lunedì , 22 Luglio 2019
Notizie più calde //
Home » Sport » Altri sport » OLTRE MILLE VOLANO CON L’AQUILA DELLA GRAN FONDO LIOTTO
OLTRE MILLE VOLANO CON L’AQUILA DELLA GRAN FONDO LIOTTO

OLTRE MILLE VOLANO CON L’AQUILA DELLA GRAN FONDO LIOTTO

image_pdfimage_print

La lunga attesa degli appassionati e dei fedelissimi della Gran Fondo Liotto è stata premiata.

Uno spettacolo nello spettacolo: Vicenza invasa dai variopinti colori dei ciclisti accorsi da tutta Italia per celebrare insieme due giornate di eventi, ottima partecipazione e sport per tutti.

Nonostante le inevitabili difficoltà rappresentate dalla nuova data di luglio, il popolo del pedale ha risposto con ottima partecipazione al ricco programma che Luigina, Doretta e Pierangelo Liotto hanno messo in campo per accontentare tutti coloro che sabato 6 luglio e domenica 7 luglio sono accorsi a Vicenza per celebrare insieme a loro i 21 anni della manifestazione dell’aquila.

Apertura delle danze con il sabato dedicato alle giovani pedivelle a partire da “Meccanico per un giorno” dove i piccoli biker hanno appreso le tecniche di manutenzione delle loro biciclette, il circuito GIMKANA – strada e mtb – dove hanno potuto  cimentarsi in un percorso fatto ad hoc per loro, in collaborazione con la Scuola di Ciclismo Fausto Coppi e nel frattempo gli amici dell’associazione Dottor Clown Vicenza Onlus – uno dei due partner etici 2019 accanto a DONNA CHIAMA DONNA Vicenza che assiste le donne vittime di maltrattamenti – hanno organizzato animazione, trucca-bimbi, laboratori e intrattenimento.

Sempre sabato c’è stata anche l’apertura del Villaggio Expo con tanti marchi di settore e tutte le novità del brand di casa Cicli Liotto, che ha presentato, accanto ai gioielli di ultima generazione, anche diverse bici storiche che parlano di una passione tramandata di padre in figlio e che continua ad ardere con la medesima passione e vivacità.

Ma la trepidante attesa era tutta per domenica e il risultato dell’intenso, febbrile lavoro dello staff Liotto e dei suoi collaboratori non ha disatteso le aspettative.

Nello straordinario palcoscenico offerto dalla città di Vicenza, in Viale Roma, la scia dai mille colori dei corridori ha raccolto la sfida della famiglia Liotto: vivere tutti insieme la gara all’insegna del divertimento, della spensieratezza e del bel ciclismo, ammirando il favoloso scenario della città veneta, dei Monti Berici e di tutti i Comuni attraversati ed uniti per rendere possibile un evento memorabile, fino a giungere alla grande novità 2019: il traguardo a Monte Berico.

Schierati in griglia, pronti a vivere le emozioni di una gara epica: il vicentino Marco Canola, professionista dal 2012 in forza alla Nippo-Vini Fantini, vincitore di una tappa del Giro d’Italia 2014, la campionessa lituana Edita Pucinskaite, presente anche durante la giornata di sabato per incontrare i bambini e la brand ambassador Cicli Liotto Barbara Lancioni, ex professionista che, dopo cinque anni di militanza tra le Elite, nel 2006 ha esordito nell’attività amatoriale con grande grinta e determinazione.

Dorsale numero Uno per il responsabile nazionale Acsi CiclismoEmiliano Borgna, da sempre al fianco della famiglia Liotto.

Presenti per pedalare insieme ai corridori il commissario tecnico L.R. Vicenza Domenico di Carlo e l’immancabile avv. Claudio Pasqualin.

Dopo il saluto ufficiale delle autorità presenti, rappresentate dall’Assessore allo Sport Matteo Celebron, Emiliano Borgna ha affiancato le due mascotte Liotto – quarta generazione nel ciclismo  di casa Liotto – Nicolò e Margherita, nel dare il via alla partenza puntualmente alle 8:30, con il countdown dello speaker Ivan Cecchini, mentre lo start della bella cicloturistica è avvenuto un quarto d’ora dopo.

