George Bennett vince il 104^ GranPiemonte

Il corridore neozelandese primo sul traguardo di Barolo davanti a Ulissi e van der Poel

Barolo, 12 agosto 2020 – ll corridore neozelandese George Bennett (Team Jumbo – Visma) ha vinto la 104esima edizione del GranPiemonte presented by EOLO, da Santo Stefano Belbo a Barolo, di 187 chilometri. Sul traguardo ha preceduto Diego Ulissi (UAE Team Emirates) e Mathieu van der Poel (Alpecin – Fenix).

RISULTATO FINALE
1 – George Bennett (Team Jumbo – Visma) – 187 km in 4h38’23”
2 – Diego Ulissi (UAE Team Emirates) s.t.
3 – Mathieu van der Poel (Alpecin – Fenix) a 4″

Il vincitore George Bennett, dopo la linea del traguardo, ha dichiarato: “Questa è una vittoria veramente importante per me. Ho solo due corse quest’anno in cui poter giocare le mie carte, oggi e Il Lombardia di sabato. È fantastico vincere qui. Avevo paura che il percorso non fosse abbastanza duro ma i miei compagni hanno fatto un lavoro eccezionale e io ho attaccato al momento giusto, quando stava iniziando a piovere. Sono super felice.”

#GranPiemonte




La 46^ Alpe del Nevegal va in archivio con lodi, gioia e ringraziamenti

Sono tanti i motivi per i quali la 46^ Alpe del Nevegal, conclusasi domenica con il successo-record dell’alfiere di Vimotorsport Christian Merli, resterà negli annali come pietra miliare, non solo dell’attività di Tre Cime Promotor asd, ma dell’intera specialità automobilistica della velocità in montagna, in Italia e in Europa. Grazie al duro lavoro della squadra organizzatrice, capeggiata da Achille “Brik” Selvestrel, spalleggiato a dovere da Giancarlo Bogo e Michele Coletti; grazie ai rapporti di franca e limpida collaborazione reciproca instaurati con le Autorità e le Istituzioni politiche, civili e sportive; grazie alla risposta positiva dei piloti, protagonisti di un evento sportivo che ha toccato apici straordinari; grazie alla collaborazione della gente comune che, tolto qualche sparuto caso, ha capito e condiviso le ragioni della proposta a “porte chiuse”; grazie a tutto questo, da domenica sera, Belluno e la sua cronoscalata Alpe del Nevegal sono un fulgido esempio di amore per lo sport dell’automobilismo, di determinazione e capacità organizzativa e gestionale in condizioni estremamente complesse e complicate. Una gran bella rivincita, se era necessario averla, dopo le polemiche, invero ingenerose, scoppiate al termine della bagnatissima edizione 2019.

A tre giorni dalla felice conclusione dell’evento, che ha ospitato il cavalleresco “duello” a suon di record fra i giganti Christian Merli e Simone Faggioli, Tre Cime Promotor asd intende condividere la propria immensa gioia, per il prestigioso traguardo raggiunto, con tutti coloro che, in qualsiasi forma, hanno contribuito a questo successo. Con piacere e infinita riconoscenza, quindi, abbraccia e ringrazia l’amico Direttore di gara Gianluca Marotta, confermatosi, anche in questa importante occasione, Ufficiale di gara preparato e scrupoloso, oltre che uomo di sicura affidabilità e disponibilità.

Concreto e fattivo è stato l’appoggio garantito dalla Provincia di Belluno, con il Presidente Roberto Padrin in prima fila nel delicato, fondamentale ruolo di collegamento fra organizzatori ed istituzioni coinvolte in un evento che ha grande valenza anche per il territorio. Assieme a Padrin non vanno dimenticati il Prefetto, Adriana Cogode e tutti i funzionari della Prefettura; l’assessore regionale Gianpaolo Bottacin, il Comune di Belluno con in testa l’assessore Marco Bogo e il consigliere Giorgio Mongillo; il Comando della Polizia municipale e tutti i comandanti e gli uomini delle Forze dell’Ordine impiegati durante le due giornate di gara.

A livello sportivo va ricordata la federazione ACI Sport, dai massimi dirigenti Marco Ferrari e Marco Rogano, a tutti gli Ufficiali impiegati sul campo con funzioni di controllo ed operative, passando per il gruppo di lavoro coordinato dal capo Ufficio stampa del C.I.VM., Rosario Giordano, che ha svolto un servizio puntuale e prezioso, anche a favore della promozione del territorio Bellunese sui maggiori media nazionali. Una menzione particolare spetta a Lucio De Mori, presidente dell’Automobile Club Belluno, al debutto come Covid Manager dell’evento, ruolo che ha svolto con diligenza e dovuto rigore. Ringraziamo, inoltre, il Collegio dei Commissari sportivi, presieduto dal brindisino Aldo Pezzolla e composto da Mauro Gasperin e Cristian Milone, con la segretaria Lara Feletto; il Direttore di gara aggiunto, il trentino Gianpaolo Rossi; i Commissari tecnici Mauro Casu, Giuseppe Dal Mas, Federico Giulivi, Giorgio Dal Col, Enzo Zabot e Luigi Salvador; i verificatori Disma Canal, Romano Gasperin, Cristina Tormen, Marta Mussoi, Ives D’Incà, Daniela Dalla Rosa, Anna Zatta, Sarah Zamparutti; gli Osservatori Giovanni Festuccia, Ezio Sisti e Antonio Tomasi; il medico di gara dottor Giancarlo Montresor; le segretarie di manifestazione Sara Vedana e Ambra Dal Farra; gli Addetti alle relazioni con i concorrenti Augusto Partuini, Paola Valmassoi e Paolo Scarton, quest’ultimo saggio consigliere di Tre Cime Promotor anche nella fase preliminare di allestimento della corsa; l’Ispettore alla sicurezza Oronzo Pezzolla; i Commissari di percorso di Belluno, Treviso, Rovigo, Vicenza, Verona, Venezia, Gorizia, Trento e Bolzano; il gruppo paddock gestito da Lorenzo Micheletto e coordinato da Claudio Caldart e Lucio Tonin.

