ESTATE NOVARESE, ULTIMO ATTO DOMENICA 23 LA “FESTA DEI POPOLI”

L’Estate Novarese ha scelto di caratterizzare la propria immagine con un arcobaleno di colori. Una scelta non casuale: perché il programma ha affiancato momenti di cultura, di intrattenimento e di spettacolo diversi per stile e pubblico. Ma una scelta che trova conferma anche nell’ultimo appuntamento in programma , la “Festa dei popoli”, che chiuderà il lungo cartellone dell’Estate Novarese domenica 23 settembre dalle 11 alle 23 nel cortile del Broletto. La Festa dei popoli (che ha come sottotitolo e “motto” «Per una città di pace») è un’occasione per vivere la città come luogo di incontro e di festa. Saranno coinvolti i cittadini novaresi insieme alle comunità degli immigrati e alle associazioni che lavorano per l’integrazione e l’accoglienza presentando esperienze e proposte di convivenza e di integrazione sociale in un clima di festa e di proposta culturale. Il programma è un grande mosaico ricco di tasselli.In mattinata, dalle 11:00 alle 12:30 si svolgeranno i laboratori dedicati ai bambini e alle famiglie gestiti dalle varie associazioni che si occupano di famiglia e bambini. Il programma pomeridiano e serale sarà improntato soprattutto allo spettacolo.

Ecco la scaletta:

ore 15:00  canti ucraini

ore 15:30  esibizione sportiva

ore 16:00 sfilata del mondo con vestiti etnici delle varie nazioni

ore 16:15 spettacolo degli alunni dell’istituto IC Bellini e testimonianze

ore 16: 45 canti ucraini

ore 17: 15 esibizione del cantante Senegalese “Gora” dell’associazione Lollipop 

ore 17:45 esibizione di danza della  Scuola Let’s Dance – Cassandras – Elisir Tribal

ore 18:15: gruppo “Gente di Pace” e testimonianze

ore 19:00 canti marocchini “associazione Mobadara”

ore 19:30 spettacolo percussioni del Guinea

ore 20:00 esibizione di danza della  Scuola Let’s Dance – Cassandras – Elisir Tribal

ore 20.30 esibizione gruppo musicale novarese “Mamacè”

ore 21:15 spettacolo “Orchestra Porta Palazzo

 

Dalla corrispondenza di Novara




MOVIMENTO E BUONA TAVOLA: EVENTO SPECIALE CON I GRUPPI DI CAMMINO

Appuntamento speciale con i “Gruppi di cammino”, il programma di appuntamenti settimanali per camminare lungo percorsi urbani predefiniti. Venerdì 23 settembre gli appassionati dell’iniziativa si ritroveranno alle 8.30 presso l’area verde “Panorama”, dietro il parcheggio dell’omonimo ipermercato, in viale Venezia 349, per dar vita a un evento in grado di coniugare attività motoria e buona tavola. L’ufficio di progetto “Città Sane” del Comune di Udine, il dipartimento di Prevenzione dell’Ass 4 “Medio Friuli” e la Uisp propongono un programma di esercizi di ginnastica, cui seguirà la presentazione delle attività dell’asineggio “L’amico asino”. L’iniziativa si concluderà alle 10.30 con una degustazione di prodotti locali offerti dalle aziende agricole Ivan Trangoni e Sergio Trangoni.  Prosegue intanto l’attività settimanale dei “Gruppi di cammino. Al parco del Cormor il ritrovo è fissato il giovedì alle 16.30 di fronte al chiosco. Sono tre, invece, gli incontri settimanali  nella zona di viale Venezia (area giochi del supermercato Panorama): il lunedì, mercoledì e venerdì alle 8.30. Nel PeepEst ci si ritrova ogni lunedì alle 18 nella sala Associazioni di via Riccardo di Giusto 82. Due appuntamenti settimanali sono in programma sia a Udine sud, il lunedì e il venerdì alle 17 presso la scuola Alberti, sia a S. Osvaldo, ogni martedì e giovedì alle 18 di fronte al chiosco dell’ex ospedale psichiatrico. Un gruppo di cammino è previsto anche nell’area di via Planis, con ritrovo ogni mercoledì alle 9 di fronte al bar al Ponte.

