1

RALLYLEGEND 2020 ANTICIPA LA DATA DI EFFETTUAZIONE. SI SVOLGERA’ DALL’1 AL 4 OTTOBRE

RALLYLEGEND 2020 ANTICIPA LA DATA DI EFFETTUAZIONE. SI SVOLGERA’ DALL’1 AL 4 OTTOBRE.

CONFERMATA LA PRESENZA DI M-SPORT, CON LE FORD FIESTA WRC “PLUS”, E ANCHE KEN BLOCK SARA’ AL VIA.

LA CAUSA E’ LA SOVRAPPOSIZIONE DI DATA DEL RALLY ITALIA SARDEGNA MONDIALE, SPOSTATOSI ALL’8/11 OTTOBRE.

Un’immagine del Rally di Sardegna 2019: Sebastien Ogier nella power stage dell’Argentiera (#darionnen.photographer)

 

Repubblica di San Marino. Rallylegend 2020 anticipa di una settimana la sua data di effettuazione, spostandosi nei giorni da giovedì 1 a domenica 4 ottobre.

Continui annullamenti, spostamenti di date, a livello internazionale, stanno creando, da varie settimane, grande agitazione nei calendari di vari campionati rally. World Rally Championship compreso. L’ultimo di questi, annunciato oggi a Cagliari, vede il rally Italia Sardegna spostarsi sulla data – 8/11 ottobre – che, da sempre, è occupata da Rallylegend.

Dopo una rapida, ma approfondita, valutazione, consultati partner, sponsors e le “guest star” che hanno confermato la volontà di essere, in tutti i casi, presenti, gli Organizzatori di Rallylegend hanno deciso di anticipare la data dell’evento di una settimana, spostandosi nel fine settimana “lungo” dall’1 al 4 ottobre prossimi.

M-Sport e Michelin hanno già confermato la loro presenza, con le Ford Fiesta WRC “Plus” e i piloti ufficiali, anche nella nuova data, così come il funambolico Ken Block, che sarà a Rallylegend nel nuovo fine settimana dall’1 al 4 ottobre.

Una situazione che, a poche settimane dall’evento, ci costringe a rivedere un asset di Rallylegend già in via di definizione. – spiegano gli Organizzatori – Non potevamo fare altrimenti ma, come sempre, faremo di tutto per rendere ancor più ricca e attraente questa edizione. E abbiamo già in testa qualche nuova idea…”.

 18° RALLYLEGEND 2020 : I CONTATTI

Rallylegend Segreteria: cell. (+39)  337.1009702

tel. (+378) 0549.909053

Sito Web : www.rallylegend.com              e-mail: info@rallylegend.com

Social Area:

Facebook: https://www.facebook.com/officialrallylegend/?ref=hl

Twitter: https://twitter.com/rallylegend

Instagram: https://www.instagram.com/rallylegendofficial/

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCnFn4qD2nYj-lNsbcxEyl2A




Audiobus: arrivano anche i viaggi “notturni” alla scoperta di Udine

Indossate le cuffie basterà lasciarsi condurre dalla voce narrante in un viaggio fantastico, in bilico fra reale e surreale. A bordo di un bus urbano gli spettatori saranno condotti in un percorso straordinario, onirico, in cui arte e spazio pubblico si contaminano. Un viaggio capace di mostrare la città sotto un’altra luce. Insomma, a Udine torna (ospitato nell’ambito ‘Terminal – Festival dell’arte in strada’, dal 26 al 30 agosto) la magia di Audiobus, un format di Zeroidee sviluppato in collaborazione con Giovanni Chiarot e Renato Rinaldi. La tappa friulana è organizzata in partenariato con Circo all’InCirca e Terminal Festival e realizzata grazie al sostegno della Regione Fvg, del Comune di Udine, e di Fondazione Friuli, con il supporto di Autoservizi Fvg S.p.A. Saf.

IL VIAGGIOAudiobus dà quindi appuntamento per la sua 4^ edizione e lo fa con un programma tutto nuovo e ben quattro corse in “notturna”! Come di consueto i posti saranno limitati (massimo 35 persone per ogni corsa) e sarà obbligatoria l’iscrizione online sulla pagina Facebook di Zeroidee oppure sul sito terminal-festival.com (a partire dal 19 agosto). Ma la performance multidisciplinare, dove tutto accade contemporaneamente dentro e fuori l’autobus, quest’anno moltiplica i suoi viaggi arrivando fino a Trieste (per la secondo volta) e facendo tappa anche a Gorizia-Nova Gorica (un’unica linea trasfrontaliera) e Aquileia.