Ricordato l’appoggio della Delegazione provinciale del C.O.N.I., non possono essere dimenticati i contributi e l’impegno profusi dagli amici del Dolomiti Racing Motorsport, con il presidente Mauro Riva nella delicata veste di Delegato Allestimento del Percorso; l’Associazione motociclistica Grifoni Belluno, che ha assicurato la scorta ai concorrenti nei trasferimenti alla partenza; il Giesse Castionese, l’Associazione Carabinieri “Bortolin” di Santa Giustina, la scuderia Vimotorsport di Toni e Rita Tomasi, il G.S.R. Cirvoi, la Croce Rossa Italiana di Belluno, il Radio Club Belluno NORE, la Federazione Cronometristi di Belluno con il responsabile Loris Rudatis e il direttore Dino Fasolo; l’Unione sportiva Castion; l’enciclopedico speaker Achille “Eva” Guerrera che, con Opus Media e gli operatori di Belluno Video di Denis Bristot e VVR di Beppe Loduca, ha garantito la diretta video dell’evento; tutti i volontari, nessuno escluso, che, con dedizione, si sono spesi per contribuire alla migliore riuscita della manifestazione.

A tutti diamo l’arrivederci al 2021 per la 47^ Alpe del Nevegal.




Judy Garland arriva a Udine

Giovedì 13 agosto verrà proiettato sul grande schermo all’aperto del giardino Loris Fortuna il film Judy, il biopic sulla leggendaria Judy Garland con il Premio Oscar Renée Zellweger

Judy

Giovedì 13 agosto alle 21.15, sul grande schermo del giardino Loris Fortuna di Udine, verrà proiettato il film Judy, biopic emozionante sulla leggendaria Judy Garland, con il volto di Renée Zellweger, vincitrice di un Golden Globe e dell’Oscar come miglior attrice per questa sua magistrale interpretazione.

Sono passati 30 anni da quando Judy Garland è diventata una star grazie a Il Mago di Oz. Dopo aver lavorato per 45 dei suoi 47 anni di età, Judy è esausta, afflitta dai ricordi di un’infanzia perduta, tormentata dal desiderio di tornare a casa dai suoi figli. Riuscirà a trovare la forza per andare avanti?

Speciali tariffe estate (ad esclusione dei film in prima visione e degli eventi): €6 biglietto intero senza Card “Io sono Visionario” / €5 biglietto ridotto o con Card (Under 26: € 4.50 biglietto senza Card / € 4.00 biglietto con Card); sono validi gli abbonamenti. La biglietteria del giardino Loris Fortuna apre alle ore 20.45. Per maggiori informazioni: www.visionario.movie oppure facebook.com/VisionarioUdine.




Cinema Comunale Kursaal AURONZO DI CADORE Concerto di EDOARDO DE ANGELIS E PAOLA SELVA

Concerto di EDOARDO DE ANGELIS “STORIE DA RACCONTARE”:
Un nuovo appuntamento con il concerto di Edoardo De Angelis
“Storie da raccontare”, dopo i successi al Museo Archeologico di Aquileia, al Castello di Miramare a Trieste e al Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma.
Nel corso di questo spettacolo proveremo a cucire insieme, con il filo del sentimento, canzone d’autore e archeologia.
Quali sono gli elementi che possono avvicinare il lavoro del cantautore a quello dell’archeologo? Quest’ultimo scava, entra con i suoi strumenti nella terra, per cercare cose, oggetti, memorie che il passato ha sepolto. Chi scrive canzoni sulla vita e sui sentimenti delle persone, sulla loro storia, sulla loro posizione nel mondo, in fondo esercita un mestiere non troppo differente: scava nelle pagine del tempo, negli umori che distinguono un’anima da un’altra anima. Il cantautore, se ascoltato, è come il richiamo di una voce interiore che può aiutare a percepire sottili tracce, pensieri a volte apparentemente perduti, a volte solo accantonati. La canzone d’autore è un setaccio attraverso il quale la sabbia, la traccia delle cose e del tempo passano, lasciando piccoli tesori di comprensione e umanità.
Canzoni di Edoardo De Angelis Testi di Edoardo De Angelis e Roswitha Del Fabbro
Sito web dell’artista: www.edoardodeangelis.it

Paola Selva

Concerto di PAOLA SELVA “PER TERRE E PER MUSICHE”:
Chitarra e archeologia, due mondi apparentemente lontani. Ma ogni chitarrista sa che la testimonianza più antica finora scoperta dell’esistenza della chitarra è un bassorilievo ittita risalente al XIV secolo a.C.; e da lì la chitarra ha percorso una via ben tracciata che l’ha vista presente tra Medio Oriente ed Europa. Ora in tutto il mondo.
Le vie di comunicazione sono sempre state fondamentali per lo scambio culturale e così anche per quello musicale.

