martedì , 21 novembre 2017
Notizie più calde //
Home » Sport » Altri sport » GAVIRIA HA VINTO LA TAPPA 12 DEL GIRO D’ITALIA, DUMOULIN CONSERVA LA MAGLIA ROSA
GAVIRIA HA VINTO LA TAPPA 12 DEL GIRO D’ITALIA, DUMOULIN CONSERVA LA MAGLIA ROSA

GAVIRIA HA VINTO LA TAPPA 12 DEL GIRO D’ITALIA, DUMOULIN CONSERVA LA MAGLIA ROSA

image_pdfimage_print

GAVIRIA METTE LA TERZA

Il velocista della Quick-Step Floors batte Mareczko e Bennett e diventa il primo colombiano a vincere tre tappe nella stessa edizione. Domani diretta televisiva dalle ore 13.05.

Reggio Emilia, 18 maggio 2017 – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) ha vinto la sua terza tappa in questo Giro d’Italia, battendo in una volata nella Città del Tricolore Jakub Mareczko (Wilier Triestina – Selle Italia) e Sam Bennett (Bora – Hansgrohe). La tappa ha visto il tentativo da lontano di tre uomini, Sergey Firsanov (Gazprom – Rusvelo), Marco Marcato (UAE Team Emirates) e Mirco Maestri (Bardiani CSF), ultimo ad arrendersi a sette chilometri dal traguardo. La corsa ha effettuato uno storico passaggio in un tratto autostradale: 33 km dell’A1 Panoramica, tra Barberino del Mugello e Rioveggio. Domani Tom Dumoulin (Team Sunweb) ripartirà in Maglia Rosa per il terzo giorno consecutivo.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • 25esima vittoria di tappa al Giro per un corridore colombiano. Stesso numero per l’Olanda dopo la vittoria di Tom Dumoulin nella Sagrantino Stage.
  • Prima di Fernando Gaviria, due colombiani avevano vinto tre tappe ma lui è il primo a vincerne tre nello stesso Giro: Lucho Herrera (Tre Cime di Lavaredo e Monte Generoso in 1989, Terminillo in 1992) e Nairo Quintana (Val Martello e Cima Grappa in 2014, Blockhaus in 2017).
  • È la seconda volta che i corridori colombiani vincono quattro tappe nello stesso Giro, come nel 2014 con i successi di Nairo Quintana (due vittorie), Rigoberto Uran e Julian Arredondo.

Gaviria riceve l’abbraccio della mamma dopo il traguardo 

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale.  I dati sono disponibili a questo link.


Il gruppo in autostrada, sul tratto di 33km della A1 Panoramica tra Barberino del Mugello e Rioveggio.

RISULTATO FINALE
1 – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) – 229 km in 5h18’55”, media 43,083 km/h
2 – Jakub Mareczko (Wilier Triestina – Selle Italia) s.t.
3 – Sam Bennett (Bora – Hansgrohe) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Tom Dumoulin (Team Sunweb)
2 – Nairo Quintana (Movistar Team) a 2’23”
3 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 2’38”


MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Tom Dumoulin (Team Sunweb)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Omar Fraile (Team Dimension Data)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Bob Jungels (Quick-Step Floors)

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa ha dichiarato: “Ero un po’ preoccupato quando Max [Richeze] ha forato, lui è un uomo molto importante per le mie volate. Speravo avesse abbastanza tempo per rientrare in gruppo: ce l’ha fatta. Grazie al suo straordinario lavoro e a quello di tutta la squadra sono riuscito a cogliere un altro successo incredibile. Una vittoria in un grande giro può essere il frutto di un colpo di fortuna, ma tre è veramente fantastico. Sono qui grazie ai sacrifici che ha fatto la mia famiglia. Mio padre ama il ciclismo, è la sua grande passione. Per questo gli ho proposto di seguirmi per tutto il Giro e starmi vicino”.


LA TAPPA DI DOMANI
Tappa 13 – Reggio Emilia – Tortona – 167 km – dislivello 100 m
Tappa assolutamente piatta. Si attraversa tutta la pianura Padana e nel finale dopo Casteggio si segue il tradizionale percorso della Milano-Sanremo. Si parte da Reggio Emilia in direzione di Cavriago e attraversato Montecchio Emilia si rientra nella statale n.9 “via Emilia” che si segue fino a Piacenza con un percorso sempre rettilineo. Dopo Piacenza si percorre praticamente fino all’arrivo la ex statale padana inferiore. Si attraversa tutta una serie di città toccate da molte tappe del Giro e nel finale dalla Milano Sanremo.

Ultimi km
Ultimi chilometri praticamente sempre rettilinei intervallati da alcune rotatorie. Ultima curva (sempre su rotatoria) a circa 500 m dall’arrivo, segue il rettilineo finale

#Giro100

PHOTO CREDIT: LaPresse – D’Alberto / Ferrari

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

Comments

comments

Scroll To Top