mercoledì , 11 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Danza » TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE: LA STAGIONE 2013-2014

TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE: LA STAGIONE 2013-2014

image_pdfimage_print

Ecco la stagione, presentata nella conferenza stampa di sabato 31 agosto, dal Presidente della Fondazione Teatro Giovanni da Udine Tarcisio Mizzau e dai Direttori Artistici per la Musica e Danza Marco Feruglio e per la Prosa Giuseppe Bevilacqua.

Per la musica la nuova Stagione è contrassegnata dalla presenza di ispirati solisti e di blasonate compagini sinfoniche internazionali. Il concerto d’inaugurazione del 13 ottobre 2013 sarà affidato alla Deutsches Symphonie-Orchester Berlin. Lo storico complesso sarà guidato dal suo direttore principale, il russo Tugan Sokhiev con la partecipazione del connazionale pianista Boris Berezovskij. Il programma sarà dedicato a composizioni di tre grandi musicisti russi del XX secolo: Sergej Prokofiev, Dimitrij Schostakovic e Igor Stravinskij. Il 9 novembre i Münchner Symphoniker, sotto la guida di Andriy Yurkevych, giovane direttore ucraino già affermato nei più importanti teatri d’opera del mondo, affiancheranno al Nuovo lo straordinario talento di Nobuyuki Tsujii, giovane pianista giapponese non vedente, già bambino prodigio, che la vittoria al prestigioso concorso internazionale Van Cliburn ha reso famoso in tutto il mondo. Il 12 novembre si esibirà, diretta da Lü Shao-Chia, la Taiwan Philharmonic, considerata una delle migliori orchestre della regione asiatica. Solista per il concerto di Sibelius in programma la straordinaria violinista tedesco-coreana Viviane Hagner, che debuttò a soli 13 anni come solista nel leggendario “joint concert” con la Israel Philharmonic sotto la bacchetta di Zubin Mehta. Martedì 31 dicembre, ritornerà la Strauss Festival Orchestra, guidata da Willy Büchler – violinista e direttore, come vuole la tradizione della famiglia Strauss – in una selezione delle più belle melodie viennesi che sono ormai legate, nell’immaginario collettivo, all’arrivo del nuovo anno. Il 23 gennaio il pianista Behzod Abduraimov, nuovo protagonista del concertismo mondiale, eseguirà al Nuovo brani di Beethoven, Chopin, Saint-Saëns, Schubert e Ravel. L’11 febbraio un appuntamento riservato alle scuole: And Now Mozart con Aleksey Igudesman al violino e Hyung-ki Joo al pianoforte. Il 13 febbraio si esibirà la Česká Filharmonie, complesso che incarna l’essenza più profonda della cultura musicale ceca e del suono boemo. Nel concerto, l’orchestra diretta da Jirí Belohlávek incontra il talento del pianista moscovita Nikolai Lugansky, già vincitore del Concorso Čajkovskij e oggi artista di riferimento della scena musicale internazionale.

Il 20 febbraio 2014, Il concerto “evento” della Stagione del Nuovo vedrà esibirsi al Nuovo due eccellenze della musica internazionale e una eminente violinista tedesca: Claudio Abbado e la “sua” Orchestra Mozart insieme a Isabelle Faust. Lunedì 24 marzo la nostra orchestra regionale FVG Mitteleuropa Orchestra collaborerà con il violoncellista cinese Jian Wang e sarà diretta da Philipp von Steinaecker, musicista tedesco ma altoatesino d’adozione, in un programma dedicato a Schumann, Saint-Saëns, Mendelssohn e Schubert.

Il 22 aprile 2014 il giovane direttore venezuelano “rivelazione“ Gustavo Dudamel guiderà l’Orchestra Sinfonica di Goteborg Orchestra Sinfonica di Svezia, nell’interpretazione di un programma dedicato alla musica di Richard Strauss, in occasione del centocinquantesimo anniversario della nascita, di Wolfgang Amedeus Mozart e del compositore finlandese Jean Sibelius. Lunedì 12 maggio, a chiusura della stagione, ancora un tuffo nella musica russa, con lo straordinario suono della Čajkovskij Symphony Orchestra condotta dal suo illustre direttore principale Vladimir Fedoseyev.