Paola Selva, con la sua chitarra, ritornerà su alcune di queste vie, intrecciandole con il suo personale percorso artistico, che nasce dalla volontà di oltrepassare il confine musicale esplorando luoghi, riportando alla luce vissuti, scavando nelle Culture, affrontando strade solcate o anche solo immaginate.
Sito web dell’artista: www.paolaselva.com
L’ingresso a entrambi i concerti è gratuito. Nel rispetto delle normative vigenti e per una migliore organizzazione degli spazi è preferibile inviare un’e-mail di prenotazione all’indirizzo ac.culturarti@yahoo.com oppure un messaggio (Whatsapp o SMS) al 3476660567, indicando il numero di partecipanti (cognome e nome), se si tratta di persone conviventi, e un numero di telefono.

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale CulturArti (A.C.CulturArti di Udine in collaborazione con il

Comune Di Auronzo Di Cadore ed è inserito nel programma della 3a edizione del Festival dell’Archeologia Pubblica “senzaConfini”, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia



Week end di ferragosto Poker d’assi tra Carnia e Malga Saisera

Venerdì 14 agosto alle ore 20.45 presso il centro culturale Rozajanska Kultürska Hïša a Prato di Resia, concerto cameristico dedica a Beethoven nei 250 anni dalla sua nascita: “Beethoven folksongs”, con l’Ensemble Variabile composto dal

Dell’Oste Annamaria

soprano Annamaria Dell’Oste, il baritono Simone D’Eusanio, Valentina Danelon al violino, Andrea Musto al violoncello e Federica Repini al pianoforte. Pagine cameristiche tra le meno frequentate del genio di Bonn e pur estremamente interessanti,rivelatrici di una scrittura originale, ispirata da canti del patrimonio popolare di varia estrazione, canti irlandesi, scozzesi e altre nazionalità.  

Carniarmonie regala un doppio concerto per ferragosto!

In collaborazione con il festival Risonanze di Malborghetto-Valbruna, sabato 15 agosto alle ore 11 in Malga Saisera (in caso di maltempo a Palazzo Veneziano), concerto matinée con il brillante e giovane

Alex Trolese

pianista Alex Trolese, ventenne prodigio alla tastiera, plurititolato e vincitore di premi internazionali, in recital con pagine di Beethoven, Albéniz, Liszt e De Falla, tra fantasie, ballate e tempi di suites, in intesa ideale con l’ambiente per un concerto in pieno bosco. È consigliato vestiario da montagna.  

Alle ore 20.45 invece, a Palazzo Savoia di Arta Terme, concerto imperdibile con il fantomatico strumentista e compositoreChristian

Christian Lavernier

Labernier, astro e visionario del chitarrismo contemporaneo che lui investiga sotto varie forme. Labernierproporrà un concerto dal titolo Contemporary Future alla sua chitarra undici corde, tra lavori di sua stessa composizione e musiche dei contemporanei italiani Iannitti e Talmelli. Un programma di nuove composizioni create appositamente per questo strumento.

Domenica 16 agosto, alle ore 17.00, ritorno in Malga Saisera a Malborghetto-Valbruna (in caso di maltempo nella chiesa della Visitazione di Maria e Sant’Antonio), per un concerto che vede l’Accademia d’Archi Arrigoni diretta da Domenico Mason e solisti di talento: Christian Sebastianutto al violino e Marco Gerolin alla fisarmonica. Concerto en plen air nato dalle sinergie tra Carniarmonie e Risonanze. Composizioni per ensemble e solisti di Janáček, Haydn e Piazzolla.

Le prenotazioni, necessarie a tutti i concerti, sul sito www.carniarmonie.it.

Per ulteriori informazioni: www.carniarmonie.it, info@carniarmonie.it




Bob Sinclar, Ghali e Nina Kraviz gli appuntamenti musicali di Ferragosto in Baia di Sistiana (Trieste)

Per la maratona di Ferragosto in Baia di Sistiana (Duino Aurisina, Trieste), il sound raffinato e irresistibile di uno dei re dei Dance Floor di tutto il mondo: al Cantera Social Clubvenerdì 14 agosto, dalle 23.00 torna Bob Sinclar, pseudonimo di Christophe Le Friant (Bois-Colombes, 10 maggio 1969, famoso disc jockey e produttore discografico francese, proprietario della casa discografica Yellow Productions.

