Coppa Italia: Udinese – Sudtirol 18 ago. ore 20:30 alla Dacia Arena

Scenderanno in campo domenica sera alle ore 20.30 i bianconeri per il primo impegno ufficiale in Coppa Italia contro il Sudtirol.  In occasione del match saranno aperti i seguenti settori della Dacia Arena: Tribuna laterale Nord e Sud, Tribuna centrale Nord e Sud, Club House e settore ospiti. Non ci sono restrizioni per la tifoseria ospite i cui tagliandi saranno acquistabili fino alle ore 19,00 del giorno antecedente la gara.

Per tutti i tifosi bianconeri, invece, lo sportello biglietteria della Dacia Arena, da oggi alle ore 16,30 fino a sabato 17 agosto, sarà  in Curva Nord presso l’Udinese Point Campagna Abbonamenti.

Domenica 18, giorno della gara, le biglietterie, nei box esterni, resteranno aperte dalle 10,30 fino al fischio di inizio del match.
Di seguito le tariffe,  comprensive delle agevolazioni per gli abbonati:

ABBONATI

TRIBUNA LATERALE € 10,00; € 5,00 (under 18)
TRIBUNA CENTRALE € 15,00; € 5,00 (under 18)

NON ABBONATI

TRIBUNA LATERALE: € 15,00; € 10,00 (Ridotto);  € 5,00 (under 18)
TRIBUNA CENTRALE: € 20,00; € 15,00  (Ridotto); € 5,00 (under 18)

OSPITI € 15,00

 




UDINESE-MILAN, GIÀ VENDUTI 10374 BIGLIETTI

Ancora disponibili tagliandi per la Tribuna Laterale, Distinti, Curva Sud e Tribuna Centrale

 

Udine, 13 agosto 2019 – Quella contro il Milan per la prima giornata di Serie A TIM, in programma alla Dacia Arena domenica 25 agosto alle ore 18, sarà una grande festa dello sport e del calcio. L’Udinese potrà contare sul calore e l’affetto del territorio di Udine e dell’intera regione Friuli-Venezia Giulia per fare risultato contro una big del campionato. È Udinese-mania, infatti, perché a poco più di una decina di giorni dal match contro il Milan sono stati già venduti 10.374 biglietti, ma tanti ancora sono i posti a sedere disponibili acquistabili attraverso i canali ufficiali della società. Un dato straordinario. Si va ad assommare così ai numeri importantissimi della campagna abbonamenti che ha accompagnato l’estate dei tifosi bianconeri. Per la sfida contro i rossoneri di Giampaolo sono esauriti i settori Ospiti e la Curva Nord, mentre sono in vendita i tagliandi per assistere allo spettacolo della prima giornata di campionato alla Dacia Arena nei settori della Tribuna Laterale, Distinti e Tribuna Centrale.

 

I BIGLIETTI DISPONIBILI

 

TRIBUNA LATERALE 50€ (intero), 45€ (ridotto), 40€ (U18)

DISTINTI 60€ (intero), 55€ (ridotto), 50€ (U18)

TRIBUNA CENTRALE 70€ (intero), 60€ (ridotto), 50€ (U18)

CURVA SUD 40 €

 

Tariffa ridotta: riservata a over 65 (nati prima del 31/12/1954), donne e persone con invalidità superiore al 70%.

Tariffa under 18: riservata ai ragazzi nati dopo il 01/01/2001.

Minori di 3 anni: ingresso gratuito, senza tagliando e senza posto a sedere.

 

BIGLIETTERIE STADIO (SOLO GIORNO PARTITA)

Orari: dalle 09.30 fino al calcio d’inizio

 

Per acquistare il biglietto è necessario presentarsi presso le rivendite autorizzate muniti del proprio documento d’identità.

Nel caso di acquisto del biglietto per altre persone è necessario presentare anche il documento d’identità di queste.

Per maggiori informazioni chiamare lo 0432-544994.

