mercoledì , 19 settembre 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » DALL’Ò ATTENDE CON ANSIA IL RALLY VALLI DELLA CARNIA
DALL’Ò ATTENDE CON ANSIA IL RALLY VALLI DELLA CARNIA
Stefano Dall'Ò in azione nel precedente Rally di Piancavallo 2018 (immagine a cura di Fotosport)

DALL’Ò ATTENDE CON ANSIA IL RALLY VALLI DELLA CARNIA

image_pdfimage_print

Il portacolori di GDA Communication, reduce dalla trionfale cavalcata nel precedente Piancavallo, di fine Maggio, torna in Friuli con l’intento di siglare la doppietta.

Modena – Stefano Dall’Ò c’è! Il 2018 sembra essere davvero l’anno del riscatto del pilota bellunese che, dopo la tenace rimonta del Dolomiti Rally e l’autentico dominio al Rally di Piancavallo, si prepara a scendere dalla pedana di partenza di uno degli eventi più amati nel panorama rallystico nazionale: il Rally Valli della Carnia.

L’appuntamento friulano, con un consenso in costante ascesa da parte di concorrenti ed addetti ai lavori, si terrà in provincia di Udine i prossimi 7 e 8 Luglio, con fulcro ad Ampezzo.

Nato dalle ceneri di una delle classiche trivenete, con al comando uno staff organizzativo degno delle più blasonate serie tricolori, il Valli della Carnia si appresta a mettere in scena un’altra edizione spettacolare, visto il parco partenti che prevede oltre cento iscritti al via.

Il portacolori di GDA Communication, molto affezionato nonché assiduo frequentatore di queste speciali dal 2014, ha nel mirino il secondo centro stagionale consecutivo.

Alla guida della sempreverde Peugeot 106, in configurazione produzione, il bellunese sarà affiancato, alle note, da Matteo Magrin, con il quale forma una coppia affiatata da parecchie stagioni.

“Siamo molto affezionati a questo evento” – racconta Dall’Ò – “e, dal 2014, non siamo mai mancati. L’unica eccezione è stata per la passata edizione, per via di un problema tecnico che non ci ha permesso di avere la vettura a disposizione in tempo utile. Il Valli della Carnia ci ha sempre portato bene: nel 2014 e 2015 abbiamo chiuso al terzo posto mentre, nel 2016, abbiamo vinto la classe. Dal punto di vista organizzativo la gara è, semplicemente, imbattibile. Tutto lo staff ci mette davvero il cuore. Non si può mancare.”

Quasi trecentoventi i chilometri totali del percorso di gara, dei quali poco meno di un centinaio di tratti cronometrati, articolati in due giornate.

Sabato 7 Luglio la prima frazione, con due prove speciali da disputare per due volte: apertura di ostilità sulla “Passo Pura” (13,50 km) mentre alla corta “Voltois” (2,40 km) il ruolo di cenerentola, essendo strutturata per garantire spettacolo di alto livello per il pubblico.

Sei tratti, due da ripetere per tre tornate, previsti per la Domenica: “Feltrone” (9,25 km), al quale è stato allungato il tratto finale, e “Verzegnis” (11,85 km), che ripercorre parte della celebre salita valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna e per l’europeo, completeranno il mosaico per questa edizione 2018.

Oltre venti i rivali, tra le piccole del produzione, che Dall’Ò sarà chiamato a battere per rientrare ad Ampezzo da vincitore.

“Finalmente una classe come ai vecchi tempi” – sottolinea Dall’Ò – “ed è bellissimo vedere così tanti partecipanti con i quali lottare. Conosciamo il percorso a metà. Alcune prove sono rimaste invariate, altre sono state parzialmente modificate. Resta l’incognita del tratto che ripercorre la salita valida per il CIVM. È stata inserita lo scorso anno, quando non c’eravamo. Siamo pronti.”

GDA Comunication

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top