giovedì , 20 settembre 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » 35° Rally della Marca, 83 i concorrenti iscritti
35° Rally della Marca, 83 i concorrenti iscritti

35° Rally della Marca, 83 i concorrenti iscritti

image_pdfimage_print

Non sono certo i due equipaggi tedeschi a sancire l’internazionalità del Rally della Marca 2018, terza prova del Campionato Italiano Wrc, che ha chiuso le iscrizioni a quota 83 concorrenti. Ma i fratelli Mark e Sandro Wallenwein, entrambi su Skoda Fabia R5 navigati rispettivamente da Jorn Limbach e Marcus Poschner, danno soddisfazione agli organizzatori nel loro impegno per far conoscere la propria gara anche oltre confine.

TUTTO E’ PRONTO. Il quartiere generale della corsa a Valdobbiadene (Villa dei Cedri) è già stato allestito dal personale del Motor Group. Domani dalle 17 alle 20:30 sarà distribuito il road-book (percorso di gara) e giovedì si svolgeranno le ricognizioni autorizzate sul percorso (dalle 9 alle 12 e dalle 13:30 alle 19), con vetture di serie e nel pieno rispetto del codice della strada. Giovedì sera le ricognizioni allo “Zadraring” di Bigolino (dalle 20 alle 23).

BIG E CONTROBIG. Undici le Wrc in lizza, garanzia di spettacolo in derapate e controsterzo. Al volante di Ford Fiesta il campione Stefano Albertini, gli sfidanti Paolo Porro, Manuel Sossella e Marco Signor, gli outsider Lorenzo Della Casa e Pieleonardo Bancher. Hyundai i20 per Corrado Fontana, “Pedro” e Luigi Fontana. Citroen Ds3 nelle mani di Simone Miele e Luca Pedersoli.

R5 E SUPER 2000. Nove le vetture R5 (comprese quelle dei due piloti tedeschi) con battistrada le Skoda Fabia di Efrem Bianco e Antonio Forato, al loro ennesimo duello di Classe. Su Ford Fiesta Domenico Erbetta, Walter Lamonato e Francesco Stefan; su Peugeot 208 Andrea Carella e fabrizio Paris. Quattro su cinque in Super 2000 – Giampaolo Bizzotto, Stefano Liburdi, Mauro Trentin, Andrea Piva – investono ancora sull’affidabilità delle Peugeot 207, mentre Matteo Daprà ha scelto una Skoda.

DODICI IN R2B. Motore aspirato da 1390 fino a 1600 cc, trazione a 2 ruote motrici per la dozzina di vetture di Classe R2B, la più numerosa del lotto. I primi tre della classifica provvisoria – Lorenzo Grani (27), Filippo Bravi (15) e Francesco Gonzo (13) – dopo 1000 Miglia e Salento, rinnovano una sfida che al momento non esclude gli altri pretendenti.

sfida aperta tra le R2

Il leader Grani messo nel mirino da Bravi, Gonzo, Saresera e altri otto

Lontani dai riflettori, ma non troppo. A prendersi le luci della ribalta ci sono i big, quelli che lottano per lo scudetto o la visibilità una tantum, come capita stavolta a Marco Signor, idolo di casa. Però in mezzo al gruppo si scalpita e si lotta per i primati di Classe. Succederà anche al Marca dove in R2B saranno ben 12 a darsi battaglia. Al via i primi tre nella graduatoria provvisoria della Coppa Acisport dopo 1000 Miglia e Salento, messi nel mirino da rivali in classifica e antagonisti occasionali.

GRANI DI PEPE. Leader il modenese di Maranello, Lorenzo Grani (27 punti), primo a Brescia e secondo in Puglia. Quarta volta per lui al Marca vantando un quarto posto (2015), un terzo (2017) e un primo (2016) di Classe. Guida grintosa e redditizia della Peugeot 208 curata da Bierre Motorsport. “Arriviamo da favoriti – annuncia – ma sappiamo che gli avversari ci daranno battaglia dal primo metro. Massimo rispetto per tutti in una gara bella e difficile, carica di suggestioni”. Al suo fianco Chiara Lombardi, da Castelnuovo Garfagnana patria di Andreucci.

