mercoledì , 22 agosto 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » MI SA CHE FUORI E’ PRIMAVERA: dall’8 al 13 mag.(Teatro India)- ROMA
MI SA CHE FUORI E’ PRIMAVERA: dall’8 al 13 mag.(Teatro India)- ROMA

MI SA CHE FUORI E’ PRIMAVERA: dall’8 al 13 mag.(Teatro India)- ROMA

image_pdfimage_print

La storia di Irina Lucidi è tristemente nota alla cronaca.
Irina è una donna alla quale un giorno vengono sottratte dal marito le due figlie gemelle di sei anni. L’uomo si uccide e le bambine non saranno mai più ritrovate.

Concita De Gregorio prende i fatti, semplici e terribili, ed entra nella voce di Irina. Indagando una storia vera, crea un congegno narrativo rapido, incalzante e pieno di sorprese. Nasce dal suo libro ‘Mi sa che fuori è primavera’ (pubblicato da Feltrinelli in Italia e da Anagrama in Spagna) la versione teatrale di questa vicenda così difficile da narrare: un episodio tragico nel senso più classicamente teatrale del termine, in cui l’eroina subisce la perdita dei figli e deve sopravvivere senza cedere alla tentazione di sparire lei stessa.

Il dolore da solo non uccide.  C’è bisogno di essere felici per tenere testa a questo dolore inconcepibile.  C’è bisogno di paura per avere coraggio. Il resistere di Irina è un atto di amore. L’amore che va oltre il tempo e le miserie umane. Ho pensato di aver amato molto e che non avrei amato mai più. Mi sbagliavo. Ferite d’oro. Quando un oggetto di valore si rompe, in Giappone, lo si ripara con oro liquido. È un’antica tecnica che mostra e non nasconde le fratture. Le esibisce come un pregio: cicatrici dorate, segno orgoglioso di rinascita. Anche per le persone è così. Chi ha sofferto è prezioso, la fragilità può trasformarsi in forza. La tecnica che salda i pezzi, negli esseri umani, si chiama amore.

Irina ha combattuto una battaglia e l’ha vinta. Una donna che non dimentica il passato, al contrario: lo ricorda, lo porta al petto come un fiore.
Rivelazione dopo rivelazione, a un ritmo che fa di questo spettacolo un autentico thriller psicologico e insieme un superbo ritratto di donna, coraggiosa e fragile, Irina conquista brandelli sempre più luminosi di verità e ricuce la sua vita. Da quel fondo oscuro, doloroso, arriva una luce nuova. La possibilità di amare ancora, l’amore che salda e che resta.

Ingresso:   Intero 20 euro. Ridotto 18 euro
Info e prenotazioni:   promozione@teatrodiroma.net Tel. 06 87752210

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top