venerdì , 17 agosto 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » MANUEL BONFADINI È MATTATORE IN CLASSE AL RALLY COLLI SCALIGERI
MANUEL BONFADINI È MATTATORE IN CLASSE AL RALLY COLLI SCALIGERI
Bonfadini in azione (immagini a cura di Fotosport)

MANUEL BONFADINI È MATTATORE IN CLASSE AL RALLY COLLI SCALIGERI

image_pdfimage_print

Il pilota di Monselice, sulle strade scaligere, sigla un netto successo in K10, alla guida della nuova Peugeot 106 gruppo A griffata Xmotors.

Monselice (Pd), 19 Marzo 2018 – Debutto migliore non poteva desiderare Manuel Bonfadini che, nel recente weekend, si è reso autore di una prestazione di primo piano, al rientro dopo un lungo periodo di inattività, alla guida della Peugeot 106 gruppo A nata in Assoclub Motorsport.

Per il pilota di Monselice, neo portacolori della scuderia Xmotors, una cristallina affermazione in classe K10 al Rally Day dei Colli Scaligeri, con un distacco di quaranta secondi inflitto al primo degli inseguitori.

La terza edizione dell’evento organizzato da Aeffe Sport e Comunicazione sarà sicuramente ricordata per l’incertezza del meteo, con una prima tornata mattutina vissuta su fondo a tratti umido e in altri asciutto, mentre  il sole cercava di farsi spazio tra le fitte nuvole che ricoprivano il cielo, ed una seconda con la pioggia a farla da padrone.

Per il monselicense un risultato per certi versi inaspettato, quello maturato con al proprio fianco Valentina Gentilini alle note, condito da un’ottima ottava piazza nella generale di gruppo A.

“È stato bellissimo tornare al volante” – racconta Bonfadini – “una delle cose più belle che mi siano accadute in questi ultimi anni. Ringrazio di cuore tutti quelli che mi hanno permesso di rientrare, soprattutto i miei ragazzi di Assoclub Motorsport che mi han seguito, passo passo, nella creazione di questa vettura sino all’assistenza di Domenica in campo gara. Grazie anche alla scuderia Xmotors, specialmente al presidente Francesco Stefan. Siamo contenti di aver dato inizio a questa collaborazione con una vittoria e speriamo ne arrivino presto delle altre.”

Bonfadini parte per la prima “Valsquaranto” abbastanza abbottonato, sia per il fondo viscido nel sottobosco sia per cercare di prendere le misure alla nuova vettura ed al tempo stesso controllare che tutto funzioni per il verso giusto.

In poco più di sei chilometri l’equipaggio di Xmotors stacca Merzari, secondo, di 11”5 e Zantedeschi, terzo, di 18”6.

Sulla successiva “Caio” Bonfadini prova a spingere ma, complice un paio di fuori programma, perde la testa della classe, seppur per soli 5”2.

“Dopo il buon avvio abbiamo aumentato il ritmo sulla seconda” – sottolinea Bonfadini – “ma, verso metà speciale, ci siamo girati sullo sporco ed abbiamo dovuto fare manovra. Poi, sul finale, un mio calo di concentrazione mi ha fatto inspiegabilmente alzare il piede prima di transitare sulla fotocellula del fine prova. Morale della favola? Persi una trentina di secondi.”

A “San Cassiano” Bonfadini vince la prova e riprende il comando delle operazioni in classe, con 6”4 su Merzari, per affrontare poi la seconda tornata, sotto la pioggia, siglando tutti e tre i tratti cronometrati in programma.

Un risultato di sicuro prestigio, quello centrato al ritorno al volante, con alcuni tempi interessanti che lo han visto anche a ridosso della top ten, lasciano intravvedere un futuro promettente.

BONFADINI PORTA XMOTORS AL SUCCESSO SCALIGERO

Apertura con il botto per la scuderia di Montebelluna che vede il neo acquisto, Manuel Bonfadini, autentico dominatore della classe K10 al Rally Day dei Colli Scaligeri.

Montebelluna (Tv), 21 Marzo 2018 – Meglio di così non poteva desiderare il presidente di Xmotors, Francesco Stefan, per la prima uscita del nuovo arrivato nella famiglia trevigiana.

Alla terza edizione del Rally Day dei Colli Scaligeri Manuel Bonfadini, in coppia con Valentina Gentilini, ha letteralmente dominato la classe K10, infliggendo un distacco di 39”9 sul secondo e di 1’32”5 al terzo classificato, alla guida della sempreverde Peugeot 106 gruppo A.

Prima vittoria in bacheca per la scuderia di Montebelluna che inizia nel migliore dei modi la stagione agonistica 2018.

“Non potevamo sperare niente di più” – racconta Stefan (presidente di Xmotors) – “e siamo davvero molto soddisfatti che il connubio con l’amico Manuel abbia fruttato giù una vittoria, alla prima uscita con Xmotors. Come si dice di solito? Chi ben comincia è a metà dell’opera quindi direi che siamo partiti sicuramente con il piede giusto. Siamo certi che, assieme, potremo toglierci tante belle soddisfazioni perchè le qualità di Manuel, in versione pilota, sono innegabili così come quelle professionali quando segue le nostre vetture, dal lato tecnico, tramite la sua struttura Assoclub Motorsport.”

Una vettura totalmente nuova, così come la navigatrice, ed un lungo periodo di assenza forzata, per impegni lavorativi, non hanno spaventato il pilota di Monselice che, pronti via, ha centrato il miglior tempo sulla “Valsquaranto”, staccando di 11”5 Merzari e di 18”6 Zantedeschi.

Se calcoliamo che la prima prova speciale era lunga poco più di sei chilometri è ben presto chiaro come il passo del neo portacolori di Xmotors fosse nettamente superiore alla concorrenza.

Con un piccolo fuori programma, un testacoda, Bonfadini prova ad aggiungere ulteriore pepe alla giornata andando a perdere la leadership provvisoria di classe, a favore di Merzari.

Un fuoco di paglia con il patavino che, dalla successiva “San Cassiano”, andrà a segnare il miglior tempo in tutti e quattro i tratti cronometrati rimanenti.

Tanta la gioia per Bonfadini, Gentilini e per tutto il team Xmotors, con il supporto tecnico in gara di Assoclub Motorsport, sulla pedana di arrivo in centro a Montorio, nonostante la pioggia abbia tentato di rovinar loro la festa, cadendo copiosa per tutto il pomeriggio.

Ora il ghiaccio è stato rotto nel migliore dei modi quindi aspettiamo il driver monselicense alle prossime uscite con l’intento di continuare questo trend, partito sicuramente con il piede giusto.

“Siamo tanto felici quanto sorpresi” – racconta Bonfadini – “perchè non ci aspettavamo di certo di essere competitivi a questo livello già dalla prima uscita. La gara era corta e molto insidiosa, specialmente il secondo giro corso sotto la pioggia. Ci siamo comportati molto bene e di questo devo ringraziare, prima di tutti, i ragazzi di Assoclub Motorsport perchè mi hanno dato una mano importante, sia nella preparazione della vettura che in campo gara. Grazie a Valentina che è stata impeccabile e grazie al patron Stefan che mi ha accolto a braccia aperte.”

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top