Due i percorsi, pane per denti affilati e muscoli allenati: un medio fondo di 90 km e 1600 mt di dislivello e la regina, la gran fondo di 125 km e 2500 mt di dislivello. I temerari che si sono misurati con il Muro dell’aquila, 1,3 km di lunghezza con pendenza media del 14% e massima del 20%, sono stati sostenuti e incitati dalla voce squillante dello speaker Silvio Mevio che li ha aiutati così a completare l’impresa per guadagnare l’agognato traguardo.

La Highroad Team ASD ha fatto il bis nel medio fondo: primo Riccardo Zanrossi, Highroad Team Asd, in testa già dalla divisione dei percorsi, con 02:30:31, secondo gradino del podio per Alessandro Bianchin della Spezzotto Bike Team Morgantini World con un tempo di 02:32:30, terzo Alessandro della Motta Highroad Team Asd con un tempo di 02:32:53.

Le vincitrici del medio sono state: prima Alessia Bortoli – Argon 18 Hicari Stemax con un tempo di 02:46:14, seconda Luisella Montebelli – Team del Capitano ASD in 03:01:50, terza Elena Pancari – Team Loda Millenium in 3:04:35.

Trionfo nel lungo di Carlo Muraro – Argon 18 Hicari Stemax con un tempo di 03:30:22, secondo posto conquistato da Federico Pozzetto della ASD Cicli Copparo in 03:30:23, terzo posto per Marco Spada del Gianluca Faenza Team in 03:30:27.

Regina del lungo una straordinaria Michela Bergozza del Team Ktm Asd Scatenati che ha espresso parole preziose di ringraziamento rivolte al livello di sicurezza sul percorso, per questa edizione ancora più potenziato. Conquista la vittoria in 03:56:30, seconda Claudia Padoan – Equipe Corse Iperlando in 04:03:50, mentre terza si piazza Eleonora Vavassori – Team Armistizio Zerolite in 04:33:34.

Per quanto riguarda le prima tre squadre con più atleti presenti, il team Granfondo Liotto ha battuto tutti, seguito dal Bike Studio Team e dall’Asd Ferrara Bike.

Si ricorda che la Gran Fondo Liotto, oltre ad essere prova del Campionato Nazionale ACSI e del circuito Zero Wind Show, è prova unica del Campionato Triveneto Medio Fondo e Gran Fondo ACSI, di cui si fornisce di seguito la classifica dei vincitori.

Per il medio: Barbara Menego:, Daniela Meneghini, Filippo Ferronato, Daniele Magagnotti, Giampaolo Zanni, Riccardo Zanrossi, Alessandro Motta, Davide Spiazzi, Ruggero Miano, Leonardo Toson, Remo Seganfreddo, Daniele Bassi, Cristiano Pegoraro.

Per il lungo: Claudia Padoan, Massimo Raffaelli, Silvano Libelli, Omar Paoletti, Rogelio Emmanuel Paredes, Riccardo Sartori, Fulvio Lazzari, Simone Penzo, Orazio Giustolisi.

La coppa TEAM del Campionato Triveneto, sforando la soglia dei 1500 km pedalati, è stata conquistata dalla Pasino Luxory Team.
Tutte le classifiche complete sono già online sul sito www.winningtime.it

Luigina, Doretta e Pierangelo ringraziano tutti i volontari e gli addetti sui percorsi per aver consentito lo svolgimento della gara in piena sicurezza e con il sorriso sulle labbra, gli sponsor, le amministrazioni locali, le forze dell’ordine e i partecipanti che hanno voluto condividere con la famiglia Liotto uno straordinario weekend di sport e di divertimento.

L’appuntamento è per il 2020. A breve verrà data comunicazione della nuova data.

Per conoscere meglio le iniziative dei partner etici della manifestazione: www.dottorclownvicenzaonlus.orgwww.donnachiamadonna.org

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top