venerdì , 17 agosto 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » TROFEO ITALIANO FEMMINILE SLALOM: ALICE PACCAGNELLA NON VINCE MA CONVINCE
TROFEO ITALIANO FEMMINILE SLALOM: ALICE PACCAGNELLA NON VINCE MA CONVINCE
Alice Paccagnella in azione (immagine a cura di Alessia Cagno Photography)

TROFEO ITALIANO FEMMINILE SLALOM: ALICE PACCAGNELLA NON VINCE MA CONVINCE

image_pdfimage_print

La pilota di Saccolongo, in gara per Rally Team, rafforza la leadeship nel Trofeo Italiano Femminile, grazie al bottino pieno ottenuto allo Slalom Susa – Moncenisio.

Saccolongo (Pd) – Alice Paccagnella si conferma, ancora una volta, la dama numero uno tra i birilli, nel Trofeo Italiano Femminile 2018.

Concluso il terzo atto della serie in rosa, lo Slalom Susa – Moncenisio andato in scena Domenica scorsa, la portacolori della scuderia Rally Team ha siglato la seconda posizione nel femminile che, in virtù del maggiore numero di partenti nella propria classe, si è tradotto nel bottino pieno in chiave campionato.

Un risultato, il quarto posto di classe ed il sesto di gruppo, reso ancor più significativo dal passo tenuto da Paccagnella in N1600, con il terzo gradino del podio mancato per un secondo, causa una toccata ad un birillo.

La “lady driver” di Saccolongo, di gara in gara, aumenta quindi il proprio feeling con l’Opel Corsa GSI 8 valvole, in versione produzione, seguita dal lato tecnico da Race Group.

“Con due trasferte in fila, così lontane da casa, sarebbe stato triste non sfruttarle” – racconta Paccagnella – “e, fortunatamente, le cose sono andate sempre per il verso giusto, anche qui in Piemonte. Questa trasferta e quella della settimana scorsa, in Liguria, si sono fatte sentire. Abbiamo percorso quasi duemila chilometri, tra andate e ritorni. Siamo arrivati al secondo posto, nel femminile, dietro alla mia amica Sonia Castelli. In realtà, per il gioco delle classi, siamo riusciti a raccogliere più punti di lei e, così, abbiamo potuto rafforzare il nostro primato. Dal lato tecnico, sono ripetitiva e lo so ma è un dato di fatto, continuiamo a pagare i cavalli in meno rispetto alla concorrenza. Qui in Piemonte la salita era abbastanza ripida e questo gap si è fatto notare molto. Non avevamo lo spunto per uscire da alcuni passaggi ma, tutto sommato, è andata bene. Diciamo che ci ho messo un po’ del mio per recuperare, di guida, nella parte tecnica. In generale siamo molto soddisfatti del risultato e della stagione sin qui. Grazie di cuore a Martino e Dilan, a tutto il team Race Group, al Veneto Rally Club per il sostegno.”

Un evento, lo Slalom Susa – Moncenisio, che si è rivelato occasione per Paccagnella per farsi promotrice, nei confronti di ACI Sport, del femminile nell’ambiente degli slalom.

“Ho avuto la fortuna di poter parlare a lungo con un delegato della Commissione Slalom ACI Sport” – sottolinea Paccagnella – “ed ho trovato molta sensibilità e predisposizione alla collaborazione in tal senso. Ci piacerebbe poter avvicinare molte più ragazze allo sport automobilistico e confidiamo che, con ACI Sport, si possa far crescere il Trofeo Italiano Femminile.”

Per Paccagnella è giunto, finalmente, il momento di tirare il fiato, di riorganizzare le risorse e le forze e di prepararsi al meglio in vista dell’appuntamento di casa, lo Slalom dei Colli Euganei – Città di Este, in programma per i prossimi 7 e 8 Luglio, dove la capo classifica potrà avvalersi del sostegno del pubblico amico per puntare ancora più in alto.

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top