sabato , 7 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » IN EVIDENZA » Udinese sconfitta, Pordenone secondo
Udinese sconfitta, Pordenone secondo

Udinese sconfitta, Pordenone secondo

image_pdfimage_print

Week end di alti e bassi per le friulane. Continua la serie di gare senza sconfitte in casa, centrando la quinta vittoria e il 17° punto su 21 fra le mura amiche, il Pordenone che batte con un rotondo 3 a 0 il Perugia. Primo tempo più equilibrato con i neroverdi maggiormente pericolosi: tentativi di Strizzolo e Pobega che centra la traversa. Il Perugia si fa vedere senza creare particolari pericoli. Nella ripresa al 55’ Gavazzi si mette in proprio e si accentra dalla sinistra trovando un diagonale che bacia il palo e si insacca alle spalle del friulano Vicario. Il Pordenone ci mette 8 minuti per trovare il raddoppio con Ciurria che sfrutta al meglio una buona percussione di Strizzolo. Il Perugia reagisce solo con conclusioni dalla lunga distanza da Di Chiara e Falasco, nessun problema per Di Gregorio. Il Pordenone si fa pericoloso in azione di contropiede e trova il terzo gol con Mazzocco all’88’ che sfrutta al meglio un bel passaggio di Misuraca. Vittoria giusta e meritata quella degli uomini di Tesser che eguagliano il record di Juventus e Frosinone con 7 gare casalinghe, ad inizio campionato, senza sconfitte e si portano, in solitudine, al secondo posto in classifica. Tesser predica calma dicendo di pensare di partita in partita ma è chiaro che l’entusiasmo della piazza si sente e può essere ancora da ulteriore sprone per continuare in questo splendido inizio di stagione.

Sconfitta dolorosa dell’Udinese che esce con un 2 a 1 da Genova nella gara contro la Sampdoria. Inizio buono dei bianconeri che vanno in rete dopo appena due minuti con Nestorovski, ma l’arbitro annulla. La Sampdoria va vicino al gol all’11 con Ramirez, ma la palla si stampa sul palo. Tentativi da ambo i lati, Gabbiadini prima, Opoku poi, ma le conclusioni finiscono sul fondo. Al 29’ il vantaggio bianconero: palla persa da parte di Bertolacci e recuperata da Nestrorovski che va al tiro da fuori e, complice anche la sfortunata deviazioni di Colley, supera Audero. La gara scivola senza grossi scossoni ma al sesto minuti di recupero Gabbiadini calcia una punizione su cui Musso non può fare nulla, pareggio dei blucerchiati! La ripresa inizia con un altro momento decisivo per il match: secondo giallo per Jajalo che lascia i bianconeri in 10. La Sampdoria cerca di approfittare di un uomo in più e ci prova con Quagliarella e Ramirez. L’Udinese non demorde e con Lasagna sfiora il palo. Al 75’ rigore per i padroni di casa per fallo di Troost-Ekong su Quagliarella. Sul dischetto va Ramirez che ribalta il risultato. Nel finale ci provano Pusseto per i bianconeri e il solito Gabbiadini su punizione ma il 2 a 1 non cambia lasciando i bianconeri a quota 14 in classifica prima di un trittico che prevedere le trasferte contro Lazio e Juventus e la gara casalinga contro il Napoli.

In serie C vittoria all’ultimo respiro per la Triestina che grazie a Mensah batte per 1 a 0 il Sudtirol e rimane in zona playoff.

Rudi Buset

rudibuset@live.it

@RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top