mercoledì , 3 Marzo 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » ID del Cirque Eloize presentato alla stampa nazionale oggi a gennai 2014 solo aTRIESTE dopo Milano.

ID del Cirque Eloize presentato alla stampa nazionale oggi a gennai 2014 solo aTRIESTE dopo Milano.

image_pdfimage_print

Il tour nazionale di ID, spettacolo del Cirque Éloize in collaborazione con Cirque du Soleil, è stato presentato ufficialmente alla stampa italiana questa mattina (19 settembre) presso l’Auditorium Agorà – Triennale di Milano, alla presenza del regista Jeannot Painchaud, di Cristina Cappellini assessore alle culture, identità e autonomie della Regione Lombardia e del promoter Massimo Fregnani.                                                                           Éloize è una parola che deriva dalle isole della Maddalena (Quebec, Canada) che significa “lampi di caldo all’orizzonte”. Una fonte d’ispirazione per i membri fondatori del Cirque Éloize: questi lampi infatti simboleggiano il calore e l’energia che alimentano lo spirito della compagnia. Protagonista del rinnovamento delle arti circensi, il

momenti dello spettacolo presentato oggi a Milano in conferenza stampa

Cirque Éloize dal 1993 crea performance cariche di magia. A 20 anni dalla sua fondazione, e dal suo omonimo show, resta sempre alla ricerca della perfezione artistica ed è una delle compagnie più importanti nelle arti circensi contemporanee. Una compagnia che fonda le sue basi sulla multidisciplinarietà dei suoi talentuosi artisti, esprimendo la sua natura innovatrice attraverso la teatralità e l’umanità, combinando le arti circensi con la musica, la danza e il teatro. Sono ben nove le produzioni firmate dal Cirque Éloise, nelle quali sono state presentate al pubblico più di 4.000 performance in più di 436 città di 36 Paesi, tanto da stregare anche il pubblico di Broadway.

Quello che potrebbe mostrare l’l’esplosione del palco con il grande evento dell’anno

Dal 2010 la compagnia ha siglato un accordo di partnership con il Cirque du Soleil, la celebre compagnia canadese che ha prodotto alcuni degli spettacoli di maggior successo a livello internazionale.
La nuova creazione manda in scena una quindicina di artisti che si cimentano in ben 12 discipline circensi, ma ci fanno anche scoprire il nuovo mondo della “urban dance”, dalla breakdance all’hip-hop.   Nello spettacolo si immagina di essere nel cuore di una città futuristica, dove l’onnipresenza dell’immagine  fa perdere i punti di riferimento di ognuno. Lo spettacolo  come presentato oggi a Milano diventa un compromesso tra fumetti, film di fantascienza e il ricco universo dei graffiti. La musica rock, elettronica e poetica, insieme alla proiezione di video, valorizzano gli aspetti di giocosità ed energia di uno show giovane e urbano. Al centro di una città immaginaria con i suoi rioni, ci sarà un  luogo in cui le persone si incontrano, le bande si sfidano, le amicizie si solidificano e gli amori nascono e si dissolvono.

Il regista Jeannot Painchaud oggi presente a Milano

ID in Italia sarà in scena soltanto a Milano e a Trieste, dove rappresenta una delle punte di diamante della stagione dello Stabile regionale: vi replicherà dal 15 al 19 gennaio 2014 alla Sala Assicurazioni Generali del Politeama Rossetti.

Scene: Set Designer, Illustrator and Video Projections Co-Designer Robert Massicotte
Costumi:
Linda Brunelle
Luci:
Nicolas Descoteaux
Video projections co-designer:
Alexis Laurence
Musiche:
colonna sonora di “iD” di Jean-Phi Goncalves & Alex McMahon
Regia:
Jeannot Painchaud
Produzione:
Theatre T&Cie
Interpreti:
Ignacio Adarve, Lisa Eckert, Nicolas Fortin, Nadia Lumley, Justine Méthé-Crozat, Baptiste Montassier, Samuel “Sam Sung” Nadai, Conor Neall, Thibaut Philippe, Angel Sanchez, Ryan Shinji Murray, Jérémy St-Jean, Kim Sung Jin, Emi Vauthey, Kone Thong Vongpraseuth dal 15 al 19 gennaio 2014 al Politema Rossetti in esclusiva solo dopo aver toccato la piazza di Milano.

dall’inviato

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top