VIA ALLE ISCRIZIONI CRONOMILLENIO OSTIA E FARA IN SABINA

VIA ALLE ISCRIZIONI

CRONOMILLENIO OSTIA E FARA IN SABINA
PEDALATIUM 2018

 Sei Pronto ad abbonarti ??

FIATO ALLE TROMBE: le prime due Perle del Lazio, previste nel ricco calendario del Circuito PedaLatium 2018, sono pronte per accogliere a braccia aperte le iscrizioni di tutti coloro che vorranno essere protagonisti di due manifestazioni straordinarie, per le location da sogno in cui si svolgono e per l’organizzazione impeccabile che le contraddistingue.Stiamo parlando, in ordine di apparizione, della CRONOMILLENIO OSTIALIDO (RM), in scena il 18 febbraio 2018, giunta alla sua quarta edizione, evento in crescita anno dopo anno, e la Granfondo internazionale Città di Fara in Sabina PASSO CORESE (RI), evento clou di domenica 25 marzo, edizione n.13.

La prima prova, firmata dalla società ciclistica Cronomillennio, denominazione che deriva da Ciclomillennio, negozio di biciclette, abbigliamento sportivo e accessori di Alberto D’Acuti e dalla storica società Santa Maria delle Mole, ha molte frecce al suo arco per divenire, edizione dopo edizione, un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati del pedale del Centro Italia e non solo. I migliori cronomen si potranno sfidare in un percorso interamente chiuso al traffico, pianeggiante e immerso nel verde, presso un lungomare, quello del Lido di Ostia, dove, oltre all’aria salubre del Tirreno si respira la grande Storia del passato, tre le differenti fasce suddivise fra individuale (9 km) a squadre (27 km) Lui&Lei (18 km).

La manifestazione conta di raddoppiare il numero di iscritti, trend che si è verificato nelle ultime edizioni, ora più che mai in virtù della nuova veste di prova di apertura stagione del Circuito PedaLatium, che annovera eventi di primissimo piano nel panorama delle manifestazioni cicloturistiche italiane.

E qui arriviamo alla seconda Perla che ha aperto i battenti delle iscrizioni in questi giorni: la Granfondo internazionale Città di Fara in Sabina PASSO CORESE (RI) meravigliosa creatura nata dall’impegno e dalla passione di tanti amici e appassionati creando un team  di lavoro fantastico , in una location, la Sabina, favolosa oasi ferma nel tempo, lontana dai ritmi frenetici della Caput Mundi, splendido baluardo della tradizione e della semplicità, dove i ciclisti potranno trovare la loro dimensione, pedalando immersi fra boschi medievali
e ulivi secolari (a Canneto – frazione del comune di Fara in Sabina – c’è il più antico ulivo d’Europa!).

Tre i percorsi proposti:

Uno cicloturistico per tutte le gambe, lungo 36 km con un dislivello di mt 600. Si parte da Passo Corese, frazione di Fara in Sabina, per giungere a Castelnuovo di Farfa, quindi si giunge a Poggio Mirteto e Montopoli in Sabina prima del ritorno ancora a Passo Corese.

Un mediofondo già più impegnativo di km 84 e 300 mt con un dislivello di 1450 mt.  Da Passo Corese si toccano le località di Castelnuovo di Farfa, Poggio Nativo, Frasso Sabino, Poggio Moiano, Monteleone Sabino, Salisano, Mompeo, Poggio Mirteto, Montopoli in Sabina, quindi il traguardo, posto nuovamente a Passo Corese in un continuo saliscendi carico di forti emozioni.

Infine, il top assoluto, la granfondo, la gara regina della giornata con i suoi 122 chilometri e gli oltre duemilametri di dislivello.
Partenza come consueto da Passo Corese per poi toccare Castelnuovo di Farfa, Poggio Nativo, Frasso Sabino, Poggio Moiano, Pozzaglia Sabina, Colle di Tora, Ascrea, Rocca Sinibalda, Torricella Sabina, Monteleone Sabino, Casaprota, Montenero Sabino, Salisano, Mompeo, Poggio Mirteto, Montopoli in Sabina e arrivo a nuovamente Passo Corese.

Per rendere possibile una manifestazione di così ampio respiro, complessa dal profilo organizzativo e della sicurezza, l’amministrazione di Fara in Sabina non si è risparmiata e ha garantito massima collaborazione, con l’entusiasmo e la voglia di fare fondamentali per concretizzare iniziative di questo livello.
La Granfondo internazionale Città di Fara in Sabina PASSO CORESE fa parte del Circuito dei Due Mari “dal Tirrenno all’Adriatico” ed è prova del campionato nazionale Granfondo ACSI Ciclismo. Entrambe le manifestazioni, come tutto il circuito PEDALATIUM,  sono state organizzate sotto la prestigiosa egida di ACSI Ciclismo che da sempre, con massimo scrupolo, seleziona gli eventi sulla base di rigidi parametri qualitativi.

Non resta che accaparrarsi il proprio dorsale per non mancare a due esperienze che si preannunciano come ricche di forti ed intense emozioni.
Come? Per informazioni: info@pedalatium.com
Per tariffe e iscrizioni: www.pedalatium.com

Godetevi il video del Circuito in anteprima: www.youtube.com/watch?v=7H7ctiTXc5M&feature=youtu.be
Comunicato stampa a cura di: Press Office PedaLatium 2018