COS’ È AUDIOBUS? – Audiobus è un progetto di spettacoli e residenze artistiche che si sviluppa sugli autobus urbani. È come andare a teatro, ma al posto del palcoscenico ci si trova di fronte l’intera città. Artisti performativi, visivi e sonori rileggono gli spazi pubblici in modo inedito e guidano i cittadini, anche coloro che non sanno di essere spettatori, in un viaggio a dir poco sorprendente. Ogni spettatore riceve un paio di cuffie e una voce narrante lo accompagna, immergendolo nella città e nelle sue storie. L’approccio e il metodo utilizzato è quello della contaminazione tra diverse discipline artistiche quali per esempio la poesia, la musica, le arti sonore, visive e performative. Vediamo ora cosa attenderci per le tappe udinesi!

AUDIOBUS, LINEA 4 – La linea 4 (di Sarah Chiarcos con le voci di Angelo Floramo e Carlo Zoratti e i contenuti multimediali a cura di Francesco Collavino) racconterà la storia di una famiglia come tante, con una tavola apparecchiata per un pranzo che non andrà come previsto. Le cose vanno sempre come al solito, finché semplicemente non vanno in un altro modo. Perché può succedere di perdersi – di perdere la strada, di perdere il filo – e le cose non saranno mai più come prima. Audiobus linea 4 partirà venerdì 28 agosto e sabato 29 alle 20 e alle 21. L’orario indica il ritiro cuffie in via Ciconi 4, il pubblico verrà poi accompagnato alla fermata di partenza in Stazione FS. Il viaggio durerà circa 45 minuti.

AUDIOBUS LINEA 2 – La linea 2 (di Circo all’inCirca e Paolo Paron, voce di Giulia Pes) che partirà sabato 29 agosto alle 15.50 e alle 16.50; e domenica 30 agosto, alle 16.25 e alle 17.25 (l’orario indica il ritiro cuffie in via Ciconi 4, il pubblico verrà poi accompagnato alla fermata di partenza in Stazione) porterà gli spettatori nella festa che non c’è. Cosa succederebbe se all’improvviso venissero a mancare le feste? Quei tanto attesi momenti di incontro popolare, riti di leggerezza e profondità del cuore, di giochi e balli, da sempre accompagnano le comunità nel susseguirsi delle stagioni. Sarà dunque un viaggio verso la festa che non c’è, non sappiamo quando, dove e come tornerà, la attendiamo con trepidazione, perché forse la festa è dentro ognuno di noi. La linea 2 partirà sempre dalla Stazione FS. La corsa durerà circa 45-50 minuti.

INFO SUI VIAGGI – I posti sui bus saranno limitati a massimo 35 persone per ogni corsa, per questa ragione l’organizzazione ha previsto un’iscrizione online. Dal 19 agosto sarà sufficiente prenotare il proprio posto sulla pagina Facebook di Zeroidee oppure sul sito terminal-festival.com, scegliendo la data e l’orario della corsa. L’organizzazione, per questa edizione ha deciso di non far pagare il biglietto. L’accesso alla performance sarà dunque gratuito. I ticket dovranno essere ritirati, all’infopoint di via Ciconi 4. In quell’occasione saranno consegnate anche le cuffie. Coloro che non si presenteranno all’orario indicato non avranno più diritto di prelazione sul posto prenotato. Da lì i partecipanti saranno accompagnati alla fermata dell’autobus in Stazione dai volontari dell’evento. Audiobus è un format di Zeroidee sviluppato in collaborazione con Giovanni Chiarot e Renato Rinaldi. La tappa di Udine è in partenariato con Circo all’InCirca e Terminal Festival e realizzata grazie al sostegno della Regione Fvg, del Comune di Udine, e di Fondazione Friuli, con il supporto di Autoservizi FVG S.p.A. SAF.

