Venerdì e sabato a Aidussina (Slo) il 9° Rally Vipavska Dolina.

Si svolgerà a pochi chilometri dall’Italia, nei pressi di Aidussina e Vipacco, il 9° Rally Vipavska Dolina. Il programma prevede una prova speciale da disputarsi alle ore 20:40 di venerdì 26 aprile nel centro di Aidussina  e le restanti 9 nella giornata di sabato 27 nella valle del Vipacco. Il rally sloveno riporterà le vetture da gara sulle strade un tempo utilizzate in parte dal Saturnus Rally – una gara simbolo oltreconfine – fra queste anche la prova speciale di Predmeja, una delle più rappresentative del vecchio Saturnus.

Rok Turk

La competizione, valida per  Campionato Nazionale Sloveno, per l’Alpe Adria Rally Cup e l’Alpe Adria Rally Trophy e per l’AS2005 Cup Championship, vedrà al via anche molti equipaggi italiani, Claudio De Cecco e Alice De Marco – con il numero 2 sulle portiere della loro Hyundai i20 R5 – sono tra i favoriti assieme ai locali Rok Turk / Blanka Kacin (anch’essi su Hyundai i20 R5) e Aleks Humar / Jaka Cevc (Skoda Fabia R5) con Fischer (Fabia R5), Puskadi (Fabia R5), Zrinski (Peugeot 208 R5) e Gassner(Toyota GT86) nel ruolo di outsider .

Bernd Zanon

Anche altri italiani hanno deciso di prendere parte alla gara in terra slovena, oltre ai velocissimi Bernd Zanon / Denis Piceno, su Renault Clio S1600, e i goriziani Luigi Terpin e Luca Benossi (Kadett GT/E), molti altri equipaggi provenienti dalla nostra nazione calcheranno le insidiose prove speciali  slovene – fra cui la mitica Zablje con gli scivolosissimi e spettacolari tornanti finali – alla ricerca di gloria e…. divertimento.

Aleš ZRINSKI in una foto di repertorio sull’ultimo tornante della prova di Zablje

Non mancherà poi la solita nutrita pattuglia di Zastava Yugo, le simpatiche vetturette che spopolavano oltre confine negli anni ’80 e che messe in mano a piloti con il piede “pesante” e con un po’ di “pelo sullo stomaco” sanno ancora regalare emozioni a chi le guida ma anche agli spettatori a bordo strada.

Tutte le informazioni su orari, iscritti, mappe, ecc. al link http://rallyvipavskadolina.com/it/

Servizio e foto: Dario Furlan




CRISTINA D’AVENA & GEM BOY 30 APRILE AL TAVAGNASCO ROCK DI TAVAGNASCO (TO)

Dopo il successo all’Alcatraz torna Cristina D’Avena, un’icona e una voce amata da migliaia di fan, dal vivo assieme ai Gem Boy, la band alter-ego più irriverente e sfacciata, per un incredibile show tutto da cantare e pieno di sorprese al Tavagnasco Rock di Tavagnasco (TO) il prossimo 30 aprile. Biglietti disponibili sui circuiti ufficiali Ticketone e Mailticket.

L’inconfondibile voce di Cristina e la pazzia dei Gem Boy ci catapulteranno sulle note delle canzoni con cui siamo cresciuti, per una grande festa nel mondo della fantasia, in compagnia dei cartoni animati più famosi di sempre.

Dall’immancabile Lupin III, a DaitarnUfo RobotJeegCavalieri del ReGoku non lo sa, per una serata assieme alla Regina delle Sigle dei cartoni animati e i suoi “diavoletti” disturbatori con la loro instancabile ironia.

www.tavagnascorock.com

CRISTINA D’AVENA
30 aprile – Tavagnasco Rock – Tavagnasco (TO)
Biglietti € 13 + prev.
Inizio concerto ore 21:30



SIMONE CRISTICCHI FA TAPPA A TRIESTE IL 30 MAGGIO CON UN CONCERTO DELL’ “ABBI CURA DI ME TOUR” – al Teatro Rossetti di TRIESTE

