venerdì , 22 settembre 2017
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » TRE SQUILLI UDINESE E GENOA ANNIENTATO!
TRE SQUILLI UDINESE E GENOA ANNIENTATO!

TRE SQUILLI UDINESE E GENOA ANNIENTATO!

image_pdfimage_print

8 punti nelle ultime 4 gare per l’Udinese, contro 3 sconfitte consecutive per il Genoa che arriva al Friuli in piena crisi.

Inizio con il Genoa più vivace e l’Udinese in attesa. Inizia a tiare però la squadra bianconera con un rasoterra potente di Thereau su cui Rubinho arriva in due tempi. Prima azione pericolosa per gli ospiti, invece, con una buona verticalizzazione per Simeone, chiuso in angolo da un grande intervento difensivo bianconero di Thereau.  Al 20’ vantaggio casalingo con De Paul dal limite dell’area che anticipa di un nulla l’ingresso in curva della curva, entrata con 20 minuti di ritardo per protestare contro le eccessive misure contro i tifosi. Al 27’, in una fase decisamente smorta del match, il coro della curva “uno di noi Gigi Del Neri” che sa tanto, ancora oggi, di conferma per il tecnico di Aquileia, decisamente apprezzato dalla tifoseria. Il Genoa non ha alcun genere di reazione e capitola subito ancora al 32’: da corner prima conclusione deviata e palla per Zapata che da distanza ravvicinata supera Rubinho. Ospiti totalmente assenti. Nel deserto di emozioni del finale di tempo, un bel gesto dai tifosi, con i friulani che intonato un coro per il Genoa e i liguri che fanno lo stesso nei confronti dell’Udinese, applausi in ogni dove.

Al terzo minuto punizione a due in area per l’Udinese, palla in corner. Al 4’ corner dalla destra di De Paul con mega papera di Rubinho che si lascia passare la palla sotto le gambe per il 3 a 0 friulano. Genoa sempre più in crisi. Al 17’ tentativo velletario del Genoa, con conclusione da fuori area di Nitcham controllata facilmente da Karnezis. Ospiti ancora vagamente pericolosi con Pandev dalla destra, Karnezis para facile a terra. Nulla da segnalare da qui alla fine se non la sportività del pubblico friulano nel capire il difficilissimo momento sportivo della tifoseria ospite che espone un striscione con scritto “Preziosi vattene” e abbandona gli spalti con 10 minuti di anticipo sul 90’.

Buona vittoria bianconera, contro una squadra però decisamente deludente, un Genoa partito con ben altre ambizioni ad inizio abbandonato, che ora sembra abbandonato a se stesso in un finale di stagione che non dovrebbe riservate pericoli di retrocessione, ma continuando a perdere, la tranquillità del finale di stagione è tutto tranne che scontato.

Continua il ciclo positivo dei bianconeri che raggiungono l’undicesimo posto in classifica a quota 40 punti e si preparano così, al meglio, alla trasferta, tutto tranne che semplice, di Napoli.

Rudi Buset

rudibuset@live.it

@RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

Comments

comments

Scroll To Top