Informazioni e programma dettagliato su: www.terminal-festival.com | Facebook |




UDINE CHIESA DI S. FRANCESCO dal 28 agosto Kepler-452 Lapsus urbano, il primo giorno possibile

UDINE | CHIESA DI S. FRANCESCO
28 agosto, ore 19.30
2, 11–12, 15–16–17–18–19 settembre, ore 19
Kepler-452 / Lapsus urbano, il primo giorno possibile

Arte e scienza: il teatro diventa virtuale! Un’esperienza in prima persona di visioni fantasy, sviluppate dal team udinese di VR artist Virtew, accompagna lo spettatore nella scoperta de I misteri della luce 1.0. Lo spettacolo, ideato per ESOF 2020, Trieste Capitale della Scienza 2020e coprodotto dal CSS di Udine, debutta per la Stagione Teatro Contatto Blossoms / Fioriture lunedì 31 agosto ore 18.30 e replica 1 settembreore 18.30 e ore 21, 2 settembre ore 21 e 3 settembre ore 18.30 e 21 nella Chiesa di San Francesco di Udine. L’evento verrà presentato giovedì 27 agosto ore 21 al Teatrino Basaglia a Trieste per ESOF. Attorno allo spettacolo e in collaborazione con Mittelfest il direttore artistico Haris Pasovic e il neuroscienziato Giacomo Rizzolatti saranno i protagonisti il 1° settembre ore 20.30 al Teatro Ristori di Cividale della conferenza Empatia arte e scienza.
Attraverso un’esperienza ‘dal vivo e in realtà virtuale’, lo spettatore – dotato di visore VR – può osservare fenomeni ottici, compiere esperimenti scientifici e darne una interpretazione e, tramite il contributo dell’arte, comprendere che la conoscenza della natura della luce porta con sé la comprensione stessa del rapporto dell’uomo con ciò che lo circonda, nello spazio e nel tempo.
A seguire la performance Luce ideata da Lorenzo Bazzocchi della compagnia Masque Teatro che vede la danzatrice Eleonora Sedioliduettare con due Tesla Coil.

Scopri tutto il calendario Teatro Contatto Blossoms / Fioriture su cssudine.it e sfoglia il nuovo libretto




MORGAN e Voltalacarta – In Castello a Udine l’omaggio a De André con Dentro e fuori Faber

Marco Castoldi, in arte Morgan, cantautore, polistrumentista, compositore, scrittore, personaggio televisivo e fondatore dei mitici Bluvertigo, sarà protagonista del progetto “Dentro e fuori Faber”, un viaggio che è anche un omaggio alle canzoni dell’indimenticato Fabrizio De André. L’appuntamento, che vedrà Morgan sul palco assieme all’ensemble #Voltalacarta, è in programma domani,giovedì 27 agosto al Castello di Udine. Il concerto è il recupero dell’appuntamento originariamente previsto per il 5 maggio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. I biglietti già acquistati rimangono validi per la nuova data. I biglietti sono ancora in vendita su Ticketone e lo saranno anche alla biglietteria di Piazza Libertà (che è anche l’unico ingresso allo spettacolo), sabato dalle 18.30. Porte aperte al pubblico dalle 19.30 e inizio concerto previsto per le 21.30. Info, prezzi e punti autorizzati su www.azalea.it. La rassegna “Udine Vola 2020” è organizzata da Zenit srl, in collaborazione con Comune di Udine, Regione Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG e inclusa nel calendario eventi di Udine Estate e Udine Sotto le Stelle.

Il progetto “Dentro e fuori Faber” vedrà un ispirato Morgan fornire al pubblico gli strumenti per capire a pieno il mondo di De André che, attraverso le sue canzoni, racconta il mondo degli ultimi, dei diseredati e dell’amore.

Nelle canzoni di De André poi, l’ex Bluvertigo sembra addirittura trovare più sfumature interpretative rispetto ai propri brani, il che potrebbe quasi rappresentare un paradosso. Grande studioso e interprete della canzone d’autore italiana, Morgan si approccia a “Faber” con l’ammirazione del collega e la riverenza di chi riconosce la potenza espressiva del genio. Le esibizioni dal vivo di Morgan sono autentiche lezioni spettacolo e di cultura mai casuali e mai banali, da sempre fonte di grande ispirazione per il pubblico. Lo spettacolo

Voltalacarta

“Dentro e fuori Faber” nasce da un’idea di Voltalacarta, band formata da musicisti professionisti accomunati dalla grande passione per De André, che ha scelto una scaletta composta per la maggioranza dei brani dai meravigliosi arrangiamenti della Premiata Forneria Marconi, anche per celebrare i 40 anni dallo straordinario concerto con De André, che resta tutt’ora uno dei più grandi avvenimenti della storia musicale italiana.