 

GIORNO DI GARA

Nel giorno di gara le biglietterie della Dacia Arena saranno aperte dalle 9.30 al calcio d’inizio. Il giorno di gara tutti i prezzi subiranno un incremento di 5€.

 

 

CURVA NORD

Biglietti esauriti

 

SETTORE OSPITI

Biglietti esauriti

 

CAMBIO UTILIZZATORE

Per questa partita non è possibile effettuare il cambio utilizzatore per i biglietti, sarà possibile effettuarlo solo per gli abbonamenti da una tessera del tifoso all’altra.

 




FERRAGOSTO D’AUTORE A LIGNANO AGLI INCONTRI CON L’AUTORE E CON IL VINO: GIOVEDI’ 15 AGOSTO PAOLO MAURENSIG

LIGNANO PINETA – Giovedì 15 agosto alle 18.30 al Palapineta per gli “Incontri con l’autore e con il vino”, appuntamento con un grande best selling, Paolo Maurensig e il suo “Il gioco degli dèi” (Einaudi). Un abbinamento enologico speciale per questo incontro di Ferragosto: il Vitae Bianco 2019, il vino della solidarietà nato dall’idea dell’Associazione “Diamo un taglio alla sete” e realizzato assolutamente a costo zero, grazie alla generosità di aziende vinicole, produttori e fornitori che mettono a disposizione tutto ciò che serve (bottiglie, tappi, etichette, capsule, imballaggi) per giungere al prodotto finale. Un prodotto che non si trova in vendita, ma viene donato a fronte di offerte destinate a sostenere le opere del missionario comboniano fratel Dario Laurencig, originario delle valli del Natisone, che da più di 40 anni realizza nell’arida regione del Turkana (Kenya) e in altri paesi africani (Uganda, Sud Sudan), dove ha costruito finora oltre 400 pozzi di acqua potabile e sviluppato progetti di solidarietà nel settore della sanità e dell’educazione scolastica.

Con “Il gioco degli dèi”, Paolo Maurensig torna a muovere i suoi personaggi nell’universo affascinante e ricco di storie degli scacchi, regalandoci il ritratto sorprendente di un personaggio che ribalta continuamente l’immagine del campione, e i nostri pregiudizi occidentali.

Chi è Malik Mir Sultan Khan? L’uomo misterioso di cui parla tutta New York, lo scacchista col turbante che ha battuto Capablanca, rimane un enigma per chiunque lo incontri. Si sa che è nato nella foresta del Punjab, dove ha imparato l’antica arte del chaturanga, si sa che una tigre lo insegue da sempre e che Mrs Abbott gli ha lasciato in eredità la sua Rolls-Royce. In bilico fra Oriente e Occidente, talento e strategia, karma e destino, la storia vera e immaginaria dell’umile servo che per un istante divenne re.

Il chaturanga è l’antenato indiano degli scacchi. Si dice che quando gli uomini sono concentrati su quelle pedine dalle strane forme animali dimentichino tutto, come se dalle loro mosse potesse dipendere la distruzione o la salvezza dell’intero universo. Apprenderne l’arte è un percorso impervio, ma non per Malik Mir Sultan Khan. Gli dèi, o il caso, gli hanno donato un talento naturale che lo porterà in breve tempo a diventare il piú imbattibile scacchista degli anni Trenta. Ma un dono divino può essere duro da sopportare, soprattutto per chi sa di essere destinato ad attraversare l’esistenza soltanto da spettatore. Nei suoi sogni di bambino è apparsa una tigre, che poi si è fatta reale portandogli via entrambi i genitori. Ma sarà quella stessa tigre a permettergli di entrare alla corte del maharaja che – notando la sua abilità nel gioco – lo condurrà in Europa a gareggiare nei piú importanti tornei di scacchi. Cosí il giovane servo, da molti considerato un idiot savant, arriverà ad affermarsi fino a battere l’ex campione del mondo Capablanca, intrecciando la propria storia con quella di un’Europa lacerata, ormai sull’orlo della Seconda guerra mondiale.