“Fa tappa al Politeama Rossetti di Trieste, il 30 maggio, Simone Cristicchi con un concerto del suo “Abbi cura di me Tour”: la prevendita dei biglietti parte domani, 24 aprile alle ore 10 nei consueti punti vendita del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e sui circuiti. Alla vendita in internet si accede dal sito del          teatro www.ilrossetti.it ”.
Simone Cristicchi – dopo 6 anni di successi teatrali, con oltre 300.000  spettatori, sold out ripetuti, e un Festival di Sanremo 2019 che lo ha visto protagonista pluripremiato – torna in concerto sui palchi musicali di tutta Italia, in concomitanza con la pubblicazione dell’album (edito Sony Music)
“Abbi cura di me”, prima raccolta dei suoi più noti e amati brani.
Giovedì 30 maggio una tappa dell’“Abbi cura di me Tour” sarà al Politeama Rossetti dove Simone Cristicchi ha già raccolto indimenticabili successi teatrali con “Magazzino 18”: domani, 24 aprile alle ore 10, aprirà la prevendita dei biglietti, in tutti i punti vendita del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e sui circuiti di vendita. Per l’acquisto dei biglietti via internet è sufficiente
accedere al sito del teatro, www.ilrossetti.it.
Durante questo nuovo tour, l’istrionico e imprevedibile artista ripercorrerà le tappe salienti del suo affascinante percorso: da “Vorrei cantare come Biagio” a “Ti regalerò una rosa” (canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2007) passando per “Meno male (che c’è Carla Bruni)” alla recente “Abbi
cura di me”. Monologhi e canzoni si alterneranno in uno spettacolo che viaggerà sulle ali del divertissement e della poesia.
Sul palco sarà affiancato dai cinque musicisti storici della sua band, ma potreste sorprendervi a scoprire il suo repertorio rivisitato in versione sinfonica, accompagnato da un’orchestra d’archi di oltre 20 elementi, durante alcuni eventi speciali. “Ti immagini se cominciassimo a volare  tra le montagne e il mare  dimmi dove vorresti andare…”

I prezzi saranno i seguenti: per i biglietti di PLATEA A €49 (per gli abbonati del Teatro Stabile del
Friuli Venezia Giulia, ridotto a €47), per la PLATEA B €46 (ridotto abbonati €44), per la PLATEA
C €43 (ridotto abbonati €41). Per la PRIMA GALLERIA il prezzo sarà di €35 (ridotto abbonati
€33), per la SECONDA GALLERIA €28 (ridotto abbonati €26). I posti di loggione saranno messi in vendita a €15.

E.L.




SOCIAL PER TUTTI APRILE-MAGGIO 2019 Biblioteca Civica Negroni, corso Cavallotti 6, Novara

LUNEDÌ 29 APRILE ORE 17

Non solo Mark Zuckerberg: gli altri social network

 

LUNEDÌ 13 MAGGIO ORE 17

Posso usare internet tutti i giorni? Tra PC, smartphone e tablet

 

LUNEDÌ 27 MAGGIO ORE 17

Fare la spesa con un click. E-commerce tra metodi e sicurezza

 

“Social per tutti. Giovani esperti spiegano internet e Facebook ai non più giovani” è il corso a cura di Marco Kogyo Bongiorno e Dario Caprai pensato per tutti coloro che appartengono alla terza età e vogliono rimanere al passo con i tempi.

A cura dei giovani volontari del Centro Novarese di Studi Letterari.

 

 

INGRESSO LIBERO

Per l’incontro di giovedì 13 maggio è consigliabile portare il proprio smartphone/tablet.

 

 




