venerdì , 22 Novembre 2019
Notizie più calde //
Home » Sport » Altri sport » Carapaz sempre più in Rosa sulle prime grandi montagne
Carapaz sempre più in Rosa sulle prime grandi montagne
Foto Massimo Paolone/LaPresse 26 Maggio 2019 Como (Italia) Sport Ciclismo Giro d'Italia 2019 - edizione 102 - tappa 15 Da Como A Como km 232 Nella foto: CARAPAZ Richard (ECU)(MOVISTAR TEAM) durante la cerimonia di premiazione Photo Massimo Paolone/LaPresse May 26, 2019 Como (Italy) Sport Cycling Giro d'Italia 2019 - 102th edition - stage 15 From Como To Como In the pic: CARAPAZ Richard (ECU)(MOVISTAR TEAM) during the award ceremony

Carapaz sempre più in Rosa sulle prime grandi montagne

image_pdfimage_print

L’ecuadoriano è stato il protagonista assoluto della seconda settimana del Giro, vincendo la tappa di Courmayeur dove ha indossato la Maglia Rosa, ed incrementando il suo vantaggio in Generale dai diretti rivali Roglic e Nibali. Importanti informazioni logistiche e percorso obbligatorio per la tappa di domani.


Como, 27 maggio 2019 – Si è chiusa ieri la seconda settimana del centoduesimo Giro d’Italia, in programma dall’11 maggio al 2 giugno e organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, che ha visto i corridori affrontare le prime grandi montagne della Corsa Rosa.

La sfida per il Trofeo Senza Fine ha visto come protagonista l’ecuadoriano Richard Carapaz (Movistar Team) che, grazie alla vittoria nella tappa di Courmayeur, ha indossato la Maglia Rosa di leader della Classifica Generale. Tra i diretti avversari per la vittoria finale Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma), caduto ieri e Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) sono i più vicini in classifica, con tutti i protagonisti annunciati ancora in gara nelle prime dieci posizioni.


CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Movistar Team)
2 – Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) a 47″
3 – Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) a 1’47”
4 – Rafal Majka (Bora – Hansgrohe) a 2’35”
5 – Mikel Landa Meana (Movistar Team) a 3’15”
6 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 3’38”
7 – Jan Polanc (UAE Team Emirates) a 4’12”
8 – Simon Yates (Mitchelton – Scott) a 5’24”
9 – Pavel Sivakov (Team INEOS) a 5’48”
10 – Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) a 5’55”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da EnelRichard Carapaz (Movistar Team)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da SegafredoArnaud Demare (Groupama – FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca MediolanumGiulio Ciccone (Trek – Segafredo)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da EurospinPavel Sivakov (Team INEOS)

Il Giro riparte domani subito con una impegnativa tappa di montagna da Lovere a Ponte di Legno, con un percorso modificato rispetto al programma iniziale a causa maltempo. Ecco gli orari aggiornati per la tappa 16 (indirizzi di partenza e arrivo confermati come da Garibaldi):

  • Ritrovo di partenza – 10:15
  • Chiusura foglio firma – 11:25
  • Incolonnamento e sfilata cittadina – 11:30
  • Via volante – 11:35
TRAGITTO OBBLIGATORIO PARTENZA-ARRIVO PER MEZZI ACCREDITATI FUORI CORSA
Dal ritrovo di partenza di Lovere seguire la ss 42 direzione Passo del Tonale uscendo a BRENO / NIARDO / LOSINE per inserirsi sul percorso di gara (a Cedegolo proseguire diritto evitando il GPM di Cevo) e continuare per Edolo/Ponte di Legno.



LA TAPPA DI DOMANI
Tappa 16 – Lovere-Ponte di Legno 194 km – dislivello 4.800 m


Secondo tappone alpino che presenta 194 km e oltre 4.800 m di dislivello. Si parte in salita da Lovere a Rovetta e quindi si scalano i Passi della Presolana e della Croce di Salven. Quest’ultima immette in Val Camonica.

Da li la corsa affronta l’inedita salita di Cevo e, dopo la risalita fino a Edolo, la corsa svolta verso l’Aprica, secondo colle di terza categoria di giornata. Discesa in Valtellina fino a Mazzo, da dove si scala il Passo del Mortirolo dal versante classico con pendenze fino al 18%. Dopo la discesa su Monno la corsa deve risalire gli ultimi 15 km con pendenze medie blande (3-4%) fino all’arrivo.

Ultimi km
Ultimi chilometri nell’abitato di Ponte di Legno con diverse curve ad angolo retto con strada ristretta che immettono nei vialoni del finale. Rettilineo finale di 300 m in asfalto largo 6 m.

COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 16 del Giro d’Italia sono disponibili a questo link.

Inaugurata ieri sera presso il Museo del Ciclismo del Ghisallo l’Area Espositiva dedicata alla Polizia Stradale in occasione dei 70 anni della Polstrada al Giro d’Italia

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top