E. L.




BandOrkestra. Piazza Verdi Mercoledì 14 ago.

Mercoledì 14 agosto è una vera festa in Piazza Verdi per Trieste Estate, la rassegna di eventi e spettacoli di vario genere promossa e organizzata dal Comune di Trieste per animare le serate estive cittadine, giunta alla sua sedicesima edizione. Alle 21, a ingresso libero va in scena la BandOrkestra, diretta da Marco Castelli, una band di 13 musicisti che propone una miscela di swing, ska, boogie-woogie, afro, latin, reggae per un concerto divertente, ricco di energia, di colori imprevedibili ed assolutamente unico nel suo genere.

La BandOrkestra ha da poco pubblicato l’ultimo lavoro discografico, Best Seller, che contiene sia nuovi brani sia storiche composizioni di maggior successo, che il pubblico ha potuto ascoltare negli ultimi anni, in trasmissioni come Caterpillar, Fahrenheit, Ho perso il trend, Notturno Italiano, Battiti, Ballarò e in tante altre radio in Italia.
Il gruppo BandOrkestra ha un organicovariabile tra il 15 e i 20 musicisti e nasce nel 2001

trovando immediatamente spazio nelle attività musicali le culturali della città. Grazie alla competenza e ai progetti dell’omonima associazione, da cui la stessa band nasce, e grazie alle numerose collaborazioni con musicisti di livello nazionale e internazionale, Bandorkestra si afferma come progetto originale realizzando il primo cd Bandalarga nel 2005, poi il CD Bandando nel 2009 e il CDScorribanda nel 2012. Il più recente è, appunto, Best Seller.

Sassofonista, compositore e produttore veneziano, Marco Castelli (direttore di BandOrkestra) è un artista eclettico; la sua attività si svolge non solo nel jazz ma anche nell’ambito del teatro, della danza e nel vasto territorio della performance intermediale.

Oltre all’ attività concertistica in Italia, Marco Castelli si distingue tra musicisti italiani per l’imponente attività internazionale con concerti in festival e tournée  in tutto il mondo: in quasi tutta l’Europa, negli USA, in Canada, Messico, Guatemala, Brasile, Argentina, Perù, Uruguay, Venezuela, Antille Olandesi, Giamaica; e in  Marocco, Tunisia, Algeria, Tanzania, Senegal, Botswana, Qatar, Reunion Islands, fino ad Asia e Medio Oriente (Israele, Giordania, Singapore, Tailandia). Spiccano tra i musicisti della BandOrkestra alcuni nomi prestigiosi della

realtà musicale triestina come Marco Vattovani, Giovanni Vianelli, Tommaso Bisiak e altri musicisti molto attivi sia a livello nazionale che internazionale, oltre che nella produzione discografica.

BandOrkestra ha ospitato (in studio e live) nomi come Markus Stockhausen, Martin Lubenov, Pietro Tonolo, Sergio Cossu, David Boato, Fabio Koryu Calabrò, Angelo Comisso, Germana Giannini, Ermanno Signorelli, Alessandro Simonetto, Matteo Alfonso, Edu Hebling, Marco Ponchiroli e molti altri.

La BandOrkestra, diretta da Marco Castelli, è formata da: Tommaso Bisiak flauto – Andrea Monterosso violino – Alessandro Ceschia, Sergio, Piero Pieri, Cristina Gerin, Barbara Toso, Donato Riccesi, sax – Sandro Vilevich flicorno – Emanuele Laterza chitarra – Giovanni Vianelli pianoforte – Stefano Lesini basso – Marco Vattovani batteria




Domani, 14 agosto, ultima messa in scena dello spettacolo del Teatro Povero di Monticchiello

 

Image

Mercoledì 14 agosto, ultimo appuntamento, alle ore 21.30,  del 53° autodramma del Teatro Povero di Monticchiello, “Stato transitorio”. Una drammaturgia partecipata da un intero paese che si interroga su questioni cruciali per la comunità e in cui chi guarda può di riflesso riconoscersi e ritrovarsi. Tradizione sperimentale che ogni anno propone un nuovo testo, lo spettacolo del Teatro Povero di Monticchiello è ideato, discusso e recitato dagli abitanti attori. Ogni estate ‘in piazza’ nello splendido borgo della Val d’Orcia.