Promomare, la Festa del Mare a Monfalcone

Promomare, la Festa del Mare a Monfalcone, in programma dal 3 al 5 maggio in piazza della Repubblica (lacerimonia d’inaugurazione e l’apertura del Villaggio avranno luogo venerdì 3 maggio, alle ore 10.00, alla presenza delle autorità), grazie all’Amministrazione comunale – partner ufficiale della seconda edizione del NARC North Adriatic Rating Circuit – avrà come focus il primo circuito internazionale dell’Alto Adriatico di regate d’altura per barche ORC. Un evento, ideato dallo storico Yacht Club Hannibal e organizzato insieme alla Società Velica Oscar Cosulich e ad altre società nautiche del Friuli Venezia Giulia, della Slovenia e della Croazia, riconosciuto dalla FIV (Federazione Italiana Vela), dalla JZS (Federazione Slovena Vela) e dalla HJS (Federazione Croata Vela). “Nell’ambito del NARC” – sottolinea il Sindaco di Monfalcone Anna Maria Cisint durante la conferenza stampa di presentazione – “Monfalcone ospita una serie di allenamenti di preparazione e – proprio durante Promomare – ilTrofeo Città di Monfalcone organizzato dalla SVOC, che prevede la partecipazione di una quarantina d’imbarcazioni, con circa 500 persone di equipaggio (più l’indotto), provenienti anche dall’estero, in preparazione alla partecipazione al campionato mondiale, che si terrà a giugno a Sebenico, dopo alcune tappe di avvicinamento, come il Campionato nazionale sloveno e la regata Portorose-Pola”. Promomare, nata nel 2018 dalla collaborazione tra il Comune di Monfalcone e il direttore dello Yacht Club Hannibal Loris Plet e organizzata quest’anno insieme alla Società Mast, Impresa Culturale Creativa e Società Benefit, nelle tre giornate dedicate alle famiglie e alle scuole vedrà la presenza di numerose associazioni sportive, culturali e diverse istituzioni (come Protezione Civile, Capitaneria di Porto, Arpa con LaRea – Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale, Mare FVG) per promuovere le loro attività legate al mare. Ospiti d’onore della manifestazione saranno i campioni di vela Chiara Calligaris, di canotaggio Luca Piemonte e il famoso skipper Mauro Pelaschier, ambasciatore di One Ocean Foundation, testimonial nelle scuole del monfalconese del Concorso We’ll Save the Sea, finalizzato a promuovere comportamenti e pratiche che puntino a conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine, per uno sviluppo sostenibile.

“Oltre agli spazi espositivi delle associazioni sportive e delle attività commerciali e artigianali del settore nautico” – spiega l’Assessore alla Cultura, Luca Fasan –  “saranno disponibili simulatori reali e virtuali legati agli sport acquatici: dal nuoto alla subacquea e alla pesca sportiva, dalla vela al windsurf, dal kitesurf all’hidrofoil, dal kayak alla canoa e al canottaggio. In programma, anche dimostrazioni con cani da salvataggio della Protezione Civile e attività subacquea nella piscina allestita al centro della piazza”.

“Nella hall del Municipio di Monfalcone – continua Luca Fasan – “sarà visitabile la mostra “Immagini di straordinaria bellezza legate al mare” di Andrea Carloni, fotografo monfalconese che da quasi trent’anni segue il mondo della vela, collaborando con i maggiori circuiti velici (Volvo, BMW e Rolex) e con le riviste del settore. Inoltre, è prevista un’esposizione di modelli d’imbarcazioni storiche a cura dell’Associazione Marinara Aldebarandi Trieste”.

In collaborazione con l’Immaginario Scientifico, durante le tre giornate, saranno proposte attività di laboratorio per ragazzi all’insegna dell’ecosostenibilità del mare, unendo la scienza al divertimento. Insieme a Legambiente – Circolo “Ignazio Zanutto” Monfalcone saranno allestiti dei laboratori per bambini e ragazzi per sensibilizzarli sui problemi ambientali, in particolare sulla presenza dei rifiuti sulle spiagge: “Un angolo di spiaggia” per far conoscere i danni provocati da rifiuti abbandonati o “spiaggiati”, mettendo in evidenza i lunghi tempi di degrado dei materiali di cui sono composti. Inoltre, verranno esposti dei pannelli illustrativi  della campagna di monitoraggio dei rifiuti sulla spiaggia (“Beach litter”), i cui dati vengono forniti ad ARPA FVG e vanno poi ad alimentare la relativa banca dati. Legambiente, inoltre, presenterà la propria attività ultratrentennale sui temi ambientali, con particolare riguardo al fenomeno dei cambiamenti climatici.

Sabato 4 maggio, alle ore 18.00, nella tensostruttura principale, avrà luogo la premiazione del Concorso per le scuole “We’ll Save the Sea in ricordo di Walter Sepuca”, con l’estrazione di quindici premi di una settimana di corso gratuito per ogni disciplina, offerti dalle Associazioni sportive, fra le quali la prima scuola vela in Italia: la Scuola Vela Tito Nordio, fondata ben 53 anni fa e nota anche all’estero per aver formato migliaia di ragazzi e ragazze dando loro l’emozione di vivere una vacanza indimenticabile.