L’ensemble #Voltalacarta è composto da Simone Bertogna (voce), Clara Danelon (voce), Massimo Pasut (basso), Marco Locatelli(chitarra), Marco Vattovani (batteria), Dider Ortolan (strumenti a fiato), Lucia Clonfero (violino), Luigi Buggio (tastiere e fisarmonica).

E.L.




VERONA: FESTIVAL DELLA BELLEZZA, JASMINE TRINCA APRE VENERDÌ 28 AGOSTO LA VII EDIZIONE AL TEATRO ROMANO

Venerdì 28 agosto, al Teatro Romano di Verona (ore 21.30), Jasmine

Jasmine_Trinca_©_Giovanni_Canitano

Trinca apre all’insegna del grande cinema la VII edizione del Festival della Bellezza, la manifestazione culturale ispirata a Dante, Mozart e Shakespeare fra le più prestigiose nel panorama nazionale, quest’anno dedicata al tema “Eros e Bellezza”.

Attrice fra le più talentuose e amate in Italia, recente vincitrice del David di Donatello e del Nastro d’Argento come miglior attrice protagonista per la sua interpretazione in “La dea Fortuna” di Ferzan  Özpetek, la Trinca inaugura il festival con l’incontro L’incantamento della sensibilità, aprendosi a riflessioni sulla fascinazione della recitazione, fra talento e magnetismo, e ripercorrendo anche una carriera importante segnata da collaborazioni con alcuni dei più celebrati registi italiani, come Nanni Moretti, Marco Tullio Giordana, i fratelli Taviani, Paolo Virzì.

 

“Ci si innamora in modo indiretto e romanzesco”.

Lo charme è un’arma a doppio taglio cui fa scudo la delicatezza.

Complicità, prossimità, partecipe distacco.

Grazia spontanea, disinvoltura.

La fascinazione è talento della naturalezza più magnetismo.

 

Anna Beghelli

Apertura speciale della serata con una “sigla” danzante della ballerina di origini veronesi Anna Beghelli: nota ai palcoscenici internazionali, come quello del Teatro Nazionale de l’Opéra-Comique di Parigi, e attualmente ballerina per le compagnie parigine di danza contemporanea “Inosbadan” e “Annamae”, la danzatrice eseguirà una performance dedicata alla tema della fascinazione del corpo e della luce, accompagnata dal vivo dalle note di Eleuteria Arena, artista poliedrica già ospite del Festival della Bellezza nel 2018, cantante, violoncellista e compositrice per diverse realtà dell’ambito dell’arte, del cinema e della pubblicità.

Dal 28 al 31 agosto, gli appuntamenti al Teatro Romano vedranno in scena protagonisti del mondo del cinema, del teatro e della letteratura, con attori, registi, critici cinematografici, ma anche scrittori, drammaturghi e filosofi. Dopo Jasmine Trinca, ospiti del Festival della Bellezza saranno Pupi Avati (29 agosto), Alessandro Piperno (29 agosto), Igor Sibaldi (30 agosto), Gianni Canova (30 agosto), Stefano Massini (31 agosto), Luca Barbareschi (31 agosto).

 

La seconda parte dell’edizione 2020 si terrà dall’11 al 19 settembre eccezionalmente nell’Arena di Veronaper il progetto speciale Arena Agorà, co-ideato con Gianmarco Mazzi, AD di Arena di Verona: l’anfiteatro romano, che ritrova la configurazione classica di una moderna agorà, si farà luogo di riflessione filosofica e rappresentazione scenica con grandi intellettuali e artisti: Alessandro Baricco (11 settembre), Mogol (11 settembre), Edoardo Bennato (12 settembre), Massimo Recalcati (13 settembre), Morgan con Vittorio Sgarbi (13 settembre), Philippe Daverio (14 settembre), Federico Buffa con Flavio Tranquillo ( 14 settembre), Umberto Galimberti (15 settembre), Gioele Dix (15 settembre), Massimo Cacciari (16 settembre), Stefano Bollani (16 settembre), Alessandro Baricco con Gloria Campaner e Orchestra Canova (18 settembre), Vittorio Sgarbi (19 settembre), Alessio Boni (19 settembre).

 

Festival della Bellezza – i Maestri dello Spirito

Con eventi unici o in prima nazionale, connessi tra loro in riferimento al tema dell’edizione, e in scena in contesti storici di grande suggestione, il Festival della Bellezza si conferma oggi tra le più originali e prestigiose manifestazioni nazionali. Quest’anno sarà probabilmente la manifestazione culturale italiana con il maggior numero di presenze, oltre 40.000.

