martedì , 21 maggio 2019
Notizie più calde //
Home » HOT » PRESENTATA LA TERZA EDIZIONE DI JAZZ AREA METROPOLITANA a Spinea. Al via il 23 marzo!
PRESENTATA LA TERZA EDIZIONE DI JAZZ AREA METROPOLITANA a Spinea. Al via il 23 marzo!

PRESENTATA LA TERZA EDIZIONE DI JAZZ AREA METROPOLITANA a Spinea. Al via il 23 marzo!

image_pdfimage_print


Dolo, Mestre, Stra, Martellago, Spinea, Santa Maria di Sala
(VENEZIA)

La provincia veneta fa rete attraverso il jazz, l’improvvisazione e la formazione musicale.
Tra marzo e aprile antiche ville e molti centri del Miranese e della Riviera del Brenta accolgono le più originali proposte del giovane jazz italiano ed europeo e due giornate di approfondimento, in collaborazione con Università di Venezia, I-Jazz e MIDJ. Ospite d’onore Claudio Fasoli.

Jazz Area Metropolitana arriva alla sua terza edizione, dal 23 marzo al 6 aprile, e porta nella provincia di Venezia (il Miranese e la Riviera del Brenta) un’ampia proposta culturale: tra ville storiche e piccoli centri, il territorio ospita brillanti formazioni dello scenario jazz contemporaneo europeo e italiano, con particolare attenzione ai giovani. Oltre ai concerti, due intere giornate sono destinate a workshop, convegni, laboratori e percorsi formativi di alto livello, dedicati a strumentisti, educatori, esperti del settore.

La serie di concerti, che assume come minimo comun denominatore la freschezza, l’esplorazione di nuovi territori musicali e la matrice europea, si apre nella bellissima Villa Concina di Dolo (che fa parte dell’immenso patrimonio delle ville venete), il 23 marzo con il Trio Heinz Herbert formato da Dominic Landolt (chitarre, effetti), Ramon Landolt (tastiere, sintetizzatori) e Mario Hänni (batteria): giovani musicisti svizzeri che coniugano jazz contemporaneo improvvisato ed elettronica. Al Candiani di Mestre, il 28 marzo tocca alla virtuosa e soprendente Wolfgang Schmidtke Orchestra – vulcanica band di base in Germania –

Claudio Fasoli

impegnata in un vertiginoso omaggio al genio di Thelonious Monk. A seguire, a Martellago, il solo del tedesco Claus Boesser (chitarra) tra grandi classici e le colonne sonore dei film riviste in jazz, e il “Dress Code” del Marco Magnelli Trio (Marco Magnelli, chitarra; Federico Gueci, contrabbasso; Simone Sferruzza, batteria) con ospite Daniele D’Alessandro (clarinetto basso): un gioco di stati d’animo ispirati alle musiche di Bill Frisell e Esbjörn Svensson e reinterpretati con grande personalità. Chiude la serie di concerti, nella monumentale Villa Farsetti immersa nel verde a Santa Maria di Sala, la doppietta del Mirko Pedrotti Quintet (Mirko Pedrotti, vibrafono; Lorenzo Sighel, sax alto; Luca Olzer, Fender Rhodes & Sintetizzatore; Stefano Giordani, chitarra e basso; Matteo Giordani, batteria) che fa capo al giovane ed energico vibrafonista trentino e a seguire la cantante e compositrice Camilla Battaglia con il suo progetto “Emit”, che contagia la musica con la scienza in un linguaggio visionario e ricercato (con lei Michele Tino, sax alto; Andrea Lombardini, basso elettrico; Bernando Guerra, batteria).