Non mancheranno quindi gli irrinunciabili appuntamenti dedicati alla danza. Due gli appuntamenti programmati per questa stagione: l’11 gennaio 2014 Romeo e Giulietta di Sergej Prokof’ev con la coreografia e regia di Massimo Moricone. Questo Balletto pluripremiato in tutto il mondo e riallestito per il Balletto Nazionale Slovacco sarà impreziosito dalla presenza di Alessandro Macario e Anbeta Toromani nei ruoli principali.
Il 31 marzo la Rioult Dance New York del Direttore Artistico e Coreografo Pascal Rioult porterà al Nuovo Soirèe Ravel, spettacolo interamente realizzato sulla musica di Maurice Ravel che si concluderà naturalmente con il famoso e catartico Bolero.
Un ritorno molto atteso quello con l’Opera Lirica che il 25 ottobre con il melodramma Nabucco come primo appuntamento stagionale segna il ritorno della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.
Il 6 giugno ancora verdiano è il secondo appuntamento con l’opera lirica al Nuovo di Udine, sempre nel segno della collaborazione con la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste: La traviata.

Il programma di Prosa vedrà il ritorno del Musical, in spettacoli scelti tra i più apprezzati dal pubblico italiano. Testi in gran parte noti, interpretati da attori amati dal pubblico, disegneranno un percorso che dall’esclusione sociale e linguistica messa in luce nella celebre Commedia Musicale My Fair Lady, che aprirà la Stagione di Prosa il 14 novembre 2013, con Vittoria Belvedere e Luca Ward nella produzione del Teatro Sistina di Roma, passerà al confondersi delle identità nella sovrapposizione tra sogno e realtà, dove emerge la cattiveria umana, nella commedia Le voci di dentro, di Eduardo De Filippo, dal 20 novembre nell’edizione di successo di Toni Servillo. Si proseguirà con Aquiloni, in scena dal 13 dicembre, dove tornerà Paolo Poli con uno spettacolo su Pascoli che ha registrato il tutto esaurito nella passata stagione nei principali teatri italiani. Dal 17 gennaio 2014 andrà in scena L’Uomo, la Bestia e la Virtù di Luigi Pirandello spettacolo di Enzo Vetrano e Stefano Randisi. Dal 28 gennaio Luca De Filippo porterà a Udine La Grande Magia, splendida opera scritta nel dopoguerra dal padre.

Dal 6 febbraio un imperdibile appuntamento con l’attrice Nancy Brilli nella parte della Locandiera del celebre testo di Carlo Goldoni, con la regia di Giuseppe Marini. Dal 28 febbraio Decamerone – Amori e sghignazzi, libero adattamento di Ugo Chiti da Decameron di Giovanni Boccaccio, percorrerà con leggerezza le pagine del grande autore. Dall’11 marzo 2014 andrà in scena La coscienza di Zeno di Tullio Kezich, opera tratta dal romanzo di Italo Svevo con la regia di Maurizio Scaparro in una produzione Teatro Carcano di Milano con il grande Giuseppe Pambieri come protagonista. Dal 18 marzo un altro grande Musical: I Promessi Sposi Opera moderna del regista Michele Guardì.
La stagione di Prosa si concluderà il 28 e 29 marzo con una forma nuova di rapporto scena – pubblico all’insegna del gioioso, con gli attori, acrobati musicisti del nouveau cirque Circus Klezmer. Un’imperdibile spettacolo per famiglie in cui l’ottima padronanza di diverse discipline teatrali e circensi è uno degli strumenti, e non il fine.