Promosso dal Comune di Verona, il Festival è tra i Grandi Eventi della Regione Veneto. Organizzato da Idem con la direzione artistica di Alcide Marchioro, in collaborazione con il Gruppo Athesis, ha come Main Partner Cattolica Assicurazioni. Partner sono Porsche e Agsm, sostenitore la Fondazione Bpv. Hospitality partner è il Due Torri Hotel. Media Partner è la Fondazione Corriere della Sera.




INCONTRI CON L’AUTORE E CON IL VINO 2020: GIOVEDI’ 27 AGOSTO ALBERTO GARLINI PRESENTA IL SUO ULTIMO ROMANZO “IL FICO DI BETANIA”

Un libro che racconta con straordinaria efficacia il limite, tragico ed evanescente, dei rapporti fra uomo e Dio: è “Il fico di Betania”, l’ultimo romanzo di Alberto Garlini pubblicato da Aboca nella collana Il bosco degli scrittori. Lo racconterà l’autore, in dialogo con la giornalista e critica letteraria Martina Delpiccolo, giovedì 27 agosto a Lignano alla rassegna “Incontri con l’Autore e con il vino” alle 18.30 al PalaPineta nel Parco del Mare.

A seguire, la degustazione dello Sciaglìn Igp dell’Azienda Agricola Bulfon di Valeriano di Pinzano al Tagliamento (Pn). Un vino bianco secco, caldo, fresco e persistente, dal colore giallo paglierino con riflessi verdacei, il profumo è un bouquet floreale e aromatico.

La maledizione del fico raccontata nei Vangeli di Marco e di Matteo è, insieme all’uccisione dei porci, uno dei rari miracoli che si risolvono con effetti negativi. Ma se la morte dei porci precipitati da un crepaccio libera un indemoniato, la maledizione del fico non porta alcun vantaggio. Gesù è a Betania, si sveglia affamato e si mette a cercare i frutti tra le foglie di un fico rigoglioso. Non trovandone, lo condanna alla sterilità eterna. Al di là dell’apparente insensatezza, che significato teologico dobbiamo dare a questa maledizione? Che mistero nasconde? Alberto Garlini ricostruisce la vicenda del fico di Betania immaginando la figura di Simone, figlio di Taddeo, uno zelota che si nasconde sotto falso nome in un casolare di campagna. In gioventù ha commesso molti crimini spinto da una religiosità messianica e violenta che si oppone al giogo dei romani e, quando una mattina si trova di fronte al fico incenerito nel suo podere, lo interpreta come un segno di sventura che lo costringe a fare i conti con il proprio passato tenebroso. Simone è attratto dall’autorevolezza e dal fascino di Gesù e, forte della sua consuetudine con la violenza, ne percepirà la morte imminente e l’afflato verso una salvezza venata di disperazione. Perché, sembra dire l’autore, uomini e dei non vivono in sfere differenziate ma sono accomunati da un fragile destino.

A seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19, i posti sono limitati e sono vietati gli assembramenti. All’ingresso verranno richiesti al pubblico i dati personali, che saranno conservati per 14 giorni. Si consiglia di arrivare al Palapineta con il modulo già compilato, scaricabile al link https://www.lignanonelterzomillennio.it/download/modulo-tracciabilita.pdf. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

 

Gli Incontri con l’autore e con il vino sono organizzati dall’Associazione Culturale Lignano nel Terzo Millennio e curati da Alberto Garlini e Giovanni Munisso. La segreteria organizzativa è affidata alla Fondazione Pordenonelegge. La manifestazione e le iniziative collegate (corso di scrittura creativa, cene con l’autore, Enotour) hanno il sostegno di Città di Lignano Sabbiadoro – Assessorato alla Cultura, PromoTurismoFVG, Regione Friuli Venezia Giulia, Civibank, Società Lignano Pineta, Porto Turistico Marina Uno, Hotel Ristorante President Lignano, Ma.in.cart., Marina Punta Verde, T.KOM, Nuova Saldotermica, Dexive, Dersut Caffè, Nosella Dante, Toscano Forme, Panificio Pasticceria Gobatto, Koki, Lignano Banda Larga e Legnolandia.