Due le tappe di approfondimento che sono entrambe legate all’attività nazionale di due associazioni di riferimento del jazz. Il 30 e 31 marzo – ancora in una antica dimora, Villa Loredan di Stra, prende vita il progetto L.O.V.E. acronimo di Laboratorio Organizzato per la Vitalità Espressiva, format proposto dall’Associazione Nazionale Musicisti di Jazz. L’artista ospite del progetto è il sassofonista Claudio Fasoli che lavora in un workshop per condividere e insegnare la propria musica, lo studio, l’esperienza. A corollario del percorso (che si chiude il 31 con l’esibizione dei partecipanti al workshop) si proietta “Claudio Fasoli’s Innersounds”, un film narrativo, omaggio

alla carriera dell’artista veneziano.

Sabato 6 aprile, nell’ampia biblioteca di Spinea, nella settecentesca Villa Simion, la giornata è dedicata alla didattica della musica e in particolare all’importanza del valore didattico della musica improvvisata. Grazie all’intervento di I-Jazz, il convegno mattutino ospita nomi di livello nazionale (docenti, critici, artisti) che intervengono sulla valenza didattica e formativa nella musica improvvisata. Nel pomeriggio si svolgono diverse attività, nella stessa location: un laboratorio con l’approccio “Travelling School”, il metodo inclusivo già consolidato negli USA, tracciato da Jimmy Weinstein e Lilly Santon; un percorso formativo con Danilo Mineo sul rapporto tra musica e gioco e musica ed ecosostenibilità; l’esibizione live dei diversi progetti studenteschi per la performance “Giovani in musica”.

Jazz Area Metropolitana è organizzato da

nusica.org

Via I. Caffi 8 – 31100 Treviso
info@nusica.orgwww.nusica.org

in collaborazione con i Comuni di Dolo, Martellago, Mestre, Santa Maria di Sala – Terre del Tiepolo, Spinea e Stra

e con
Fondazione Riviera-Miranese

Centro Marca Banca

Centro Culturale Candiani

Biblioteca Comunale di Spinea

Fondazione Università Ca’ Foscari
MusicaFoscari
Università Popolare di Campolongara
New Echoes
Conte 131


con l’intervento di
I-Jazz

MIDJ

Partner tecnico
STUDIO 15 – Preganziol

Per informazioni e prenotazioni:

www.jazzareametropolitana.com

info@jazzareametropolitana.com

tel. 327 4610693 (Silvia Ciccarello)

Ufficio stampa

press@jazzareametropolitana.com

mob.: +39 338 4543975

Introduzione del Direttore Artistico, Nicola Fazzini

Jazz Area Metropolitana giunge alla sua terza edizione e coinvolge venti comuni in trenta concerti che si snodano tra le province di Padova,Treviso e Venezia.
Tra fine marzo e inizio aprile le proposte della prima parte di Jazz Area Metropolitana si svolgono nell’area della Riviera del Brenta (Dolo e Stra) e del Miranese (Martellago, Santa Maria di Sala e Spinea), con un evento speciale a Mestre.

Il focus degli appuntamenti è prevalentemente incentrato sui giovani talenti del panorama jazzistico nazionale, ma non mancano gli ospiti internazionali e alcuni veterani della scena del jazz nostrano.

Come sempre attenta al grande valore del territorio, la rassegna ospita molti dei concerti nelle ville storiche e in luoghi di importante valenza culturale.
Un’importante novità è l’attenzione alla ricerca e agli studenti: un’intera giornata, a Spinea, è dedicata alla musica, e in particolare al jazz, nelle scuole con conferenze e laboratori per approfondire il tema, cruciale e di stretta attualità.

PROGRAMMA

sabato 23 marzo 2019, ore 21

Auditorium Villa Concina, Biblioteca Comunale, Via Comunetto 5, Dolo (Ve)

in collaborazione con New Echoes – Rassegna di Nuova Musica Svizzera a Venezia
sostenuta da Consolato generale di Svizzera a Milano e Fondazione Svizzera per la Cultura Pro Helvetia

ingresso gratuito

TRIO HEINZ HERBERT (jazz/electronics)

Dominic Landolt, chitarre, effetti

Ramon Landolt, tastiere, sintetizzatori

Mario Hänni, batteria

in collaborazione con New Hechoes, Pro Helvetia

La musica del Trio Heinz Herbert, danza sulla linea di confine tra improvvisazione e ricerca elettronica, catturando il pulviscolo magnetico tra le cose, generando onde di groove da surfare, curvandosi dentro i buchi neri dell’imprevisto. Un jazz sperimentale e contemporaneo con il quale la band svizzera esplora mondi sonori sempre nuovi e reinventa continuamente il proprio stile musicale.

giovedì 28 marzo, ore 21

Centro Candiani, Via Einaudi 7, Mestre
WOLFGANG SCHMIDTKE ORCHESTRA

More Monk!