Sinclar ha passato il lockdown facendo ballare dal suo studio per 55 giorni di fila il pubblico collegato on line: oltre 100milioni di persone nel mondo hanno seguito i suoi dj set in diretta su Facebook. Nello stesso periodo di quarantena ha composto il nuovo brano I’m on my way con cui cambia registro rispetto alle sue ultime produzioni. Nella canzone ci sono i colori e i suoni dell’Africa che si mescolano alla voce del giamaicano Omi. Si tratta di un brano che è un inno alla forza, all’unione e alla solidarietà per superare i momenti difficili.

BobSinclar

«Durante i giorni di isolamento – ha detto Bob Sinclar in una recente intervista pubblicata su Vanity Fair – ho suonato via Facebook ma ho anche avuto molto tempo per creare nuova musica. Il messaggio è che dobbiamo stare attenti a quello che succede al nostro pianeta perché un giorno il nostro pianeta ci giudicherà. Così ho capito che era il momento giusto per fare un’altra canzone che io definisco un canto gospel. Per me potrebbe essere anche ascoltata in chiesa. È un modo per rendersi conto che se restiamo tutti uniti siamo davvero molto potenti. Ho chiesto a Omi di accompagnarmi perché la Giamaica è un posto che amo e credo che lì ci sia molto di spirituale e profondo per quel che riguarda la musica».

Sabato 15 agosto, dalle 23.30, al Cantera Social ClubGhali, uno dei massimi esponenti della nuova scena rap italiana, sarà l’ospite della serata “Mamacita”.

Ghali

Ghali, pseudonimo di Ghali Amdouni, nasce a Milano, nel quartiere Baggio il 31 maggio 1993 e inizia a scrivere le prime rime da giovanissimo. Nel 2011, con lo pseudonimo Fobia, fonda il gruppo Troupe D’Elite insieme a Er Nyah (in seguito conosciuto come Ernia), Maite e FonzieBeat. Il grande pubblico inizia a conoscerlo quando Fedez lo invita ad aprire alcuni suoi concerti, mentre nel 2013 Ghali pubblica il primo lavoro solista, Leader Mixtape. La svolta arriva nel 2014, quando Ghali apre un suo canale YouTube, inaugurato con il video di Come Milano brano prodotto da Charlie Charles. Tramite la sua label Sto Records, nel 2016 pubblica il suo singolo di debutto, Ninna Nanna con cui il rapper infrange il record per il più alto numero di ascolti nel primo giorno, singolo con cui raggiunge la vetta della classifica Top Singoli, in seguito certificato triplo disco di platino con oltre 150.000 copie vendute. Il secondo singolo, Pizza Kebab, nel 2017, certificato subito disco d’oro e terzo nella Top Singoli. Nel 2017 è poi la volta di Happy Days, il terzo singolo con cui Ghali anticipa il primo lavoro in studio, intitolato Album, da cui viene estratto il quarto singolo ufficiale, Habibi. Con più di 50.000 copie vendute, Album ottiene il disco di platino.  È con questo singolo  che iniziano a spiccare i richiami a Jovanotti e Stromae, due fra gli artisti che più hanno ispirato Ghali nel suo percorso musicale. Il video del singolo Cara Italia, già anticipato dallo spot Vodafone, con 4.2 milioni di visualizzazioni in 24 ore segna un nuovo record in Italia.
Con l’inizio della fase 2 della ripartenza in Italia, Ghali produce un video in cui l’artista racconta la sua città, Milano, con 5 personaggi che ricominciano le loro vite attraversando i luoghi simbolo della città. Un passo alla volta: «Dobbiamo fare attenzione, non dobbiamo avere paura. Siamo in maschera, non siamo bendati. È il momento di seguire le regole. Stiamo capendo il valore della libertà. E insieme siamo più umani che mai».

Domenica 16 agostoalla Rotonda Cantera dalle 18.00 appuntamento con Nina Kraviz,

Nina Kraviz

produttrice discografica, cantante russa, top dj techno che ha suonato nelle più famose discoteche del mondo.

Il primo locale dove si è messa in mostra è stato il celebre Propaganda, uno dei luoghi simbolo della movida moscovita. Sin dagli esordi, si è cimentata con successo in quella che è la sua specialità della casa: la capacità di abbinare house e techno, attingendo a piene mani dal passato ma proiettandosi nel futuro. Una dj techno, dunque, ma sui generis, assolutamente originale, capace di bucare anche in radio, di realizzare cover e remix di grandi successi degli anni 60 e 70 e persino di diventare manager di party ed eventi. Nel 2007, insieme al trio Myspacerocket, ha lanciato il brano Amok. Due anni dopo ci ha riprovato da solista, pubblicando il suo primo extended play, Voices. Dopo Pain In The Ass, nel 2011 ha lanciato un suo cavallo di battaglia, Ghetto Kraviz, che ha anticipato Nina Kraviz, l’album d’esordio – e dagli esiti trionfali – datato 2012. Un’ascesa folgorante, proseguita negli anni con la fondazione di una vera e propria label personale, la Trip, e con inviti e contratti nei più esclusivi locali d’Europa e del mondo.

Tutti gli eventi sono organizzati garantendo gli spazi previsti dalla normativa grazie all’ampiezza dei locali che hanno ridotto la loro capienza secondo le indicazioni fornite dal tecnico abilitato.