Le Operette in programma saranno: il 25 febbraio La Duchessa di Chicago di Imre Kálmánn, e il 21 marzo Sogno di un Valzer di Oscar Straus, un classico, dipinto con i diversi stili del valzer, una sorta di simbolo dell’operetta.
Scelte di assoluta qualità anche per le serate Crossover che da questa Stagione sono suddivise in 3 categorie a seconda delle tematiche trattate: Teatro e Arti in scena, il 5 novembre 2013, con Otello, Ancora un tango ed è l’ultimo. La celebre tragedia di Shakespeare nella versione di Massimo Navone dove tangheros scelti tra i migliori di Udine, parteciperanno in qualità di scenografia vivente allo spettacolo. Il 15 febbraio David Larible, Il Clown dei Clown. Considerato il più grande clown al mondo, rapisce, seduce, commuove… parlando la sola lingua comune in tutto il mondo: ridere con, per, di… anche di se stessi. Teatro del Territorio: che l’8 novembre porterà in scena gli allievi della Civica Accademia Nico Pepe di Udine diretti da Claudio De Maglio con L’ispettore generale, opera che è sicuramente l’espressione emblematica del teatro di Gogol.

Il 1 febbraio 2014 due tra i più popolari attori italiani, Maurizio Casagrande e Tosca D’Aquino, saranno interpreti della commedia di Neil Simon, Prigioniero della seconda strada presentato con la regia di Giovanni Anfuso. Il 4 marzo: Tutto Shakespeare in 90 minuti del regista Alessandro Benvenuti distilla, dall’imponente corpus delle opere del Bardo, i succhi drammaturgicamente più preziosi del suo talento, riproponendoli in una cavalcata comica tanto irriverente quanto emozionante. Infine per Letteratura e Teatro il 15 marzo andrà in scena Karenina del regista Giuseppe Bertolucci con Sonia Bergamasco: spettacolo che non è un adattamento teatrale del capolavoro russo, ma un’esplorazione avvincente alla scoperta di una Anna primigenia, personaggio alla ricerca del suo autore. Per questa splendida Karenina Sonia Bergamasco ha vinto il Premio della Associazione Nazionale dei Critici di Teatro 2012. Sabato 5 aprile ecco Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, una lettura di e con Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni, un affascinante rompicapo che ipnotizza da quasi settant’anni adulti e bambini.

Poi ancora una novità della Stagione di Prosa riservata a chi vuole confrontarsi con i classici del teatro, presenti in cartellone nell’interpretazione fresca e rigorosa caratteristica delle “compagnie giovani”, in una serie di quattro spettacoli di assoluta qualità, denominata Giovani teatri e Classici: il 26 febbraio 2014 si partirà con il celeberrimo Giulio Cesare di William Shakespeare con la regia di Andrea Baracco. Giovedì 6 marzo arriverà L’Arte della Commedia di Eduardo De Filippo, regia di Michele Sinisi. Il 1 aprile in scena La Bottega del Caffè, famosissima opera di Carlo Goldoni, regia di Luca Bargagna. Il 15 aprile verrà presentato l’Enrico IV di Luigi Pirandello, con la regia di Alberto Oliva.

Nel corso della Stagione saranno proprio i giovani registi i protagonisti dei momenti di riflessione e dialogo arricchiti da autorevoli rappresentanti della cultura della città e del territorio nazionale. Proposte che quest’anno saranno ordinate in un unico contenitore denominato Casa Teatro che riunisce tutte le iniziative in un progetto di ampio respiro culturale e sociale. Anche i giovanissimi spettatori avranno a loro disposizione una serie di appuntamenti gioiosi e divertenti per conoscere e amare sempre di più lo splendido mondo del teatro, denominata Teatro Bambino: da gennaio a marzo andranno in scena: Pasticceri con la regia di Roberto Abbiati e Leonardo Capuano, Bus Stop con la regia di Adrián Schvarzstein, Piccolo Asmodeo, regia e scene di Fabrizio Montecchi e La Pecora Nera, pluripremiato spettacolo di Teatro Distinto.

Una Stagione ricca di appuntamenti, nata con l’intento di abbracciare e soddisfare ogni tipologia di pubblico.

Abbonamenti al via dal 16 al 25 settembre per la conferma dell’abbonamento della passata stagione, dal 27 al 28 settembre per la fase di prelazione per gli ex abbonati della Prosa Turno D, dall’1 al 2 ottobre per il cambio dell’abbonamento e dal 4 ottobre fino al primo giorno di spettacolo di ogni pacchetto per i nuovi abbonati.

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top