domenica , 8 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » HOT » ALESSIO BELLAN, SECONDO A RIJEKA GUARDA GIÀ AVANTI
ALESSIO BELLAN, SECONDO A RIJEKA GUARDA GIÀ AVANTI
Bellan durante la cerimonia di premiazione assieme ad Andrea Marchesini, a sinistra, e Matteo Barozzi, a destra (immagini a cura di Antonella Giacomuzzo)

ALESSIO BELLAN, SECONDO A RIJEKA GUARDA GIÀ AVANTI

image_pdfimage_print

Il pilota di Taglio di Po brilla sul circuito croato, alla guida della Seat Leon Supercopa assieme a Barozzi e Marchesini, in attesa dell’esordio sulla Renault Clio R3.

Bellan davanti alla vettura assieme al patron di Bolza Corse (Silvano Bolzoni)

Taglio di Po (Ro), 19 Novembre 2018 – Non è riuscito a centrare la doppietta, nel recente weekend sul circuito di Rijeka, ma il secondo posto assoluto siglato da Alessio Rossano Bellan è comunque da considerarsi un ottimo risultato, al ritorno “una tantum” in veste pistaiola.

Un piazzamento prestigioso, quello ottenuto dal portacolori della scuderia Monselice Corse, centrato assieme ad altri due compagni di avventura: il mantovano Matteo Barozzi ed il vicentino Andrea Marchesini.

Tre alfieri che hanno lottato sino alla fine, in occasione della gara endurance disputata Sabato scorso sul tracciato croato, spremendo tutti i cavalli messi a disposizione dal generoso propulsore della Seat Leon Supercopa, curata dal team adriese Bolza Corse.

Scesi in campo con i favori del pronostico, in virtù del primato della passata edizione, il terzetto capitanato dal pilota di Taglio di Po non riusciva a mantenere il passo della concorrenza e, vista l’impossibilità di prendere il comando in sicurezza, decideva saggiamente di gestire la posizione, festeggiando il secondo gradino del podio ed il miglior giro secco, record assoluto per una gara endurance a Rijeka.

“Diciamo che è andata abbastanza bene” – racconta Bellan – “perchè siamo arrivati secondi. Speravamo di poter ottenere, per il secondo anno consecutivo, il successo ma i nostri avversari sono andati semplicemente più forte di noi. Nelle quattro ore di gara suddivise nei vari turni tra me, Matteo ed Andrea, abbiamo mantenuto un ritmo davvero elevato. Ci siamo avvicinati tantissimo alla leadership ma ci siamo resi conto che, per completare l’aggancio, dovevamo forzare parecchio e prenderci dei grossi rischi. Disponevamo di una cavalleria inferiore alla concorrenza. Nonostante queste premesse non eravamo sicuri di poter mantenere la testa. Diciamo che abbiamo fatto un pari, essendoci scambiati il primo ed il secondo posto rispetto allo scorso anno. Dal canto nostro siamo soddisfatti perchè non abbiamo mai sbagliato un tempo di entrata o di uscita. L’auto è stata semplicemente perfetta e, di questo, dobbiamo ringraziare di cuore Silvano Bolzoni ed il team Bolza Corse. Abbiamo segnato il record assoluto sul circuito di Rijeka, per una gara di tipologia endurance, quindi rientriamo molto soddisfatti.”

Andata e ritorno per Bellan che, tra un paio di settimane, tornerà a calcare l’asfalto dell’autodromo di Rijeka, ritornando a vestire i panni del rallysta, per un esordio alquanto gustoso in vista della prossima stagione agonistica.

“In questi giorni abbiamo ultimato le operazioni per rilevare una Renault Clio R3” – aggiunge Bellan – “e data la possibilità di affrontare un rally show, sullo stesso circuito che ci ha visto protagonisti nel recente weekend, abbiamo deciso di tornare, ad inizio Dicembre, qui in Croazia. Dopo una stagione intera sulla Peugeot 208 R2B abbiamo deciso di alzare l’asticella, scegliendo una vettura della stessa categoria ma più performante. Siamo molto curiosi di vedere come ci comporteremo. Un banco di prova molto utile per la prossima annata rallystica.”

Alessio Rossano Bellan – Ufficio Stampa

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top