venerdì , 18 Ottobre 2019
Notizie più calde //
Home » IN EVIDENZA » Inter al comando, Juve all’inseguimento prima del big match
Inter al comando, Juve all’inseguimento prima del big match

Inter al comando, Juve all’inseguimento prima del big match

image_pdfimage_print

Sesta vittoria in altrettante gare di campionato per l’Inter che sabato batte agevolmente a Genova la Sampdoria. 1 a 3 nerazzurro con doppio vantaggio di Sensi al 20’ e Sanchez due minuti più tardi. Nella ripresa viene espulso per doppia ammonizione lo stesso Sanchez e la Samp prova a riaprire il match con Jankto al 55’, ma Gagliardini al 61’ mette la parola fine al match.

2 a 0 della Juve in casa contro la SPAL. Pjanic al 45’ e Critiano Ronaldo al 78’ permettono agli uomini di Sarri di arrivare al big match di domenica sera a San Siro contro i nerazzurri con due lunghezze di ritardo in una gara che può essere già un primo crocevia della stagione.

Mantiene il terzo posto una bella Atalanta che vince per 4 a 1 in trasferta a Sassuolo. Doppietta di Gomez (6’ e 29’), Gosens al 13’ e Zapata al 35’ in un primo tempo che annienta gli emiliani. Al 62’ Defrel rende il massimo meno pesante.

Rimane solo al quarto posto il Napoli che nel lunch match domenica batte per 2 a 1 il Brescia. Mertens al 13’ e Manolas al quarto minuto di recupero mettono dal verso giusto la gara per i partenopei che rischiano nella ripesa dopo il gol di Balotelli al 67’, in rete dopo 4 anni nel campionato italiano.

Vittoria faticosa ma meritata anche per la Roma che vince per 1 a 0 sul campo del Lecce. La gara del Via del Mare Dzeko al 56’.

Roboante 4 a 0 della Lazio all’Olimpico contro un Genoa in difficoltà. A segno Milinkovic-Savic al 7’, Radu al 40’, Caicedo al 59’ e Immobile al 78’.

Manca la quarta vittoria consecutiva il Cagliari che non va oltre all’1 a 1 casalingo contro il Verona. Vantaggio di Castro al 29’, pareggio scaligero con Faraoni al 66’.

Seconda vittoria di fila per il Parma che lunedì sera batte per 3 a 2 il Torino. Gara vivace quella del Tardini con vantaggio emiliano con Kulusevki dopo appena 2 minuti, pareggio di Ansaldi dieci minuti più tardi. Al 43’ Belotti su rigore ribalta il match, ma al terzo di recupero Cornelius rimette in parità il risultato. Sul finale, con il Torino in 10 dal 29’, arriva il gol del definito 3 a 2 parmense di Inglese.

A quota 8 la coppia Bologna-Fiorentina. Sconfitta per i felsinei sul campo dell’Udinese che porta a casa i 3 punti con la rete di Okaka al 27’. 3 a 1 invece della Fiorentina sul campo di un Milan alla quarta sconfitta in sei gare. Pulger su rigore al 14’, la prima rete di A di Castrovilli al 66’ e un super Ribery al 78’ aprono le porte al secondo successo consecutivo per gli uomini di Montella. Per i rossoneri, in dieci dal 52’ inutile rete di Leao all’80’.

Classifica alla sesta giornata: Inter 18; Juventus 16; Atalanta 13; Napoli 12; Roma 11; Lazio e Cagliari 10; Torino, Parma 9; Fiorentina, Bologna 8; Udinese 7; Sassuolo, Hellas Verona, Brescia, Milan, Lecce 6; Genoa 5; SPAL, Sampdoria 3.

Immagine tratta da www.legaseriea.it

Rudi Buset

rudibuset@live.it

@RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top