venerdì , 10 Aprile 2020
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » SEMPRE IN ALTA QUOTA!

SEMPRE IN ALTA QUOTA!

image_pdfimage_print

Gran bella Udinese nell’ultima giornata di campionato. Con la vittoria per 1 a 0 contro il Palermo la squadra friulana mantiene il secondo posto ad un solo punto dalla capolista Juventus.

Inizio molto buono della squadra bianconera che fin dai primi minuti si fa pericolosa con Floro Flores , Di Natale che colpisce la traversa e Asamoah. A metà della prima frazione il Palermo si scuote con una punizione di Miccoli, ma soprattutto con un tiro di Zahavi su cui Handanovic compie un mezzo miracolo. Ma è ancora Udinese: Basta tira a lato da posizione decisamente favorevole! Poco dopo Benatia su azione di calcio d’angolo calcia alto da pochi passi.

Manca poco per il gol che arriva al 34’: cross dalla destra dell’ottimo Basta che pesca Di Natale in area, l’attaccante napoletano, al volo, trova la rete del vantaggio e il primo posto in solitaria nella classifica cannonieri.

In finale di tempo Miccoli viene anticipato in area, ma è l’Udinese che si rende più pericolosa con un pallonetto di Di Natale e un tiro alto, ancora su calcio d’angolo, di Benatia.

Nella ripresa Udinese pericolosissima in molte occasioni, con il Palermo che si fa vivo dalle parte di Handanovic con conclusioni sporadiche. Tra le file bianconere, soffiano il gol, in alcune occasioni incredibilmente, fra gli altri Di Natale, Isla ma soprattutto Armero (che colpisce un palo) e due volte Abdi a tu per tu con il portiere, nel finale. Il Palermo si fa pericoloso a fine partita su azione di calcio d’angolo ma Handanovic non si fa sorprendere.

Bella gara per la squadra di Guidolin che raccogliere però un risultato striminzito vista la prestazione fornita e le molteplici occasioni create.

C’è chi parla di scudetto a fine partita, ma nonostante le buoni prestazioni credo sia esagerato, considerando anche che una partita simile, come detto da Guidolin, una grande squadra la chiude con un altro tipo di risultato senza rischiare la beffa finale.

In ogni caso, senza essere troppo perfezionisti, c’è da continuare ad essere molto soddisfatti, oltre che per la prestazione della squadra, anche per quelle dei singoli, in particolare Benatia, Basta e Isla (pericolosissimi sulla destra).

La giornata ha visto poi risultati molto importanti considerato le gare: il Napoli si ferma a Catania perdendo 2 a 1, il Milan vince 3 a 2 contro la Roma e tiene il ritmo della Juventus che coglie la vittoria per 2 a 1 contro un’Inter sempre più in crisi. Durante la giornata di domenica buon 4 a 1 del Siena sul Chievo, vittorie per Fiorentina (1 a 0 contro il Genoa), Parma (2 a 0 contro il Cesena che esonera Gianpaolo), Bologna (buon 3 a 1 contro l’Atalanta: la cura Pioli funziona molto bene), e Lazio (3 a 0 a Cagliari), unico pareggio nella sfida salvezza fra Lecce e Novara (1 a 1).

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it

© Riproduzione riservata

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top