BRAVI PROGRESSI. Peugeot 208 Ama Racing per l’udinese Filippo Bravi (15 punti), rinfrancato dal successo a Lecce che ha mitigato il ko di Brescia. “L’approccio al Marca – spiega – sarà diverso da quello del Salento, nel senso che la vittoria in Puglia ci obbliga “solo” a fare una corsa concreta e ottenere punti pesanti, ma non ci costringe a forzare per vincere ad ogni costo se le condizioni non lo permettono”. Navigato da Enrico Bertoldi, il driver udinese vanta un secondo posto al Marca 2012 in Classe R3C.

GONZO DI PASSIONE. “Abito a quaranta minuti da Valdobbiadene – sottolinea Francesco Gonzo (13 punti) di Borgo Valsugana – e il Marca è per me quasi un rally di casa. L’ho visto tantissime volte da bambino assieme a mio papà e mi ha sempre affascinato molto per le sue prove e la storia”. Però l’unica volta che ha provato a farlo è stata l’anno scorso e si è piantato al secondo giro di shake-down per problemi alla vettura. Ora con la Peugeot 208 di Gf Racing e Denis Piceno alle note spera di vedere il traguardo: “Piena fiducia nel team e nel mio naviga – assicura Gonzo – dopo due gare positive, ben sapendo che non siamo ancora all’altezza dei primi di Classe. Proveremo subito ad attaccare, poi si vedrà”. Sfida aperta al Marca. In lizza su Peugeot 208 anche il bresciano Gianluca Saresera, per anni protagonista della Suzuki Rally Cup, deciso a risalire in classifica R2 dopo il terzo posto ottenuto al Salento (10 punti).

corsa e appuntamenti

Lo dicono le pagelle degli osservatori Acisport, il Rally della Marca è proprio così. Una gara di qualità eccelsa ad opera del Motor Group di Montebelluna, come il Prosecco docg di Valdobbiadene, in un’abbinata tra corsa e bollicine che funziona alla grande dal 2014.

PRIMATI IN GIOCO. Antonio Forato su Skoda Fabia cercherà di puntellare il comando di R5 attualmente insidiato da Alessandro Perico e Andrea Carella. Super 2000 e R4 sono terreno di caccia per Giampaolo Bizzotto davanti a Matteo Daprà e Paolo Comini. In R3 guida Luca Fiorenti con margine su Oscar Sorci e Federico Bottoni. In R2 il leader è Lorenzo Grani su Filippo Bravi e Francesco Gonzo.

INIZIATIVE DI CONTORNO. Diversi gli appuntamenti di corollario al Rally della Marca per celebrare la 35a edizione. Il quartiere generale a Villa Cedri ospiterà una mostra filatelica e un annullo postale a tema rallistico, con francobollo dedicato al prosecco docg. L’azienda Freem Minds, specializzata in materiali e vestiario racing, porterà due simulatori con la prova speciale del “Monte Tomba”. Il pubblico potrà divertirsi anche con una pista telecomandata a quattro corsie e godersi i filmati che raccontano 35 anni di storia della gara.

OPERA SECONDA. Venerdì 22 a Villa Cedri (ore 18:30) sarà presentato in anteprima nazionale il libro “59° secondo”. Opera seconda di Max Sghedoni, navigatore di lunga milizia, team manager di squadre ufficiali, pregiato collaboratore del Motor Group con natali veneziani e una sconfinata passione per l’arte del traverso. NOTTE BIANCA. Venerdì sera 22 giugno in piazza Marconi ci sarà la cerimonia di partenza (dalle 20:31) mentre musica e intrattenimento costelleranno le vie del centro cittadino, con negozi aperti per l’iniziativa “Il Rally in Vetrina” curata dall’Ascom e dall’ufficio comunale per il commercio.

Tutte le informazioni sulla gara al link https://www.rallydellamarca.com/

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top