lunedì , 10 dicembre 2018
Notizie più calde //
Home » SLIDER » S/paesati – Eventi sul tema delle migrazioni XIX Mercoledì 7 novembre ore 18.00 al Teatro Miela
S/paesati – Eventi sul tema delle migrazioni XIX Mercoledì 7 novembre ore 18.00 al Teatro Miela

S/paesati – Eventi sul tema delle migrazioni XIX Mercoledì 7 novembre ore 18.00 al Teatro Miela

image_pdfimage_print

IN PRIMA LINEA l’incontro con il giornalista Domenico Chirico, direttore dei programmi
dell’Associazione Un Ponte Per, e la giornalista e fotografa Linda Dorigo.
Il racconto di due testimoni della situazione in Siria, un operatore umanitario e una
corrispondente che provano a dipanare la complessità del conflitto, della composizione
politica e sociale siriana.  (Ingresso libero)
A seguire alle 20.30 (e in replica giovedì 8 alle ore 18.00) WHITE FACES. REFRAMING
MEMORY, Come si ricostruisce la memoria di un popolo. Performance di Yadgar
Bakir con la regia di Linda Dorigo.
L’Iraq è stato in guerra contro l’Iran dal 1980 al 1988.
Negli ultimi anni del conflitto Saddam Hussein ha pianificato un genocidio contro i curdi e
le altre minoranze nel nord dell’Iraq, e ha chiamato questa operazione Al-Anfal.
Le violenze hanno riguardato anche la sfera più privata. I soldati rastrellavano le case in
cerca di documenti che provassero legami tra i peshmerga che combattevano il regime e i
civili curdi. Per salvarsi, le famiglie – di solito le madri – hanno bruciato, tagliato e fatto
sparire centinaia di fotografie.
Cancellata la memoria familiare, sono scomparse anche le tracce dell’identità collettiva di
un popolo da sempre all’ombra della storia.
All’epoca di Al-Anfal Yadgar aveva quattro anni. Qualche anno fa ha trovato il frammento
di una foto che lo ritraeva. Ne mancava un pezzo così ha chiesto a sua madre che fine
avesse fatto. Era stata lei a tagliarla perché accanto a lui si vedeva il kalashnikov di un
peshmerga. In quel momento Yadgar ha deciso di ricostruire la propria storia chiedendo ai
familiari di raccontargli le fotografie come erano. Grazie a questi racconti Yadgar oggi sta
ricreando quelle foto.
Yadgar Bakirè nato nel 1983 nella città di Sulaymaniyah, in Iraq. Dopo la laurea in Arti plastiche
nel 2006, insegna in diverse scuole superiori del Kurdistan fino al 2012. Si traferisce quindi nel
Regno Unito dove nel 2015 si laurea in Arte contemporanea all’università di Coventry. Inizia la sua
carriera artistica nel 2006 partecipando a diverse mostre collettive nazionali ed internazionali. Vive
a Roma.
Linda Dorigo è una fotografa, giornalista e documentarista, si occupa di Medio Oriente dal 2009
concentrandosi su temi legati alla fede, alle minoranze e al concetto di terra come appartenenza
identitaria. Collabora con testate quali Le Monde, L’Espresso, Die Zeit, Al Jazeera e attualmente
sta lavorando ad un progetto fotografico sull’identità curda.
Giovedì 8 novembre alle 20.30, LEYLA TOPRAK E IL DOCUMENTARIO
SPERIMENTALE con la proiezione di alcuni dei suoi documentari come DISTANT, 2016,
16’ e RED HANDKERCHIEF, 2015, 16’  sott. inglese.
Leyla Toprak, è coreografa, danzatrice e regista curda, nota per il suo lavoro poetico e
documentaristico sulle donne combattenti di Kobane e il loro coraggio, ma anche sulla
lotta contro quei valori dominanti che cercano di minimizzare il ruolo della donna nella
società. (Ingresso libero)
Prevendita per la Performance c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672)

About dal corrispondente

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top