sabato , 4 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Attualità » 152° ANNIVERSARIO FONDAZIONE POLIZIA LOCALE TRIESTE.

152° ANNIVERSARIO FONDAZIONE POLIZIA LOCALE TRIESTE.

image_pdfimage_print

Nel giorno esatto del 152° anniversario della fondazione, con una semplice cerimonia, svoltasi nello storico ricreatorio Gentilli di Servola (anche questa una “istituzione” che ha celebrato pochi giorni fa il secolo di vita), è stato festeggiato oggi (venerdì 13 giugno) il Corpo della Polizia locale di Trieste, che nell’occasione, com’è tradizione, ha presentato anche il  bilancio sull’attività svolta nel corso del 2013.

          All’incontro sono intervenuti tra gli altri il sindaco Roberto Cosolini, il vicesindaco Fabiana Martini, l’assessore all’Educazione Antonella Grim, il comandante della Polizia locale Sergio Abbate, il vice Luciano Momic, il consigliere comunale Roberto Decarli e don Dusan Jacomin.

Nell’augurare “buon compleanno” alla Polizia locale, ed evidenziando “l’energia, l’impegno e la professionalità” del Corpo, il sindaco Cosolini ha tra l’altro ricordato quanto fatto di recente per garantire la sicurezza  dell’arrivo finale del Giro d’Italia a Trieste, che ha visto impegnati ben 173 operatori nelle giornate di sabato e domenica. Senza entrare nel dettaglio, il primo cittadino ha ricordato ancora i tantissimi episodi che vedono sempre la Polizia locale in prima linea sul fronte della sicurezza e ha ribadito “ il grazie dell’Amministrazione e di tutta la comunità per quanto fatto e per quanto quotidianamente farete ancora”. Trovandosi all’interno di uno storico ricreatorio e con una classe di bambini con le le loro insegnanti presenti,  il sindaco Roberto Cosolini ha colto anche l’occasione per confermare il forte impegno a “difendere in tutti i modi il grande patrimonio dei servizi educativi, istituiti nei decenni per la nostra comunità”. In precedenza il vicesindaco Martini aveva a sua volta sottolineato “la vicinanza dell’Amministrazione alla Polizia locale, alla gente e al territorio, anche quello più periferico e lontano dal centro”, avvalorando la tesi dei “152 anni ben portati”, con una particolare attenzione anche alle nuove generazioni, al lavoro nelle scuole, con i mirati percorsi di educazione alla  mobilità.

“Siamo presenti dove le persone lo richiedono, dove c’è più necessità” -ha detto il comandante Sergio Abbate- presentando a sua volta il rapporto sull’attività svolta nel corso del 2013 (vedi pdf allegato) e ponendo l’accento sul forte impegno legato alla sicurezza stradale (828 mancate revisioni, 158 mancate precedenze ai pedoni, quasi 540 assicurazioni scadute, 52 guide in stato di ebbrezza) e alle oltre 20 mila chiamate alla sala operativa, attiva 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno. Ricordati ancora i quasi 1500 controlli effettuati dalla Polizia ambientale, i 720 della  Polizia edilizia, oltre alla capillare attività svolta dalla Polizia giudiziaria e da quella commerciale. Tra le note negative, il comandante Abbate ha segnalato un’inversione di tendenza, dopo un trend positivo, che ha visto, nel corso del 2013, salire a 12 i morti per incidenti sulle nostre strade (5 in moto e 7 pedoni), rispetto ai 4 dell’anno precedente.

Nel corso della cerimonia sono stati conferiti alcuni riconoscimenti ad ufficiali e agenti che si sono particolarmente distinti con il proprio servizio alla comunità. Elogi e encomi sono andati al maresciallo capo Federica Marassi e all’agente scelto Paolo Bandi (individuazione a arresto di un pedofilo), al maresciallo capo Donatella Morandini (per aver fatto desistere da un tentativo di suicidio una donna con bambino), al maresciallo capo Stefano Lapel e agli agenti scelti Christian Donolato e Giulio Giannini (individuazione e arresto ladro cassette offerte luoghi di culto), agli agenti Marino Belic e Ciro Fontanella (ricerca e ritrovamento di una persona anziana allontanatasi con intenti suicidi) e al tenente Mauro Bunz (organizzazione e coordinamento servizi per arrivo 97° Giro d’Italia). Al termine, l’assessore all’Educazione Antonella Grim ha donato quindi alcuni giochi didattici legati alla sicurezza stradale ai bambini della scuola dell’infanzia Borgo Felice, presenti alla cerimonia con i loro insegnanti. Riprendendo i concetti espressi dal sindaco, l’assessore Grim ha confermato il forte impegno del Comune di Trieste a “lavorare affinché i servizi educativi restino sempre quel patrimonio importante ed essenziale per la nostra città”.2014_13541stampa

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top