venerdì , 18 Ottobre 2019
Notizie più calde //
Home » IN EVIDENZA » Sorpasso in vetta alla A, la Juve torna prima
Sorpasso in vetta alla A, la Juve torna prima

Sorpasso in vetta alla A, la Juve torna prima

image_pdfimage_print

Ritorno al primo posto in classifica per la Juventus che ha la sua nel big match di domenica sera di San Siro contro l’Inter. La gara fra Conte e Sarri finisce 2 a 1 per i bianconeri che vanno in vantaggio dopo appena 4 minuti con Dybala. I nerazzurri riacciuffano il match al 18’ con un rigore di Lautaro Martinez ma capitolano all’80 con la rete di Higuain.

Si avvicina alla vetta continuando a non smettere di stupire, divenendo ormai una solida certezza del calcio italiano, l’Atalanta che ritrova il suo stadio a Bergamo (dopo i lavori di rinnovo di una parte) e batte per 3 a 1 il malcapitato Lecce. Zapata (35’), Gomez (40’) e Gosens al 56’ mettono molto bene la gara con Lucioni che all’86’ segna il gol della bandiera.

Non approfitta del big match il Napoli che a Torino impatta per 0 a 0 contro i granata di Mazzarri.

Pareggio anche per le romane: 1 a 1 della Roma in casa contro un buon Cagliari, in un gara condita da polemiche arbitrari per il rigore ospite e un gol annullato ai giallorossi nel finale. Vantaggio Cagliari con Joao Pedro su rigore al 26’, pareggio degli uomini di Fonseca con un’autorete di Ceppitelli al 31’.

Bellissima gara quella del Dall’Ara fra Bologna e Lazio aperta dalla processione delle due tifoserie per Sinisa Mihajlovic in panchina a supportare i suoi. Primo tempo spettacolare con il Bologna due volte in vantaggio con Krejci al 21’ e Palacio al 31’ ma raggiunto da un super Immobile che trova la via della rete al 23’ e al 39’. A 3 minuti dalla fine dopo un’espulsione per parte nella ripresa Correa calcia sulla traversa il rigore che poteva consegnare 3 punti ai biancocelesti.

Terza vittoria consecutiva della Fiorentina che sale in classifica a posizioni più nelle sue corde. Il lunch match contro l’Udinese, partita non particolarmente bella, è deciso dal colpo di testa di Milenjovic al 72’.

Sale a 9 punti punti l’Hellas Verona che fra le mura amiche batte la Sampdoria di un Di Francesco che pare abbia le ore contate sulla panchina dei blucerchiati visti i soli 3 punti in classifica in 7 giornate. Kumbulla al 9’ e un’autore di Murru all’81’ decidono la sfida.

Stessi punti in classifica per il Milan che in rimonta riesce a battere il Genoa in terra ligure. Vantaggio casalingo con Schone al 41’, pareggio di Hernandez al 51’ e rete della vittoria di Kessie su rigore al 57’.

Vittoria rossonera che non spegne il fuoco sulla panchina di Giampaolo con la società che sta decidendo il da farsi. Sorte non particolarmente benevola neanche per l’allenatore genoano, Andreazzoli a serio rischio esonero.

3 punti fondamentali anche per la SPAL nell’anticipo di sabato contro il Parma. La gara di sabato pomeriggio a Ferrara è decisa da Petagna al 31’.

Manca all’appello Brescia-Sassuolo non giocatasi su richiesta del club ospite in quanto nella giornata di mercoledì è mancato il patron dei neroverdi Giorgio Squinzi. A lui il mondo del calcio ha rivolto il meritato omaggio con un minuto di silenzio su tutti i campi e i pensieri di ex giocatori e allenatori del club che ha portato nel calcio che conta.

Classifica dopo 7 giornate: Juventus 19; Inter 18; Atalanta 16; Napoli 13; Roma 12; Lazio, Cagliari e Fiorentina 11; Torino 10; Hellas Verona, Bologna, Parma e Milan 9; Udinese 7; Sassuolo (1 partita in meno), Brescia (1 partita in meno), SPAL e Lecce 6; Genoa 5; Sampdoria 3.

Immagine tratta da www.legaseriea.it

Rudi Buset

rudibuset@live.it

@RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top