Un passaggio generazionale, dunque, uno “Stato transitorio” come suona il titolo dell’azione scenica di quest’anno. E come accade nei momenti critici, quando finisce un’epoca e se ne apre un’altra, quando una nuova generazione prende il posto della vecchia, finiscono certezze e abitudini e si deve ricostruire tutto: fiducia autorevolezza, stili, metodi di lavoro.

Informazioni e prenotazioni: 0578 75 51 18; www.teatropovero.it – info@teatropovero.it

A CENA TRA LE CAPANNE Giovedì 29 agosto nuovo invito a cena da parte degli abitanti del villaggio medievale di Poggibonsi

Image

Giovedì 29 agosto, a partire dalle ore 20.00, gli abitanti dell’Archeodromo di Poggibonsi, vi riporteranno indietro nel tempo facendovi assaporare alcune delle pietanze tipiche del periodo di Carlo Magno in un viaggio attraverso i gusti ed i sapori di oltre 1200 anni fa.

Oltre a servire a tavola e descrivere la cucina del tempo, narreranno, in abito storico, personaggi, storie e accadimenti del nostro passato.

Un’occasione da non perdere per un’insolita e suggestiva serata al fresco tra storia, archeologia e buona cucina.

Sarà ospite della serata l’inviato del conte di Siena Messer Lurinetto.

Per chi vorrà è disponibile un magnifico corno potorio per birra.

L’evento è realizzato in collaborazione  Archeotipo srl,  Associazione Culturale Started, Associazione Culturale “La Ginestra” e la Fondazione Elsa.
Costo: 25 € (gratuito per i bambini sino ai 10 anni)
E’ obbligatoria la prenotazione entro mercoledì 28 agosto
Info e prenotazioni: tel. 392 9279400; info@parco-poggibonsi.it




Conclusi ad Aquileia i 12 giorni di Calici di Stelle 2019 aspettando la festa conclusiva del 30 agosto

Udine, 12 agosto 2019 – 12 giorni di Calici di Stelle in 17 località della regione hanno puntellato l’estate 2019 di piacevoli serate dedicate alle degustazioni enogastronomiche. La tappa conclusiva è stata ospitata ad Aquileia dove domenica 11 e lunedì 12 turisti e appassionati non hanno perso l’occasione per ammirare la splendida Piazza Capitolo degustando i vini delle 17 cantine presenti. Inoltre è stata un’ottima occasione per conoscete le prelibatezze locali preparate dai ristoranti dell’Agro Aquileiese.

Grande successo anche per le visite guidate in notturna al Museo Archeologico, al Sepolcreto Romano, alla Domus e al Palazzo Episcopale, siti aperti esclusivamente per l’evento grazie alla collaborazione con la Fondazione Aquileia e il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia.

Un’edizione così da record non poteva che concludersi con la festa finale di Calici di Stelle FVG 2019 che si terrà ad Aquileia il 30 agosto nella splendida cornice, ricca di fascino e di storia, di Piazza Capitolo e della Basilica Patriarcale dove il vino del territorio farà da protagonista accompagnato da degustazioni dei sapori dell’Agro Aquileiese.

Nella città patrimonio dell’Unesco, a partire dalle 20.00 saranno allestiti i banchi dedicati alle aziende delle 23 Città del Vino friulane aderenti all’edizione 2019 e sarà possibile degustare i vini proposti accompagnati dalle succulente offerte gastronomiche dei ristoranti dell’Agro Aquileiese per un’immersione nei profumi e nei sapori della nostra gastronomia friulana.