MONFALCONE ESTATE_Gli appuntamenti da giovedì 13 a domenica 16 agosto

Per la rassegna “Aspettando Geografie” in piazzetta Unità d’Italia, giovedì 13 agosto alle ore 18.30, presentazione libraria a cura della Biblioteca di Monfalcone: “Cheeseburger in Paradise: Jimmy Buffett e il suo 5 O’Clock Sound”, di Daniele Benvenuti. Presenta Luca Ronka.

Alle 21.30, in piazzetta Unità d’Italia, Reading teatrale a cura di Luisa Vermiglio, nell’ambito della rassegna “Lo spazio tra le parole: cinque itinerari per viaggiatori sedentari”: due racconti di Isaac Asimov con gli attori Stefano Parisi e Sandro Pivotti, musicista Andrea Gulli.

Isaac Asimov, nato in Russia esattamente 100 anni fa, e poi naturalizzato statunitense, morì a NY nel 1992.  Leggendario scrittore di fantascienza, scrittore di gialli, di fantasy, di libri per ragazzi, una laurea in Chimica ed una in Filosofia, professore universitario di Biochimica, storico, esegeta biblico, è stato anche uno dei più ineguagliati divulgatori scientifici del mondo.
Egli fu tra i primi a trasformare la fantascienza in letteratura di livello, con contenuti divulgativi precisi e ampie riflessioni sul destino dell’umanità.
La sua grande fortuna è dovuta proprio al felice connubio tra invenzione letteraria e verità scientifica, che riesce a rendere ancora oggi i suoi libri verosimili e fantastici insieme, veri specchi di un possibile futuro per l’umanità.
Paradossalmente proprio lui, un uomo che non ha fatto che immaginare un’umanità in viaggio attraverso lo spazio e il tempo, non amava viaggiare, era terrorizzato dagli aerei e raramente si allontanava da New York. Conduceva una vita molto semplice, assolutamente dedito al lavoro.
Uno dei più incredibili viaggiatori sedentari di tutti tempi.

 

Venerdì 14 agosto alle 21, approda a Monfalcone il Live Aid 35th – Celebration Show:

in piazza della Repubblica, le tribute band dei Queen, di David Bowie, di Madonna, degli U2 e dei Led Zeppelin celebreranno il 35esimo anniversario dal primo concerto rock benefico di portata mondiale, che attirò l’attenzione di 2 miliardi di spettatori con l’esibizione di una trentina di artisti internazionali. Il Live Aid fu l’evento che cambiò il ruolo della musica, in quanto per la prima volta artisti di tutto il mondo si esibirono al servizio dei meno fortunati. “Feed the world” era infatti lo slogan del Live Aid che si tenne in contemporanea a Londra e a Philadelphia il 13 luglio 1985.
Il concerto del 14 agosto a Monfalcone rientra nel progetto Rock History Celebration che mira a individuare ogni anno alcuni momenti artistici e culturali della storia della musica. Musica, video e storytelling faranno rivivere per più di due ore il grande evento musicale. I protagonisti della serata saranno i Toys Planet Queen per i Queen, gli Stage Bowie per David Bowie, la Virgin Band, sosia ufficiale italiana, per Madonna, i Seven Eleven per gli U2 e i Zeppelin Replay per i Led Zeppelin. Tra un gruppo e l’altro ci sarà un cambio di 10 minuti nel corso del quale verranno trasmessi dei video del Live Aid originale. L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale Arte & Musica con un team di 40 persone, in collaborazione con il Comune di Monfalcone, la Regione Friuli Venezia Giulia, la Fondazione Carigo e la BCC Staranzano-Villesse. Non manca inoltre il sostegno da parte dei commercianti locali e l’aiuto dei giovani ACSREOS di Staranzano per la realizzazione della manifestazione.

Arte & Musica ha cercato di dare spazio agli artisti locali, in quanto due band provengono dal Friuli Venezia Giulia: il chitarrista e il bassista dei Zeppelin Replay sono originari di Monfalcone, mentre gli altri membri della band e quelli dei Seven Eleven sono comunque della regione.

 

MARINA JULIA

Sabato 15 e domenica 16 agoste, nelle acque antistanti la spiaggia di Marina Julia si svolgerà il Trofeo R. Lipizer valido come terza prova del Circuito del Nord per la Classe Techno T293. In concomitanza con la regata, organizzata dalla scuola di Windsurf nel rispetto delle procedure sanitaria, si svolgerà una veleggiata dedicata al Windsurf.

 FERRAGOSTO AL MARINA JULIA SUMMER FESTIVAL – SPECIAL EDITION

Sabato 15 agosto, il Marina Julia Summer Festival, promosso dal Comune di Monfalcone nell’ambito della rassegna Monfalcone Estate, si propone al pubblico nella sua Special Edition, offrendo uno spettacolo a 360° gradi di ballo, canto, intrattenimento, luci e laser volanti, video musicali proiettati nel led wall che animeranno Marina Julia come nelle migliori tradizioni delle feste estive. Tanti gli artisti attesi, tra cui il vincitore della prima edizione di “Amici” (quando il programma si chiamava ancora “Saranno Famosi”) Dennis Fantina.