Alle 18.45 seguirà la conferenza dal titolo We’ll Save the Sea, sull’ecosostenibilità dell’ambiente marino, alla quale parteciperanno tra gli altri One Ocean Fondation, Legambiente e alcuni ospiti d’eccezione. Durante l’evento è prevista la firma – da parte del Sindaco di Monfalcone Anna Maria Cisint e delle altre autorità presenti – dellaCharta Esemeralda, un codice etico per condividere principi e azioni a tutela dei mari, stilato per sensibilizzare l’opinione pubblica, gli operatori e tutti gli stakeholder, evidenziando il senso di urgenza nell’affrontare i problemi più pressanti degli oceani e degli ecosistemi marini e costieri e teso a definire ambiti di intervento concreti, immediati e focalizzati alla risoluzione dei problemi. Al Teatro Comunale di Monfalcone andrà in scena (alle ore 21.00 a ingresso con offerta libera) “Adriatico Blues”, uno spettacolo ideato e diretto da Massimo Navone, nuova produzione Bonawentura/Teatro Miela, con Laura Bussani, Alessandro Mizzi e Stefano Dongetti, musiche originali e arrangiamenti di Stefano Bembi eseguite in scena da Stefano Bembi e Denis Beganovic (Jadranski band). “Adriatico Blues” vuol essere un luogo dell’immaginazione in cui ogni spettatore si può rifugiare, ascoltando i racconti delle più disparate tipologie di navigatori che hanno percorso le rotte adriatiche: pescatori, mercanti, avventurieri, pirati del passato e del presente, anime perdute, naufraghi della vita alla ricerca di un riparo dalle tempeste di tutti i giorni. Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto a Legambiente circolo “Ignazio Zanutto” Monfalcone. Nella serata di domenica 5 maggio, alle 19.00, verrà effettuata la premiazione del Trofeo Città di Monfalcone del Circuito velico internazionale NARC 2019, alla presenza di tutti gli equipaggi.
Degustazioni di birre artigianali e agricole del Friuli Venezia Giulia (si potranno anche acquistare alcuni dei prodotti gastronomici d’eccellenza della regione Friuli Venezia Giulia, selezionati direttamente da “De gusto”) completeranno il programma dell’evento, al quale è prevista un’ampia partecipazione della cittadinanza in generale e di tutte le scuole del mandamento in particolare.

Le Associazioni sportive

Yacht Club Hannibal, Società Velica “Oscar Cosulich”, “Società Kayak Canoa Monfalcone, Kitelife Grado, Centro Monfalconese Sommozzatori, Società Nautica Laguna, A.R.C.A. – Attività Ricreative Culturali Acquatiche, Associazione Velica Dilettantistica Windsurfing Marina Julia, Società Canottieri Timavo, Polisportiva San Marco.




Premio Costa Smeralda: sabato 27 aprile la consegna a Ian McGuire, Mimmo Nunnari e Seabin di LifeGate

Porto Cervo, 11 aprile 2019 – Sono Ian McGuire con Le Acque del Nord (Einaudi) per la narrativa, Mimmo Nunnari con Destino Mediterraneo (Rubbettino) per la saggistica e per la categoria Innovazione Blu Seabin – by LifeGate PlasticLess, il progetto del cestino dei rifiuti per il mare capace di raccogliere anche le microplastiche  i vincitori della seconda edizione del Premio Costa Smeralda, riconoscimento interamente dedicato al mare come motore culturale, vitale e scientifico.

La Giuria del Premio Costa Smeralda 2019 composta da Alberto Luca RecchiSimone PerottiRoberto Cotroneo e Francesca Santoro, dopo un’attenta valutazione delle terzine finaliste selezionate tra le 39 opere letterarie in gara e i 12 progetti innovativi scelti da Fondazione Medsea, ha decretato i vincitori tenendo anche conto delle valutazioni risultanti dalla Giuria dei Consorziati. Questa la motivazione della Giuria sintetizzata da Simone Perotti: “I tre vincitori del Premio Costa Smeralda 2019 ci conducono dai porti, alle baleniere atlantiche, al Mediterraneo profondo. Ed è un viaggio ricco e articolato, che merita attenzione. Tra le pagine di “Le acque del nord” tremiamo per il minaccioso Henry Drax, incarnazione stessa del male, personaggio della frontiera, ingranaggio di un ordito ben più ampio e terribile della sua natura violenta. Con “Destino mediterraneo” viaggiamo nella geopolitica e nella cultura millenaria del “Sesto Continente”, visto con gli occhi di un amore maturo, quello che non si nega la visione anche ruvida e dolente della sua attuale condizione, ma non smette mai di rigenerare speranza dalle sue infinite risorse. Con Seabin, progetto di sea-cleaning, constatiamo le possibilità che l’ideazione e la tecnologia, se applicati alla maggiore emergenza planetaria, offrono alla salvaguardia del mare, partendo proprio dal centro simbolico e reale della vita nautica: i porti. Tre contributi di valore, capaci di emozionare, informare, mantenere viva la speranza”. I riconoscimenti saranno consegnati agli autori dei libri e dei progetti in occasione della cerimonia di premiazione, ad ingresso libero, prevista alle 16,30 di sabato 27 aprile presso la Sala Smeralda del Cervo Tennis Club di Porto Cervo.

