RALLY SAN MARTINO DI CASTROZZA: JTEAM PUNTA AL BIS CON MENEGATTI, FORATO OUT

Al San Martino di Castrozza la scuderia di Bassano del Grappa vuole la doppietta con Menegatti. Forato, sfortunato protagonista, non potrà difendere il primato tra le R5.

Bassano del Grappa (Vi) – Il Rally San Martino di Castrozza, penultimo appuntamento del Campionato Italiano WRC, regala sorprese ancor prima di entrare nel vivo della competizione, con Jteam a farne principalmente le spese in chiave tricolore.

La scuderia di Bassano del Grappa si presenta, al via del rush finale, con entrambe le proprie punte saldamente al comando delle rispettive classifiche di categoria ma, alterne fortune, sono pronte a recitare un ruolo di assoluto rilievo, a pochi giorni dal via.

Sedici i punti di vantaggio nella Coppa ACI Sport, riservata alle vetture Super 1600, A7 e Prod. E7, e ben quarantotto nella Michelin Rally Cup sono il biglietto da visita con il quale Paolo Menegatti si presenterà, Venerdì prossimo, sulla pedana di partenza.

Serie ipoteche che il pilota vicentino della Renault Clio Super 1600, messa in campo da Munaretto, sarà chiamato a far fruttare, all’ombra delle Pale di San Martino, per porre la parola fine su una stagione impeccabile.

Al suo fianco, come di consueto, Matteo Gambasin è pronto a dar man forte per il raggiungimento di questo prestigioso bis nel tricolore degli specialisti dell’asfalto.

“Arriviamo a San Martino di Castrozza in un ruolo invidiabile” – racconta Menegatti – “perchè possiamo vantare cospicui margini sia nella Coppa ACI Sport che nella Michelin Rally Cup. In quest’ultima abbiamo già vinto il primo girone. Diciamo che, scorrendo la classifica, gli unici a poter perdere questo campionato siamo solo noi. Sono queste le situazioni dove è più facile commettere errori. Siamo al massimo della concentrazione e vogliamo chiudere la partita, con una gara di anticipo, qui a San Martino di Castrozza. Queste prove speciali ci piacciono davvero molto e, credo, sia una delle più adatte al mio stile di guida ed alla nostra vettura. Patiremo un pochettino nei tratti in salita ma, in discesa, la francesina è perfetta. Daremo il massimo per  festeggiare, insieme a Jack Battaglia ed a tutto il Jteam, sulla pedana di arrivo.”

Se nel due ruote motrici targato Jteam l’entusiasmo è palpabile di tutt’altra prospettiva è la situazione tra le trazioni integrali, classe R5, con l’attuale leader di campionato, Antonio Forato, che si vede costretto ad abbandonare, prima del via, la difesa della vetta nella Coppa ACI Sport.

Il pilota di Castelfranco Veneto, ora al comando delle operazioni con sei punti di margine su Perico, otto su Carella e dieci su Erbetta, non sarà della partita sulle speciali trentine.

“Il San Martino segna uno dei momenti più sfortunati della mia carriera” – racconta Forato – “in quanto, per una banale caduta, mi sono rotto una costola ed ho accusato una micro frattura lombare. Sarò costretto a stare fermo per otto settimane, delle quali due a letto e le rimanenti con un busto contenitivo. Sono amareggiato, tanto. Soprattutto per gli sforzi che Jteam, unitamente ad Xmotors, hanno messo in campo per portare a casa il titolo tricolore. Il risultato era li, vicino. Con la Skoda Fabia eravamo molto competitivi. Non mi riesco a dare pace.”

Jteam – Ufficio Stampa