Il programma della serata, la cui direzione artistica è affidata alla coreografa e ballerina Manuela Di Benedetto in arte Nuelle,  si aprirà alle 18.30 con un pre-show direttamente sulla spiaggia con le più famose musiche internazionali e hit del momento. Tre ore con il dj Alex DB che mixerà i brani accompagnato dalla vocalist e cantante Tyna Ze (recentemente vincitrice della 5a Edizione del premio Casa della musica nella sezione interpreti) e da quattro ballerine che distribuiranno per l’occasione gadget a tutti i presenti.

Lo show avrà il suo inizio ufficiale alle 21.30 sulla scalinata di Marina Julia, dove diversi artisti si susseguiranno nelle varie performance. Lo spettacolo sarà introdotto da un laser show, con effetti di ultima generazione e unico nel suo genere, che coinvolgerà il pubblico presente. Successivamente, si alterneranno sul palco il cantante Joe Boscaglia con il suo primo singolo “Estoy buscando la felicidad”, brano dall’atmosfera latina. A seguire ritroveremo Tyna Ze che ci regalerà dei grandi classici del repertorio musicale internazionale. Direttamente dal programma televisivo di canale 5 “All togheter now”, Dennis Fantina ci proporrà un repertorio pop prevalentemente italiano, da Ramazzotti a Le vibrazioni. Si proseguirà con la magia del “musical-light” del violinista Pierpaolo Foti, interprete molto apprezzato, concertista e compositore, accompagnato dal corpo di ballo Mj Dance Crew che tramite le luci al led comparirà e scomparirà dal buio volteggiando sulle note del violino elettrico di Foti.
Tra le performance dei cantanti ci saranno sempre le evoluzioni del corpo di ballo formato da professionisti e campioni, presenti in eventi di alto livello, spettacoli televisivi e teatrali. Ci saranno coppie di latino-americano di Classe A, il massimo livello raggiungibile, e ballerini di street dance vincitori di numerose “battle” . In chiusura dello spettacolo, ci sarà un ulteriore momento di Laser Show con i tradizionali fuochi di artificio a basso impatto sonoro, nel rispetto dell’ambiente.

Manuela Di Benedetto in arte Nuelle (Direttore artistico del Festival), già ballerina e coreografa per nomi come David Guetta, Marco Mengoni, Corona, per molti anni è stata presenza fissa nel FestivalShow, e presente come cantante dance in svariate compilation tra cui la prestigiosa e famosissima Hit Mania Dance.

Federica 




SATÈN SAXOPHONE QUARTET in concerto al festival NEI SUONI DEI LUOGHI 14 AGO. VILLA DI TISSANO

SANTA MARIA LA LONGA (Ud) – Villa di Tissano

In caso di maltempo il concerto si terrà nella Chiesa di Santa Maria Assunta – via Don Orione

Il calendario completo del festival è consultabile su www.neisuonideiluoghi.it

Il Sassofono è l’assoluto protagonista del nuovo appuntamento del calendario estivo del festival internazionale di musica e territori Nei Suoni dei Luoghi. Venerdì 14 agosto, alle 21.00, a salire sul palco della splendida venue della Villa di Tissano, storica residenza nobiliare in comune di Santa Maria la Longa alle porte di Udine, sarà il Satèn Saxophone Quartet. In caso di maltempo l’evento si svolgerà nella Chiesa di Santa Maria Assunta. L’ingresso è gratuito, ma con prenotazione obbligatoria, telefonando al n. 0432 532330 (dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30) o inviando una mail a: info@associazioneprogettomusica.org. Il Festival Nei Suoni dei Luoghi è organizzato da Associazione Progetto Musica, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla cultura e allo sport e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo – Direzione Generale Spettacolo e con il sostegno della Fondazione Friuli.

Il sax è uno dei pochi strumenti che sa indossare in modo convincente gli abiti del jazz, della classica, del tango e del folk, grazie al timbro cangiante e alle vaste possibilità tecniche. Ne avremo la riprova in questo concerto, un’interessante mappa musicale che traccia un percorso immaginario partendo dai più accattivanti e conosciuti temi rossiniani, attraversando i travolgenti coloriti spagnoli e sudamericani e approdando ai ritmi percussivi e ai virtuosismi contemporanei.

Il Satèn Saxophone Quartet nasce all’interno del conservatorio Frescobaldi di Ferrara, sotto la guida del M° Marco Gerboni, icona sassofonistica in Italia e all’estero. I membri del quartetto, Andrea Baú (sax soprano), Andrea Biasotto (sax contralto), Enrico Leonarduzzi (sax tenore) e Alessandro Salaroli(sax baritono), hanno partecipato a numerosi corsi di perfezionamento con insegnanti di fama internazionale come Mario Marzi, Federico Mondelci, Massimo Mazzoni, Javier Girotto, Fabio Petretti, Achille Succi, Chih-Huan Wu, Jerome Laran, Nikita Zimin, Naomi Sullivan. In ambito solistico si sono distinti in concorsi nazionali ed internazionali vantando il conseguimento di 12 primi premi. Nei loro rispettivi gruppi cameristici hanno avuto modo di esibirsi per importanti stagioni concertistiche tra le quali “Societá dei concerti di Trieste”, “Carniarmonie”, “un Fiume di note”, “Incóntemporanea”. Si sono esibiti in numerosi teatri fra i quali Teatro di Belluno, Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Teatro Salieri di Verona, Teatro Gustavo Modena di Palmanova,Teatro Palamostre di Udine, Teatro Alighieri di Ravenna e Teatro Malibran di Venezia. Da quest’anno risultano organizzatori dei “Saxophone Days” progetto volto a promuovere e valorizzare le grandi potenzialità del sassofono attraverso concerti, lezioni e attività correlate.

