venerdì , 7 Agosto 2020
Notizie più calde //
Home » HOT » A Simone Tempestini e Masina Palitta il 21° Prealpi Master Show
A Simone Tempestini e Masina Palitta il 21° Prealpi Master Show

A Simone Tempestini e Masina Palitta il 21° Prealpi Master Show

image_pdfimage_print

Il podio (FOTOSPORT)

Tempestini – Palitta (credit Dario Furlan)

Bresolin (FOTOSPORT)

Sono Simone Tempestini e Masina Palitta (Hyundai i20 R5) i trionfatori del 21° Prealpi Master Show, seconda prova del trofeo Raceday Rally Terra. La vittoria è arrivata dopo che il pilota di origini trevigiane ha vinto tre delle quattro prove speciali, quella di sabato sera e due di quelle della domenica. Al termine di una gara magistrale, condotta dal primo all’ultimo metro, il suo è stato un commento entusiasta: <Sono molto contento, la macchina si è comportata molto bene e anche Masina è stata molto brava. Ogni volta che vengo al Master è sempre bello>. Dietro di lui, staccati di 13”7, Edoardo Bresolin e Pietro Elia Ometto (Ford Fiesta Wrc). Il fondo bagnatissimo ha in parte penalizzato la potenza superiore della sua Fiesta, soprattutto durante il primo passaggio sulla prova “Master Show”, quella di domenica.

Bresolin (credit Dario Furlan)

Bettega – Cargnelutti (FOTOSPORT)

Terzo posto dolceamaro per Alessandro Bettega e Paolo Cargnelutti (Skoda Fabia R5), che restano a 15”1 dalla prima piazza ma possono recriminare per un testacoda decisivo durante la PS3: <Non avremmo raggiunto la vittoria perché Simone è andato fortissimo, ma avremmo potuto fare secondo: abbiamo perso una decina di secondi>, ha dichiarato Bettega, vincitore della classifica Raceday Rally Terra.

Bettega – Cargnelutti (credit Dario Furlan)

Quarti assoluti Giacomo Scattolon e Matteo Nobili (Hyundai i20 R5), che stavano stampando un tempo di tutto rispetto prima di andare dritti a un bivio a meno da un chilometro dallo stop della PS4, errore costato 10” e la medaglia di bronzo. Quinti Mauro Trentin e Alice De Marco (Fabia R5), protagonisti di una gara in rimonta. Lo stesso si può dire di Marco Signor e Patrick Bernardi (Fiesta Wrc), sesti assoluti anche se attardati nel finale da qualche problema alla pompa della benzina. Simone Romagna e Luca Addondi portano al settimo posto assoluto la loro nuovissima Ford Fiesta MKII R5: senza una penalità di 10” per partenza anticipata in PS2 sarebbe stato quarto. Dietro di loro Leonardo Cesaro e Simone Gaio (Fabia R5), ottavi assoluti e costanti nella top 10, e Andriano e Gianmarco Lovisetto, padre e figlio (Fabia R5). Decimi assoluti e secondi di Raceday Rally Terra dietro a Bettega sono Christian Marchioro e Silvia Dall’Olmo (Fabia R5), fortemente rallentati nella prova di sabato sera dai tergicristalli rotti e dalla fanaliera poco efficace.

Colpo di scena nella PS4 per la vittoria della classifica delle due ruote motrici. Nicolò Marchioro e Marco Marchetti (Peugeot 208 R2B), assoluti dominatori della classe dalla prima alla terza prova speciale, si sono ritirati nell’ultimo tratto cronometrato per la rottura di un cerchio. La vittoria va allora ad Alex Raschi e Cristiano Galante (208 R2B), bravi a resistere all’assalto finale di Fabrizio Martinis e Valentina Voi (208 R2B).

L’allegria non è mancata al Prealpi Master Show nonostante le bizze del meteo (credit Dario Furlan)

Vincitrice della classifica per le scuderie è la Vimotorsport ASD: la somma dei tempi dei suoi piloti è stata di quasi un minuto inferiore di quella fatta segnare Hawk Racing Club e La Superba.

Comunicato stampa 21° Prealpi Master Show.

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top