Carlo Liotti




Ad Arezzo per “Anfiteatro sotto le stelle” in scena “Per aspera ad astra” 29 agosto

Prosegue ad Arezzo “Anfiteatro sotto le stelle”, il cartellone estivo che – fino a metà settembre – propone cultura in uno dei luoghi più belli e magici della città.

Sabato 29 agosto alle ore 21.15, lo strepitoso scenario dell’Anfiteatro Romano ospita “Per aspera ad astra”, un singolare “concerto danzato” durante il quale il live dj set di Clarissa Lucattini proporrà selezionatissima musica elettronica che verrà interpretata da danzatori diretti dal coreografo Gianni Santucci.

Lo spettacolo trae ispirazione dal periodo storico che stiamo vivendo e infatti Gianni Santucci che vive a New York e lavora in tutto il mondo si è trovato ad Arezzo bloccato dalla situazione di emergenza.

La pandemia ha stravolto la vita di ciascuno di noi causando difficoltà che, in particolare per coloro che lavorano nel mondo dello spettacolo, sono ancora molto pesanti.

In scena si riflette così sul distanziamento che viene interpretato come separazione, allontanamento, che non è solo fisico ma anche sociale mentale e intellettivo.

Ma la passione e la forza che incoraggiano gli artisti, sono l’essenza che dà loro ispirazione, spronandoli e sollevandoli quando cadono, spingendoli a proseguire il proprio cammino senza timore perché è proprio attraverso le difficoltà che si giunge alle stelle.

Un augurio pieno di speranza che dal palcoscenico abbraccerà il pubblico dell’Anfiteatro.

 

Con il dj Clarissa Lucattini (produttrice anche di musica classica elettronica) si esibiscono le danzatrici Alessandra Foresio, Caterina Stefanelli, Marta Nardi, Milena Panaro, Agnese Giorni, Gaia Bonanno, Michela Pauselli. Artisti ospiti Martina Virgili, Antonio Balsamo e Laura Guarisco. Coreografie di Gianni Santucci, Stefania Pace, Roberta Giubilei, Rita Giubilei, Chiara Mancini Alunno.

Regia Gianni Santucci. Direzione artistica Rebecca Alfani.

 

Biglietti prenotabili online sul sito www.discoverarezzo.com, all’ufficio turistico delle Logge Vasari (dal lunedì alla domenica orario 10.30-13.00/14.00-17.00). Il giorno di spettacolo la biglietteria dell’Anfiteatro sarà aperta con orario10.30-13.30/17.30-21.30.

 

L’appuntamento si inserisce nel cartellone estivo “Anfiteatro sotto le stelle” voluto da Comune di Arezzo e Fondazione Guido d’Arezzo e realizzato in collaborazione con la Direzione regionale musei della Toscana, con la collaborazione della Fondazione Arezzo Intour. Main sponsor Coingas Spa. Con il contributo di Camera di Commercio Arezzo-Siena, Tesi Srl.

 




ARTEFICI. Residenze creative FVG 2020 ‘Vietato piangere’ alla Sala Bergamas a Gradisca D’Isonzo. 30 agosto

Con il progetto ARTEFICI. Residenze creative FVG ArtistiAssociati mette in dialogo artisti e compagnie italiani delle arti performative con il territorio goriziano attraverso la pratica della residenza artistica e, successivamente, con la restituzione e lo scambio degli artisti con il pubblico.

Domenica 30 agosto, alle 20.30, sarà la volta della seconda residenza alla Sala Bergamas di Gradisca d’Isonzo, dove stanno lavorando Gaia Magni e Clara Mori. Qui proporranno uno sharing aperto al pubblico, e a ingresso gratuito su prenotazione, dove presenteranno il loro lavoro ‘Vietato piangere’, scritto e diretto da Gaia Magni. Il tutor del progetto è Walter Mramor. Un ufficio, una donna che trascrive: sembra appuntare assiduamente la vita di qualcuno, ma qualcosa tormenta la giovane dattilografa. Una storia che ci viene raccontata – tra lacrime e ironia – da chi conosce la protagonista più di chiunque altro. Ascoltare. Questo è quello che chiederemo di fare al nostro pubblico.

Per partecipare allo sharing è possibile prenotarsi entrando nel gruppo whatsapp a questo link »prenotazioni.ARTEFICI2020« indicando nome/cognome/data dello sharing/numero di telefono/email oppure inviando i medesimi dati alla mail residenze@artistiassociatigorizia.it.