Fra i prossimi appuntamenti della rassegna troviamo il concerto all’alba dell’ArTime Quartet, il 16 agosto nella Darsena di Aprilia Marittima alle 5.30, il concerto del Quinteto Porteño, il 17 agosto al Parco Europa Unita di Cervignano del Friuli, quello di Elsa Martin e Stefano Battaglia, il 21 agosto in Piazza Libertà a Udine e il progetto Sweet Were the Hours dell’Ensemble Variabile, che chiuderà la prima parte della rassegna il 27 agosto a Villa De Brandis di San Giovanni al Natisone.

Gli appuntamenti della rassegna si svolgeranno nel rispetto delle normative in materia di contenimento del contagio da COVID-19 vigenti alla data della loro esecuzione, scaricabili dal sito web www.neisuonideiluoghi.it.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

Associazione Progetto Musica: tel. +39 0432 532330 – info@associazioneprogettomusica.org




GROTTE DI VILLANOVA, AL VIA DOMENICA 16 AGOSTO GLI EVENTI

Inizia domenica 16 agosto il ciclo degli eventi 2020 delle Grotte di Villanova, che dalla riapertura – avvenuta solo pochi giorni fa, dopo il lungo stop imposto dall’emergenza sanitaria – hanno registrato un boom di presenze, con ben 500 accessi: sul grande successo dell’avvio di stagione hanno influito anche le temperature torride della settimana scorsa, che hanno convogliato moltissime persone nel percorso turistico sotterraneo, garanzia di frescura oltre che, ovviamente, di meraviglia per gli occhi. L’afflusso è stato monitorato con estrema attenzione, per garantire il mantenimento delle distanze interpersonali e la piena osservanza delle disposizioni anti-Covid: i turisti si sono rivelati molto collaborativi e disciplinati, desiderosi di godersi l’itinerario nel sottosuolo in assoluta tranquillità e sicurezza.

Per tutto il mese di agosto le Grotte, così come l’ufficio Iat, saranno aperte ogni giorno dalle 10 alle 18; le visite sono su prenotazione, a orari fissi: gli interessati devono chiamare la reception al numero +39 320 455 4597.

GLI EVENTI. Previste alcune interessanti iniziative: per le ore 18.30 di domenica 16 agosto è in programma “Deep Sound“, una speleo-meditazione alla Sala del Laghetto a cura dell’esperto Stefano Dalan. Ritrovo alla reception alle 18. I posti sono limitati ed è richiesta la prenotazione (eventi@grottedivillanova.itstefano@altronde.it e 328 2476284, preferibilmente whatsapp).

Domenica 30 agosto, invece, si terrà la  XXI^ edizione del GeoDay, in collaborazione con l’Ordine dei Geologi del Friuli Venezia Giulia: coordinerà la circostanza il professor Corrado Venturini, dell’Università di Bologna. Tema della giornata le antichissime rocce eoceniche delle Prealpi Giulie. Nell’occasione si potranno visitare  due siti di forte interesse geologico, l’ex cava di Vernasso e la Grotta Nuova di Villanova, dove si potranno vedere e toccare con mano queste particolari formazioni. Sono previste due escursioni, la prima alle 10, all’ex cava, e la seconda in Grotta Nuova, dalle 14.30, su  tre turni.

Il programma completo è consultabile su www.grottedivillanova.it e www.corradoventurini.it; info e prenotazioni a 347.8830490 (whatsapp), eventi@grottedivillanova.it, corrado.venturini@unibo.it. Info generali sul sito www.grottedivillanova.it, per comitive e centri estivi +39 389 4488965.




Milano: Programma 13-31 AGOSTO | STABILIMENTO ESTIVO BASE 2020

PROGRAMMA STABILIMENTO ESTIVO BASE – 13-31 AGOSTO 

 

Testo alternativo

TUTTI I GIOVEDI’ DI AGOSTO

13 AGOSTO / 20 AGOSTO / 27 AGOSTO 

Dalle 19.00 all’01.00 

 APE SOUNDSYSTEM 

Come ogni anno, con l’arrivo dell’estate si risveglia la voglia di mare, di musica, di… APE.  APE SoundSystem è il neonato progetto prettamente musicale di APE che permette di portare la festa ovunque. Un abile team di dj di prima scelta – Michael Crank, Ferrari, Dischi Volandi, Ilaria Gr, Sidi Omar – guiderà il pubblico tra i suoni caldi del funk, passando per i ritmi tribali della techno, le atmosfere oniriche della cosmic-disco e il groove sensuale della house. Il magico mix di elementi che contraddistingue APE da sempre.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