In collaborazione con Candiani Groove

Ingresso: intero euro 15 – ridotto possessori tessere Cinema Più e Img, soci Caligola euro 12 – ridotto Candiani Card, studenti fino a 26 anni euro 10 – ridotto speciale under 14 euro 3

Biglietti in vendita alla biglietteria del Centro e online www.biglietto.it (diritto di prevendita 1 euro)

Ryan Carniaux, tromba

John-Dennis Renken, tromba

Rainer Winterschladen, tromba

Nikolaus Neuser, tromba

Federico Pierantoni, trombone

Thobias Wember, trombone

Mike Rafalczyk, trombone

Peter Cazzanelli, trombone basso

Nicola Fazzini, sax contralto e soprano

Gerd Dudek, sax tenore e soprano

Helga Plankensteiner, sax baritono

Lichel Lösch, pianonoforte

Igor Spallati, contrabbasso

Bernd Oezsevim, batteria

Wolfgang Schmidtke, sax soprano, clarinetto basso, arrangiamento e direzione

L’affollata band è guidata dal vulcanico sassofonista Schmidtke e annovera al suo interno alcune storiche figure del jazz europeo (su tutti Gerd Dudek). Il suo repertorio si concentra sulla musica di Thelonious Monk, cui da sempre dedica un originale tributo, testimoniato anche da un recente lavoro discografico per Jazz Werkstatt. La WS Band è lontana dalla visione delle classiche big band e lascia ampio spazio alle singole personalità artistiche e alle loro volute improvvisative.

sabato 30 e domenica 31 Marzo

Villa Loredan, Via Roma 1, Stra

CLAUDIO FASOLI PROGETTO L.O.V.E.
con la collaborazione di GIOVANNI PERIN

ingresso gratuito

In collaborazione con MIDJ, l’associazione italiana dei musicisti jazz, Jazz Area Metropolitana propone un evento particolarmente denso, che vede protagonista Claudio Fasoli, uno dei più stimati e riconosciuti sassofonisti italiani. Si tratta di una giornata intensa di laboratorio che l’artista propone a un gruppo di giovani musicisti selezionati e che si corona in un concerto serale. Un’occasione del tutto speciale per le giovani leve del territorio.

Programma:

sabato 30 marzo, ore 14.30 inizio workshop

per iscrizione al workshop:

pietrovalente@hotmail.com

tel. 333 2289203

sabato 30 marzo, ore 18
“Claudio Fasoli’s Innersounds” cortometraggio
un film di Angelo Poli e Carlodavid Mauri
Scritto da Angelo Poli e Marc Tibaldi

Il film è un viaggio nei processi creativi del musicista, compositore, strumentista Claudio Fasoli; un

viaggio a tappe, un ritratto in bianco e nero intimo e inedito. La voce di Claudio rivela i suoi pensieri e accompagna chi l’ascolta a condividere l’evoluzione del comporre e i suoi concetti-chiave come tempo, improvvisazione, silenzio, sottrazione, rischio, imprevedibilità.