La valorizzazione della letteratura di mare e la promozione di tecnologie atte a meglio proteggerlo delineano l’identità di questo premio che da riflessione letteraria e di sensibilizzazione del pubblico nei confronti del protagonista-mare, si fa azione di concreta trasformazione a sua tutela.Anche l’ospite d’onore dell’edizione 2019 del Premio, l’amatissimo divulgatore scientifico Piero Angela sottolinea questo aspetto: “In ogni goccia del mare c’è il nostro passato e il nostro futuro. Miliardi di anni fa queste gocce hanno attraversato il cosmo imprigionate in asteroidi e comete. Poi sono state le incubatrici della vita. Oggi il mare (che fornisce gran parte dell’ossigeno che respiriamo) è il più grande museo vivente di forme meravigliose ed il più grande museo archeologico, pieno di oggetti preziosi, tesori d’arte, statue e capolavori.

Ma il mare è anche un grande regolatore del clima, una gigantesca pentola che si sta pericolosamente riscaldando. Se non diminuiremo l’aumento della temperatura dell’atmosfera il mare potrà essere causa di cataclismi epocali. Noi non vediamo quello che sta succedendo e non ci pensiamo, ma al mare dovremmo rivolgere lo sguardo più spesso, con più attenzione e con più amore. Qualunque iniziativa che lo porta al centro della nostra attenzione offre uno spunto prezioso alla nostra riflessione e un aiuto al nostro futuro.”

E va proprio in questa direzione un’iniziativa concreta nata nell’ambito dei progetti di mobilitazione collettiva del territorio promossi dal Premio Costa Smeralda, Adotta una spiaggia: il 28 marzo scorso 130 studenti delle scuole secondarie di primo grado del comune di Arzachena sono usciti dalle aule per impegnarsi in prima persona nella bonifica degli arenili raccogliendo, in una sola mattinata, 800 tra i più svariati oggetti, dalle bottiglie e stoviglie in plastica, ai polistiroli, ai pacchetti di sigarette; un’azione in opposizione al recente fatto di cronaca che ha visto consumarsi proprio a Porto Cervo, nella stessa mattina, il tragico spiaggiamento di una femmina di capodoglio, uccisa dai rifiuti ingeriti nel corso della sua vita nel Mar Mediterraneo.

Quegli stessi studenti, a cui consegneremo in mano il futuro, sono anche i protagonisti del concorso letterario Un mare da leggere nato sempre nell’ambito delle iniziative di mobilitazione collettiva del territorio promosse dal Premio Costa Smeralda, incentrato sullo stesso tema del premio principale sul quale converge. Sarà il giornalista Stefano Salis, autorevole firma culturale, a decretare il componimento più convincente e suggestivo, con protagonista il mare, fra quelli elaborati tra i 125 studenti delle terze medie delle scuole secondarie di primo grado del comune di Arzachena. L’alunno vincitore verrà premiato con la Menzione Speciale Premio Costa Smeralda 2019 durante la cerimonia.

Un’altra Menzione Speciale sarà assegnata a Ida Castiglioni, donna straordinaria, scrittrice di mare e velista impareggiabile, prima italiana ad aver attraversato l’Atlantico in solitaria. La sua storia, il suo impegno e le sue sfide rappresentano una testimonianza di straordinaria sintesi simbolica per il Premio, che ha voluto insignirla con il riconoscimento speciale.

