Storia di un corpo”, in collaborazione con il Salone del Libro di Torino A pordenonelegge domani anche Mauro Corona in un doppio appuntamento alle 11 al Teatro Verdi intervistato da Lorenzo Marchiori in “L’arte di vivere” e alle 17 Fermata dell’Autobus, Piazza Ospedale Vecchio. Petros Markaris una delle voci più importanti della Grecia contemporanea, in piazza san Marco alle 11.30 in collaborazione con l’Istituto di Cultura italiana di Atene. Alle 12 Palaprovincia Largo San Giorgio Massimo Cirri assieme a Corrado Mandreoli e Paola Fontana presenta “Il tempo senza lavoro. Ancora al Palaprovincia Largo San Giorgio “Storia dei semi” con l’ecologista e attivista indiana Vandana Shiva intervistata da Valeria Palumbo. Sempre alle 15.30 Carlo Lucarelli presentato da Omar Monestier presenta “Il sogno di volare”. L’enigmista Stefano Bartezzaghi sarà alle 17.30 al Palaprovincia San Giorgio con il suo ultimo lavoro “Il falò delle novità. La creatività al tempo dei cellulari intelligenti” presenta Alessandro Mezzena Lona. Si continua alle 18 all’Auditorium Istituto Vendramini con il premio Strega 2013 Walter Siti intervistato da Chiara Valerio parlerà del suo saggio “Il realismo è l’impossibile”. Per Letteratura a Nordest Tullio Avoledo alle 19 Palazzo della Provincia con Alessandro Cinquegraniracconteranno letterariamente il territorio del Nordest. Ugo Gregoretti, che sarà presente in collegamento video dialogherà con l’autore di “Vetro” Giuseppe Furno alle 19.30 al Palaprovincia San Giorgio.

Al festival anche Enrico Padovan il più giovane autore di pordenonelegge, 14 anni e vincitore del premio “Lama e Trama 2013” alle 16 a La casa della Prateria con Marinella Chirico. Per le “Parole in scena” alle 19 al ridotto del Teatro Verdi Mauro Covacich e Davide Toffolo presentano il loro reading musicale “L’esperimento”. Alle 19.30 al Convento di San Francesco l’incontro spettacolo con Paolo Giordano, musiche di Minus&Plus, letture di Andrea Castellini. A chiudere l’edizione 2013 della festa del libro Gianni Riotta intervistato da Giovanni Marzini, in collaborazione con il Premio Giornalistico internazionale “Marco Luchetta”, in un incontro intitolato “Il web rende liberi”.

 Il programma completo del festival è consultabile su www.pordenonelegge.it .