Domenica 31 marzo, ore 18

Claudio Fasoli Progetto L.O.V.E.
con la collaborazione di
Giovanni Perin

esibizione finale dei partecipanti al workshop

venerdì 5 aprile

Auditorium San Salvatore, Piazza Vittoria 11, Martellago

ingresso gratuito
ore 21, Claus Boesser Ferrari, guitar solo

Claus Bosser Ferrari è un artista eclettico e poliedrico, tra i più creativi della scena internazionale della chitarra acustica. Compositore e performer si muove a suo agio tra arrangiamenti di classici, melodie tratte dalle colonne sonore di film Western, classici del Jazz. La sua musica è unica e difficile da classificare: pittorica, con un ritmo progressivo, sublimato nella sintesi di molte, differenti influenze.

ore 22, Marco Magnelli Trio “Dress Code” feat. Daniele D’Alessandro

Marco Magnelli, chitarra

Federico Gueci, contrabbasso

Simone Sferruzza, batteria

Daniele D’Alessandro, clarinetto basso

Dress Code” è l’ultima pubblicazione di nusica.org (14esimo numero della collana discografica, dicembre 2018); in occasione di Jazz Area Metropolitana il trio di Magnelli ospita Daniele D’Alessandro, al clarinetto basso.

Dress code indica uno stato d’animo, una serie di approcci musicali e alla vita che ciascuno può condividere. Le musiche ispiratrici di Bill Frisell e Esbjörn Svensson vengono rielaborate in diverse direzioni, dal funky al rock per tornare a forme più tradizionali.

sabato 6 aprile

Biblioteca Comunale di Spinea, Via Roma 265

A SCUOLA IMPROVVISANDO”

In collaborazione con la Biblioteca Comunale di Spinea, il Comune di Spinea e I-Jazz

ingresso gratuito


ore 10 Sala Emeroteca, ingresso libero

Inizio Convegno
Interventi a tema:
– “Ragazzi in Musica” presentazione progetto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Spinea
Denis Frison – Associazione Neverland

“L’improvvisazione musicale come stile cognitivo” e presentazione progetto “Il Jazz va a Scuola” della Federazione Italiana del Jazz
Catia Gori – docente, cantante, direttrice di cori giovanili
Sonia Peana – musicista, ideatrice del progetto “Nidi di Note”

“La Terza Missione, l’Università si fa musica”
Prof. Daniele Goldoni – Università degli Studi Ca’ Foscari
Prof. Marina Santi – Università degli Studi di Padova

“Progetti e orchestre giovanili, il jazz nei licei”
Miranda Cortese – musicista, docente Liceo Musicale di Castelfranco Veneto
Helga Plankensteiner – musicista, dir. Disaster Junior Jazz Band
Cristiano Arcelli – musicista, dir Junior Jazz Band Vignola

”Il jazz nei Conservatori”
Paolo Damiani – musicista, Dir. Dipartimento di Jazz Conservatorio di Musica Santa Cecilia

ore 13:30 pausa lavori

Ore 15 Sala Sezione Bimbi
ingresso libero con prenotazione richiesta

Laboratorio “Traveling School” dedicato alla fascia 10-16 anni
Jimmy Weinstein e Lilly Santon lavorano con i ragazzi applicando il loro metodo didattico inclusivo per la valorizzazione dei talenti. Il metodo deriva proprio dal vissuto diretto dell’improvvisazione jazz dei due educatori e strumentisti, e fa seguito a molti laboratori già sperimentati in Italia e consolidati negli USA da oltre vent’anni.

Ore 15 Sala Mansarda, ingresso libero con prenotazione richiesta
Laboratorio “Musica e Gioco” riservato ai formatori

Danilo Mineo propone un laboratorio sul rapporto tra musica e gioco, che approfondisce il ruolo della “conduction” nella musica d’insieme, avvalendosi della costruzione di strumenti musicali con materiali di riciclo

Ore 16 Sala Emeroteca, ingresso libero
I ragazzi vanno sul palco!