 

Capace di attirare in Sardegna scrittori, scienziati e autorevoli ospiti tra cui Piero Angela e Maxwell Kennedy (il figlio di Robert presenterà il suo libro Sea Change), il Premio omaggerà i vincitori delle singole categorie a Porto Cervo il prossimo 27 aprile nel corso del lungo week end (26-29 aprile) di eventi, dibattiti, emozioni e confronti la cui direzione artistica è affidata a Beatrice Luzzi che sintetizza: “Un premio in equilibrio tra scienze umanistiche e scienze applicate, capace di elevare il livello di attenzione e di considerazione intorno ad un bene inestimabile quale è il mare e intorno alla letteratura di marematrice delle nostra cultura, troppo a lungo ingiustamente trascurata e ora più che mai strumento utile a recuperare i denominatori comuni della nostra civiltà.

Ed infatti l’allestimento della Sala Smeralda, ove avverrà la premiazione, curato dall’artista Giorgia Concato, sarà ispirato non solo alle lettere degli antichi alfabeti del Mediterraneo (fino ai segni del glossario informatico) e all’incontro, e proficuo confronto, tra scienze umane ed applicate tipico del periodo ellenistico, ma anche all’intreccio, alla tela di Penelope che attendeva Ulisse sperso nell’ignoto del mare, ai telai, come sentito omaggio anche agli intrecci della grande artista sarda Maria Lai a cui il Premio è quest’anno dedicato in occasione delcentesimo anniversario dalla sua nascita. Agli ospiti del premio verranno inoltre offerti manufatti capaci di interpretare tutti i significati di questa esperienza: le bottiglie (esposte alla Triennale di Milano nell’ambito della mostra Broken Nature), intrecciate tradizionalmente con il giunco dalle mani esperte delle artigiane di San Vero Milis coinvolte nel progetto ‘Is Fainas co-op’ promosso dalla Fondazione MEDSEA, ma anche i tipici cestini sardi sapientemente riproposti da Angela Boeddu con una tecnica moderna: riciclando la carta.

Il Premio sintetizza appieno l’impegno costante del Consorzio Costa Smeralda in difesa del mare. Come ricorda il Presidente Renzo Persico: “I nostri sforzi sono sempre volti a proseguire e perseguire l’intuizione originaria con la quale il Consorzio nacque: un complesso turistico integrato principalmente volto alla sostenibilità ambientale e paesaggistica”.

 




MANUEL AGNELLI IN CONCERTO A TRIESTE sabato 27 aprile al Politeama Rossetti

SABATO 27 APRILE 2019, inizio ore 20:30

TRIESTE, POLITEAMA ROSSETTI

Biglietti in vendita sui circuiti Ticketone e Vivaticket e alle biglietterie del Teatro Rossetti1

Sta calcando i palcoscenici dei principali teatri italiani e arriva in Friuli Venezia Giulia, sabato 27 aprile al Politeama Rossetti di Trieste (inizio ore 20:30, biglietti in vendita su Ticketone, Vivaticket e al teatro), per un’unica ed esclusiva data “An Evening with Manuel Agnelli”, il nuovo spettacolo che vede il leader degli Afterhours in una versione intima inedita e in un rapporto quasi confidenziale con il pubblico.

È un’occasione unica e irripetibile per scoprire “da vicino” dei lati artistici meno conosciuti di uno dei personaggi più iconici della contemporaneità musicale del nostro Paese.

“Dopo anni di televisione e grossi eventi con gli Afterhours, come quello di qualche tempo fa al Mediolanum Forum – ha dichiarato Agnelli – avevo bisogno di un progetto in totale libertà e con il quale suonare solo per il gusto di farlo, con leggerezza”.

Accompagnato sul palco da Rodrigo D’Erasmo, violinista, polistrumentista e arrangiatore, suo sodale ormai da molti anni in numerosissimi progetti, Manuel Agnelli esegue dal vivo alcuni dei brani più significativi tratti dall’ormai trentennale repertorio degli Afterhours, in versioni totalmente inedite, alternati a cover dense di significati per il suo percorso musicale, a brani strumentali di varia estrazione di genere e a quelle letture che hanno ispirato la sua poetica e i capisaldi del suo racconto.