La redazione

 




ARRIVA IN FRIULI LA DANZA DELL’ANIMA

“Se la mente… mente, il corpo parla chiaramente!!! Questo lo slogan della Danza dell’Anima, disciplina olistica che utilizza il movimento libero per lavorare sugli aspetti positivi della personalità, allo scopo di aumentare la consapevolezza delle risorse individuali, l’autostima e la fiducia in se stessi. E Venerdì 23 settembre 2011 alle ore 20.30 presso l’Associazione La Bioetica, via Villa Glori, 41-Udine, in un incontro gratuito si spiegheranno origine, metodo e risultati della “Danza dell’Anima”. A condurre l’incontro interverrà Laura De Stefano, udinese di origine, che nel suo percorso di vita ha unito la passione per lo studio della danza (iniziata proprio a Udine presso l’Istituto Ceron) alle possibilità offerte da ulteriori studi svolti in campo terapeutico e spirituale.  “Dopo un ampio rodaggio negli anni scorsi in giro per l’Italia, e dopo gite e stage giunti in luglio e agosto fino al tacco dello stivale, sono molto contenta di poter mettere a disposizione l’efficacia di questa tecnica nella mia terra d’origine. La Danza dell’Anima” – spiega l’ideatrice udinese – “è uno strumento che aiuta la crescita dell’individuo utilizzando una capacità che tutti possediamo, ossia l’innata voglia di muoversi al suono della musica. La particolarità della Danza dell’Anima e che essa lavora alla scoperta degli aspetti positivi di ognuno attraverso un viaggio in cui i partecipanti, vedendosi “dall’esterno”, acquisiscono consapevolezza circa le proprie possibilità e risorse. E scoprendo le proprie risorse e credendo se stessi è possibile finalmente trovare la strada della propria realizzazione e permettere appieno alla nostra anima di esprimersi: ognuno di noi ha un talento speciale e può lasciare al mondo qualcosa di importante e raro. La Danza dell’Anima aiuta a scoprire cosa e come”.  Dopo l’incontro introduttivo, dal 23 ottobre presso l’Associazione La Bioetica, prenderà il via una serie di incontri pratici di Danza dell’Anima a cadenza mensile, con un impegno di circa 3/4 ore per appuntamento.   Ogni incontro verte su una tematica specifica: dalla fiducia in se stessi al modo di affrontare le difficoltà della vita quotidiana, dal come liberarsi dei “fardelli del passato” alla capacità di apprezzare e valorizzare se stessi. Una serie di singoli incontri – ognuno partecipa cioè solo a quelli cui è interessato – con il comune denominatore della ricerca del benessere e dell’equilibrio interiori.   Gli incontri sono aperti a tutti, non ci sono limiti di età e nessuna capacità particolare viene richiesta. (info e programma degli incontri sul sito:  www.danzadellanima.it).

Laura De Stefano : Nasce a Udine nel 1965. Inizia lo studio della danza presso l’Istituto Ceron di Udine. Svolge i suoi studi scolastici e di danza tra gli Stati Uniti e l’Italia fino ai 18 anni. A 17 anni balla nella compagnia di musical americana Fantasia come prima ballerina e aiuto coreografa. Si laurea in Comunicazioni di Massa al DAMS settore spettacolo e segue un Master Europeo in Gestione d’impresa nel settore dello spettacolo dal vivo. Segue vari studi di perfezionamento nella danza in vari Paesi Europei con diversi insegnanti: tra gli altri Rosella Hightower, Cannes, Francia; Elsa Piperno, Roma; M° Angelini, S.Carlo di Napoli; Liliana Cosi e Marinel Stefanescu, Reggio Emilia; M° Stefania Vibirova Teatro Nazionale di Minsk, Bielorussia. Da sempre interessata all’arte‐terapia, si accosta agli insegnamenti di attivazione psichica alle arti, secondo la filosofia di Baba Bedi. Segue corsi di medianità, consegue il certificato di Pranic Healing di I e II Livello, segue corsi di autodifesa energetica e di introspezione nelle vite passate, consegue il certificato di EFT e di Logosintesi di I livello. Da cinque anni tiene incontri di danza dell’Anima a Bologna e Genova e dal 2009 a Milano, Forlì, Lecce, Modena.

Per info: 339/5731566 

Le iscrizioni sono a numero chiuso con prenotazione obbligatoria.

www.danzadellanima.it

Carlo Liotti per la Redazione