sabato , 7 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » HOT » Suns Europe 2019: il festival della canzone in lingua minorizzata va alla catalana Magalì Sare
Suns Europe 2019: il festival della canzone in lingua minorizzata va alla catalana Magalì Sare

Suns Europe 2019: il festival della canzone in lingua minorizzata va alla catalana Magalì Sare

image_pdfimage_print

Non deve essere stato assolutamente un compito facile per la giuria di Suns Europe 2019 decretare il vincitore dell’edizione 2019, i brani in concorso erano infatti tutti meritevoli di un riconoscimento e di un premio, segno questo dell’altissimo livello raggiunto da tutti i gruppi che hanno partecipato alla manifestazione musicale in lingua minorizzata organizzata dalla cooperativa Informazione Friulana con il sostegno finanziario della Regione FVG, dell’ARLeF e della Fondazione Friuli tenutasi sabato scorso al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

L’ha spuntata Magalì Sare, la cantante catalana che ha saputo amalgamare diversi stili musicali (jazz, classica, pop, progressive) in “Venim a aquest món”, un brano originale impreziosito dai vocalizzi della notevole voce dell’artista. Questa la motivazione della giuria tecnica internazionale nell’assegnare il premio a Magalì Sare: «Per l’originalità del ritmo e la particolarità dell’esibizione. Per la grandissima presenza sul palco e la notevole padronanza vocale. Per il testo della canzone, il cui importantissimo messaggio viene trasmesso in modo impeccabile».

Magalì Sare

Da rilevare che per il secondo anno consecutivo a conquistare il premio  più ambito è un duo, dopo l’elettro pop degli Jansky è stata appunto la volta di Magalì Sare che era accompagnata sul palco dal suo chitarrista Sebastià Gris

Magalì Sare e Sebastià Gris

Martina Iori, presentatrice della serata

Il rapper carnico “Doro Gjat” anchegli presentatore di SUNS

Al secondo posto si sono classificati i Mocher’s (Paese Basco) che hanno infiammato il pubblico con il loro potente hard rock, terzi i gallesi Sybs che hanno proposto un brano riconducibile al punk anche se, a onor del vero, sia il loro brano che molti altri proposti nella serata conclusiva di Suns Europe erano comunque ricchi di contaminazioni di stilii diversi e difficilmente catalogabili in un unico genere.

Il frontman dei MOCKER’S

I gallesi SYBS

Il frontman dei SYBS

Leon Moorman

Il pubblico ha invece decretato Leon Moorman (Bassa Sassonia) miglior performer della serata con il brano Knooin; la votazione è avvenuta tramite un sito raggiungibile dal cellulare dove il pubblico, sia presente in teatro che sintonizzatto sulle frequenze di Radio Onde Furlane e su facebook con il Digital Storytelling dell’Università di Udine, ha potuto dare la sua preferenza in tempo reale, una svolta tecnologica indubbiamente al passo con i tempi.

Le istruzioni per raggiungere il sito per le votazioni

SON OF FORTUNE dalle lontane isole Faer Øer

SON OF FORTUNE

Magalì Sare

Leon Moorman

La friulana Silvia Michelotti

Il batterista della Michelotti

MALASORTI

Francesco Bachis,dei MALASORTI

MALASORTI

Mattiu Defuns

MAURESCA FRACAS DUB

L’eclettico chitarrista dei MOCKER’S

La giuria tecnica internazionale

Giovanni Govetto in rappresentanza del Comune di Udine

A Leon Moorman è andato il premio del pubblico

Il presidente della giuria internazionale annuncia la vincitrice: Magalì Sare

La serata è stata magistralmente condotta da “Doro Gjat” (all’anagrafe Luca Dorotea), rapper carnico già partecipante negli anni passati a Suns ed ora sul palco del Teatro Nuovo Giovanni da Udine in veste di presentatore, e da Martina Iori, artista ladina anch’essa abituè del festival e perfettamente a suo agio nel duettare con Doro Giat per presentare le band in concorso. Entrambi si sono esibiti in brani del loro repertorio, Martina Iori in apertura di serata con un brano che ha ammaliato il pubblico che l’ha subito riconosciuta tributandogli un caoloroso e lunghissimo applauso, mentre il rapper carnico ha entusiasmato il “teatrone” con due brani eseguiti prima delle premiazioni che hanno evidenziato tutta l’energia del sound di Luca Dorotea.

L’esibizione di Martina Iori in apertura di serata

Doro Gjat

Suns Europe si conferma quindi come evento consolidato di una vetrina internazionale delle lingue minorizzate che da visibilità e soprattutto voce a delle realtà che per quanto minoritarie hanno un indiscutibile valore e debbono essere preservate e valorizzate.

Servizio e foto Dario Furlan

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top