Un evento nell’evento: ad aprire il concerto in programma sabato 27 aprile al Politeama Rossetti sarà la cantautrice triestina Chiara Vidonis, una delle voci femminili più apprezzate della nuova scena musicale italiana, attualmente al lavoro sul suo secondo disco, dopo l’ottimo esordio con l’album “Tutto il resto non so dove” giunto alla selezione finale del Premio Tenco come Migliore Opera Prima nel 2016

Fermamente radicata nella propria identità e molto legata alla sua terra, la Vidonis ha testi di grande respiro, capaci di affrontare le diverse sfaccettature dell’intimo umano, delle relazioni sociali, di polvere e di silenzio, di freddo intenso e di siccità; tutto questo su un tessuto musicale dai confini abbattuti, che guarda l’orizzonte a polmoni gonfi, colmi di stimoli provenienti dalle terre natie del rock.

An Evening with MANUEL AGNELLI feat. Rodrigo D’Erasmo

Opening act CHIARA VIDONIS

SABATO 27 APRILE 2019, inizio ore 20:30

TRIESTE, Politeama Rossetti

Prezzi dei biglietti:

Platea A                      € 40,00 + dp

Platea B                      € 40,00 + dp

Platea C                     € 36,00 + dp

Prima galleria             € 32,00 + dp  

Seconda galleria        € 25,00 + dp

Loggione                     € 20,00 + dp

Biglietti in vendita sui circuiti Ticketone e Vivaticket e alle biglietterie del Politeama Rossetti

 




SUD SOUND SYSTEM VENERDÌ 5 LUGLIO DAL VIVO A PARCO TITTONI DI DESIO (MB)

La band salentina Sud Sound System, pioniera delle sonorità reggae e della dance hall giamaicana in Italia, sarà sul palco di Parco Tittoni a Desio (MB) il prossimo 5 luglio. Biglietti disponibili sui circuiti ufficiali Ticketone e Mailticket.
Autori di grandi successi come “Sciamu a ballare” e “Le radici ca tieni”, la carriera dei Sud Sound System è costellata di incontri con importanti artisti italiani e internazionali, tra cui la collaborazione con Neffa in “Chiedersi come mai”. Fin dagli esordi hanno provocato un impatto notevole nel mondo musicale italiano, sia per l’uso del dialetto salentino e della freschezza delle trovate musicali, che per l’impegno senza retorica dei testi, da sempre in prima linea per fare della propria musica uno strumento di denuncia e di dibattito sociale.
“Mystical Sound” è stato l’ultimo singolo estratto dall’album “Eternal Vibes”, frutto del primo viaggio della formazione del Salento nella terra del Reggae, nato dall’incontro con uno dei più grandi produttori giamaicani Cleveland Brown della storica etichetta discografica Steely&Clevie.
Dopo essersi esibiti nelle maggiori capitali europee e per la prima volta in Giamaica, troviamo canzoni cariche di emozioni e messaggi che li confermano ambasciatori del reggae in Italia e nel mondo e rappresentanti delle inconfondibili sonorità Made in Salento.
È prevista l’uscita di un nuovo inedito che anticiperà quello che sarà il prossimo album previsto per il 2020.

SUD SOUND SYSTEM & Bag a Riddim Band
5 luglio –  Parco Tittoni – Desio (MB)
Biglietto: € 10,00 + prevendita
info su www.shiningproduction.com




NOVARA : Un venerdì sera tra gialli, fumetti e fascismo con Luca Crovi e Sergio Bonelli editore in Biblioteca

Si chiude il ciclo dedicato al giallo “Non solo Robinson. Gli incontri di venerdì” questo venerdì alle 18 alla Biblioteca Civica Negroni di Novara nella sede di palazzo Vochieri in corso Cavallotti 6 con l’incontro: “Tra gialli e fumetti: i segreti del commissario Riccardi e degli altri”, con intervento di Luca Crovi, il maggiore esperto di gialli in Italia, a partire dalla serie a fumetti del personaggio di Maurizio de Giovanni (Sergio Bonelli editore).

Il Commissario Ricciardi è stato protagonista, sino ad oggi, di ben dieci romanzi, tutti ambientati nella Napoli degli anni trenta: Il senso del doloreLa condanna del sangueIl posto di ognunoIl giorno dei mortiPer mano miaVipera, In fondo al tuo cuoreAnime di vetroSerenata senza nomeRondini d’inverno. Ma com’è nato, questo personaggio, nella mente di Maurizio de Giovanni?