Esibizione di giovani gruppi:
– Junior Band “Disaster” di Lana (BZ)
– Unive Ensemble, ensemble dell’Università Ca’ Foscari di Venezia
– Esibizione dei gruppi del progetto “Ragazzi in Musica” di Spinea

per info e prenotazioni
info@jazzareametropolitana.com
mob.: +39 327 4610693

sabato 6 aprile

Sala Teatro “Sandro Pertini”, Villa Farsetti, Via Roma 1, Santa Maria di Sala

ingresso gratuito

concerto organizzato in collaborazione con I-Jazz e il sostegno del MiBAC

ore 21, Mirko Pedrotti Quintet “Durch”
Mirko Pedrotti, vibrafono
Lorenzo Sighel, sax alto
Luca Olzer, Fender Rhodes e sintetizzatore

Stefano Giordani, chitarra e basso

Matteo Giordani, batteria

Il giovane vibrafonista e compositore trentino propone con i suoi musicisti un jazz moderno ed energico in cui i tempi dispari e le armonie modali rappresentano il terreno ideale per la ricerca e la sperimentazione musicale. In anteprima a Jazz Area Metropolitana presentano il nuovo lavoro discografico “Durch” una vera e propria prova di maturità, che unisce diverse influenze, dal jazz alla musica classica, dal minimalismo all’elettronica e al progressive.

ore 22, Camilla Battaglia EMIT

Camilla Battaglia, voce, piano, elettronica

Michele Tino, sax alto

Andrea Lombardini, basso elettrico

Bernando Guerra, batteria

La cantante e compositrice Camilla Battaglia presenta il suo ultimo gruppo EMIT con il quale ha pubblicato il suo secondo album dal titolo ‘EMIT: RotatoR TeneT’ (ottobre 2018, Dodicilune). Dopo l’esordio di “Tomorrow-2 more Rows of Tomorrow” questo nuovo lavoro celebra in musica il concetto di tempo attraverso la lente della scienza e della filosofia, continuando la sua ricerca sorprendente e piena di sintassi musicali nuove e curiose.

Per informazioni e prenotazioni:

www.jazzareametropolitana.com

info@jazzareametropolitana.com

tel. 327 4610693 (Silvia Ciccarello)

Ufficio stampa

press@jazzareametropolitana.com

mob.: +39 338 4543975

Jazz Area Metropolitana è un network ideato e voluto da nusica.org, associazione senza scopo di lucro.


Via I. Caffi 8 – 31100 Treviso
info@nusica.orgwww.nusica.org


nusica.org nasce nel 2011 e ha come principali scopi la documentazione e la diffusione delle nuove tendenze della musica jazz e di ricerca. Per dare voce a questa mission, nusica.org si serve di diversi strumenti: un’etichetta discografica open content, diverse attività didattiche e divulgative (workshop, lezioni, incontri), l’organizzazione di rassegne e festival. Fondatori di nusica.org sono Nicola Fazzini e Alessandro Fedrigo.
L’etichetta discografica nusica.org si distingue per essere open content: è possibile scaricare gratuitamente i cd in formato mp3 e le partiture, corredate dalle analisi delle composizioni e da alcuni video che testimoniano il lavoro degli artisti che per nusica.org registrano e promuovono il loro lavori.

Per sostenere la diffusione e la conoscenza delle migliori espressioni musicali jazz di oggi, nusica. org organizza due rassegne. Sile Jazz si svolge dal 2011 sui luoghi del fiume Sile e, nel valorizzare anche le parti più inconsuete del territorio, propone innovativi concerti jazz con nomi di levatura internazionale. Jazz Area Metropolitana è un network che coinvolge gran parte del Veneto e che fonda le sue attività sulla diffusione e la condivisione della nuova musica attraverso concerti, workshop, incontri.

nusica.org produce ed organizza anche, per i progetti che sceglie, dei tour di concerti che arrivano ai più importanti festival di jazz sul territorio nazionale e internazionale.

nusica.org lavora a diverse attività didattiche e di formazione, in partnership con le Università di Padova e di Venezia, con le quali sviluppa progetti importanti e prestigiosi.
Due ensemble nati in seno agli atenei lavorano costantemente da diversi anni e sono capitanati rispettivamente da Alessandro Fedrigo e da Nicola Fazzini.

About dal corrispondente

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top