NicoNote ph. Chiara Maretti

TUTTI I VENERDI’ DI AGOSTO

14 AGOSTO / 21 AGOSTO / 28 AGOSTO

Dalle 19.00 all’01.00  

 KARMADROME 

Nella cornice delle attività dello Stabilimento Estivo BASE 2020, il venerdì sarà un viaggio sonoro e visivo a cura di Tommaso Toma e Carlo Villa. Gireranno i vinili della musica indipendente UK e USA tra la fine degli anni ‘70 e anni ‘90 e saranno in visione, grazie al grande schermo, una serie di stimoli visivi retromaniaci:  patchwork di serie TV dagli effetti distopici come Stranger Things, Sex Education, White Lines e poi videoclip di culto, oltre a ricercate citazioni dei grandi cineasti del ventennio ’80/’90 (Wenders, Lynch, Carax, Godard), attraverso alcune delle loro immagini più potenti. Abbiamo bisogno di nutrire il corpo e la mente.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Testo alternativo

TUTTI I SABATI DI AGOSTO

15 AGOSTO / 22 AGOSTO / 29 AGOSTO

Dalle 19.00 all’01.00  

 VINYL VIBES 

Matteo ‘Rufus’ Guastoni, aka Rufetti, classe 1972. I suoi dj set in vinile sono  fatti di buone vibrazioni, battute mai troppo aggressive, suoni caldi e profondi. Che sia soul, funk, rocksteady, psichedelia, elettronica, rock, i set hanno sempre un filo conduttore molto groovy ma allo stesso tempo rilassato, ideale ad adattarsi in situazioni di ascolto come di “non ballo”.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Testo alternativo

TUTTE LE DOMENICHE DI AGOSTO

9 AGOSTO / 16 AGOSTO / 23 AGOSTO / 30 AGOSTO

Dalle 18.30 alle 22.00

 APERITIVO ALL’ITALIANA

All’ora del tramonto, un bicchiere di buon vino, un analcolico, un Mez-e-Mez, un Negroni, un Punt e Mes, un Vermouth o un Cocktail aromatico, accompagnati da piccoli stuzzichini e assaggi gastronomici, tradizionali e sfiziosi e da musica anni 80. La Domenica dello #StabilimentoEstivoBASE

Ingresso libero, Cocktail € 8-15

Testo alternativo

TUTTE LE DOMENICHE DI AGOSTO

16 AGOSTO / 23 AGOSTO / 30 AGOSTO

Dalle 18.30 alle 22.00

 APERITIVO ALL’ITALIANA

All’ora del tramonto, un bicchiere di buon vino, un analcolico, un Mez-e-Mez, un Negroni, un Punt e Mes, un Vermouth o un Cocktail aromatico, accompagnati da piccoli stuzzichini e assaggi gastronomici, tradizionali e sfiziosi e da musica anni 80. La Domenica dello #StabilimentoEstivoBASE

Ingresso libero, Cocktail € 8-15

Testo alternativo

 INFORMAZIONI  
BASE Milano, Via Bergognone 34
Il programma di STABILIMENTO ESTIVO BASE è disponibile su: www.base.milano.it 

 

Orari di apertura:

Agosto:

Bar aperto in cortile dalle 18.00 alle 01.00 (in caso di maltempo nella lounge interna)

Per tutto il mese di agosto dalle 10.00 alle 18.00 il cortile di BASE resterà aperto per lavorare, studiare e rilassarsi nell’orto urbano.

 

> Bar bistrò Un Posto a BASE           

Proposte di aperitivi e cene (hamburger + pizza con varie farciture) con prodotti a km zero forniti dai produttori delle campagne vicino a Milano con servizio al tavolo o take away.
Per informazioni e prenotazioni tavoli: + 39 392 9977049

> Progetto “ARDA – A Ritmo d’Acque”       
Nuova app “A Ritmo D’Acque” attiva e scaricabile gratuitamente da tutti gli store.
Per tutta l’estate servizio di noleggio biciclette a BASE.
Per informazioni www.aritmodacque.it
Il progetto ARDA – A Ritmo D’Acque, finanziato da Regione Lombardia – Por Fesr 2014-2020, è iniziato nel febbraio 2019 con capofila BASE Milano sviluppato in collaborazione con Bepart, Ideas, Local Logic, J’eco, Turbolento Thinkbike, Fondazione RCM. 

BASE Milano 
BASE Milano è un progetto di contaminazione culturale tra arti, imprese, tecnologia e innovazione sociale. Nato nel 2016 all’interno degli edifici ex industriali dell’ex-Ansaldo, si traduce oggi in 12.000 mq di laboratori, spazi per esposizioni, spettacoli, workshop, conferenze, con una grande sala studio e una residenza d’artista. BASE è una Learning Machine, un grande organismo per l’apprendimento e laboratorio di formazione permanente al servizio della città, dei professionisti delle industrie creative e del quartiere. BASE è una macchina che apprende a sua volta mettendo in dialogo comunità creative diverse per assorbire, condividere e ri-trasformare reciproci contenuti e contaminazioni in ambiti differenti, dalla scrittura all’illustrazione, dalla musica all’arte, al design e altro ancora.

Maggiori informazioni: www.base.milano.it