In effetti reimmaginare a fumetti le storie del Commissario Ricciardi scritte da Maurizio de Giovanni è stata una vera e propria sfida per Sergio Bonelli Editore. Per la prima volta la casa editrice ha scelto di portare in edicola e in libreria un personaggio già preesistente nell’immaginario letterario. Come spiega Michele Masiero, direttore editoriale della Sergio Bonelli editore, «la scrittura di de Giovanni è particolarmente emozionale e approfondisce la psicologia dei personaggi, come accade per i fumetti Bonelli che a loro volta guardano alla grande letteratura popolare… Era inevitabile, vista la passione specifica dell’autore per i fumetti che la sua narrazione molto “visiva” portasse alla realizzazione di albi ispirati dal suo immaginario».

Il pubblico novarese questo venerdì potrà vedere in anteprima tavole e videoclip sul progetto editoriale e ascoltare Luca Crovi, editor alla Sergio Bonelli, dove cura attualmente le serie del commissario Ricciardi e di Deadwood Dick. Ha collaborato con diversi quotidiani e periodici tra cui “il Giornale” e realizzato la monografia Tutti i colori del giallo (2002), divenuta nel 2003 trasmissione radiofonica su Radio2. Ha sceneggiato storie a fumetti da testi di Massimo Carlotto, Carlo Lucarelli, Andrea G. Pinketts e Joe R. Lansdale. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Noir. Istruzioni per l’uso (2013), Giallo di rigore (2016) e il suo primo romanzo L’ombra del campione (2018).

Anche questo evento sarà in diretta streaming su comune.novara.it. Seguiranno poi altri incontri a maggio su diverse tematiche.




TEATRO ROSSETTI TRIESTE domani 24 aprile e in replica il 25 PRIMA ITALIANA – “ROBERTO BOLLE E I SOLISTI DEL TEATRO ALLA SCALA”

Per il tanto atteso ritorno nella città di Trieste, Roberto Bolle porterà in scena The Seasons, nuova produzione finora allestita soltanto per lapertura dei lavori del World Economic Forum di Davos (gennaio 2018), con coreografie di Massimiliano Volpini su musiche di Antonio Vivaldi e dellamericano Edwaard Liang su Astor Piazzolla. Lo spettacolo sarà dunque al Politeama Rossetti in prima italiana.

Aprirà la serata, divisa in due parti, la tradizionale formula del Gala Roberto Bolle and Friends, con una serie di passi a due e assoli tratti dal repertorio classico e contemporaneo, per poi proseguire con lesibizione corale The Seasons”.
Accanto a Roberto Bolle sul palco alcuni solisti e primi ballerini del Teatro alla Scala.

ROBERTO BOLLE e I SOLISTI DEL TEATRO ALLA SCALAsarà dunque un evento di danza al massimo livello, un dono esclusivo per il pubblico del Politeama Rossetti e per lofferta culturale della città e della regione in un momento di grande appeal turistico per Trieste, che ha già avuto il privilegio di applaudire Roberto Bolle e apprezzare diverse edizioni del suo Roberto Bolle and Friends, lultima a dicembre del 2016.

Gli ultimi biglietti per assistere a questo straordinario evento al Politeama Rossetti sono ancora in vendita presso tutti i punti vendita del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, e attraverso il sito www.ilrossetti.it.

Ulteriori informazioni saranno disponibili sul sito www.ilrossetti.it e al tel. 040-3593511, centralino del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, e sul sito www.robertobolle.com

ROBERTO BOLLE

e

I SOLISTI DEL TEATRO ALLA SCALA

Politeama Rossetti Trieste 24 e 25 aprile 2019 – il Cast

ROBERTO BOLLE

Teatro alla Scala, Milano / American Ballet Theatre, New York

MARTINA ARDUINO

Teatro alla Scala, Milano

CATERINA BIANCHI

Teatro alla Scala, Milano

CLAUDIO COVIELLO

Teatro alla Scala, Milano

NICOLA DEL FREO

Teatro alla Scala, Milano

AGNESE DI CLEMENTE

Teatro alla Scala, Milano

CHRISTIAN FAGETTI

Teatro alla Scala, Milano

GIOACCHINO STARACE

Teatro alla Scala, Milano

VIRNA TOPPI

Teatro alla Scala, Milano

VITTORIA VALERIO

Teatro alla Scala, Milano

Carlo Liotti