giovedì , 18 ottobre 2018
Notizie più calde //
Home » SLIDER » Comunifare, l’iniziativa tra Delta Askii e ITI Bearzi
Comunifare, l’iniziativa tra Delta Askii e ITI Bearzi

Comunifare, l’iniziativa tra Delta Askii e ITI Bearzi

image_pdfimage_print

Comunifare. Fare per comunicare, comunicare quello che facciamo, questo il tema che contraddistingue l’iniziativa che Delta Askii Srl e l’ITI Bearzi stanno portando avanti da ormai qualche settimana. “L’obiettivo primario è quello di riuscire a trasmettere ai giovani studenti l’importanza di pensare alla tecnologia come mezzo di comunicazione, veicolo di sogni, pensieri ed emozioni, da imparare a padroneggiare in tutte le sue sfaccettature per raccontare al mondo le nostre più grandi passioni, le nostre vocazioni, noi stessi” Queste le parole di Gabriele Montanari, CEO di Askii (www.askii.us // www.deltaaskii.com), la nota software house affermatasi in Italia e che si appresta al grande salto su panorama internazionale attraverso la release di alcune delle sue più importanti piattaforme, che aggiunge inoltre: “Creare un ponte concreto tra la formazione accademica e il mercato, ove i ragazzi riescono ad inquadrare il perché dei loro studi e dei loro sacrifici nella possibilità di imparare a parlare la lingua del mondo, quella del web, canale essenziale, nel 2016 per riuscire a parlare a un pool quanto più ampio e diversificato possibile. L’iniziativa verte dunque sulla costruzione di una serie di piccoli hackaton ove i ragazzi, organizzati a gruppi quanto più disomogenei possibile, vanno ad inquadrare un loro sogno, una loro passione all’interno di un disegno che contempli la tecnologia come mezzo di espressione. L’iniziativa, che a una fase di brainstorming e progettazione condivisa fa seguire la costruzione di un’autentica presentazione in pieno stile company-pich come per tutte le iniziative proposte dai più importanti fondi d’investimento al mondo vuole porre il focus non solo sull’aspetto creativo dell’idea e quello tecnico inerente alla sua realizzazione ma anche a un caratteristica essenziale per riuscire ad essere competitivi in questo mercato: il potere di sintesi. Trasmettere un emozione, raccontare, descrivere, tutto sul web segue ormai una stessa logica, abbiamo pochi istanti, un lasso di tempo contenutissimo, lo spazio di un’immagine d’impatto per riuscire ad essere efficaci, comunicativamente d’impatto. La frenesia della quotidianità, il grande volume di stimoli a cui siamo sottoposti ogni giorno, il poco tempo libero che abbiamo, tutto è direzionato in questo senso. Pochi istanti per raccontare noi stessi al mondo dunque, ponendo una volta di più il focus su cosa voler dire, sul contenuto, che mai come oggi, forse, rischia di passare in secondo piano a fronte del fatto che diventa importante raccontare, trasmettere, mostrare, ripetutamente e spasmodicamente senza fermarci un attimo di più a riflettere, inghiottiti da un vortice di ansie e frenesie che la tecnologia sta contribuendo ad alimentare. Siamo felici di poter affermare, a chiusura del secondo bilancio d’esercizio, che la nostra società ha saputo tradurre questa visione in operatività, autofinanziandosi al 100% sviluppando tecnologia per le aziende. Non solo, il nostro primo biennio, senza alcun tipo di finanziamento o contributo racconta, alla fine dei conti, di una chiusura abbondantemente in utile, ove quasi il 50% dei costi sostenuti sono legati ad attività di ricerca e sviluppo, attività, questa, che ha consentito di finanziare internamente lo sviluppo di alcune delle piattaforme posizionanti prossime alla release su scala mondiale.” Mai collaborazione fu tanto concreta dunque, Askii dagli studenti del Bearzi, alcuni ex studenti del Bearzi ora assunti in Askii, un disegno di sinergie finalizzato a raccontare al mondo i propri sogni in un epoca che spesso ci dissuade dal volerlo fare, a fronte di una passiva accettazione delle difficoltà legate al momento di mercato, il tutto attraverso la lingua del mondo dunque, la tecnologia.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top