martedì , 16 ottobre 2018
Notizie più calde //
Home » HOT » OLTRECONFINE 1918/2018, LA GRANDE GUERRA A RUDA, A CAMPOLONGO TAPOGLIANO E A MEDEA – 5, 6 e 7 febbraio
OLTRECONFINE 1918/2018, LA GRANDE GUERRA A RUDA, A CAMPOLONGO TAPOGLIANO E A MEDEA – 5, 6 e 7 febbraio

OLTRECONFINE 1918/2018, LA GRANDE GUERRA A RUDA, A CAMPOLONGO TAPOGLIANO E A MEDEA – 5, 6 e 7 febbraio

image_pdfimage_print

Da lunedì 5 a mercoledì 7 febbraio (ore 20.30) in seno alle tre comunità incontri
con associazioni, scuole e cittadini per la terza edizione del progetto su WW1
promosso da 17 Comuni e curato da Cikale Operose

MEMORIE, RACCONTI, DOCUMENTI DELLA GRANDE GUERRA

A RUDA, A CAMPOLONGO TAPOGLIANO E A MEDEA

CON OLTRECONFINE 1918/2018

Ruda, 04.02.2018 – Tre serate-forum consecutive nel progetto OLTRECONFINE 1918/2018 per raccogliere testimonianze, documenti, racconti familiari, storie sulla Grande Guerra in Friuli Venezia Giulia. Gli incontri con associazioni, scuole e cittadini per la ricerca e valorizzazione della memoria sono fissati per lunedì 5 febbraio nel Municipio di Rudamartedì 6 febbraio nel Municipio di Campolongo Tapogliano e mercoledì 7 febbraio nella sala parrocchiale don Ulian a Medea, sempre con inizio alle 20.30.

Oltre al direttore artistico Francesco Accomando, a Ruda interverranno come relatori gli storici Giorgio Milocco e Adriana Miceu, a Campolongo Tapogliano saranno Stefano Perini e Giulia Sattolo, a Medea infine Giorgio Milocco e Franco Stacul.

Dai fatti di Caporetto dell’autunno 1917, con l’arrivo o il ritorno delle truppe austro-ungariche e tedesche, passando per il rovesciamento del fronte e l’armistizio del 4 novembre 1918, fino all’annessione del 1920. È questo l’arco temporale che la terza edizione di OLTRECONFINE percorre nell’anno del centenario della sospirata conclusione di una guerra che si è abbattuta con una violenza brutale sulle aree dei 17 Comuni partecipanti. In ogni Comune viene organizzata una serata-forum pubblica con gli interventi di oltre 20 esperti di storia locale e del direttore artistico nelle vesti di attore, che reciterà alcuni brani tratti da testimonianze. Alle serate sono invitati a contribuire le associazioni, le scuole, i gruppi musicali e i cittadini con suggestioni, ricordi familiari, notizie e memorie indirette.

“Il progetto intende raccontare storie di uomini e donne, di città e paesi all’epoca della Grande Guerra nell’idea di recuperare brandelli di storia, anche volutamente o inconsapevolmente dimenticati – evidenzia Giampaolo Fioretti, presidente dell’associazione Cikale Operose che cura OLTRECONFINE – Per questo cercheremo di coinvolgere, per il terzo anno, associazioni e famiglie nella raccolta di memorie, documenti, diari, fotografie, oggetti legati alla memoria della Grande Guerra”.

OLTRECONFINE è un progetto culturale partecipato, con un percorso crescente dal basso che coinvolge i cittadini, le associazioni e le scuole di 17 Comuni del FVG: Palmanova (capofila) e Aiello del Friuli, Bagnaria Arsa, Bicinicco, Campolongo Tapogliano, Castions di Strada, Chiopris Viscone, Gonars, Medea, Romans d’Isonzo, Ruda, San Vito al Torre, Santa Maria La Longa, Torviscosa, Trivignano Udinese, Villesse, Visco. Tutti territori che, nel 1915, si trovarono “presi in mezzo” dalla guerra, essendo a ridosso o sul confine tra l’Impero Austro-Ungarico e il Regno d’Italia.

Ecco il calendario delle prossime serate-forum di OLTRECONFINE 1918/2018

Palmanova > giovedì 15 febbraio – Municipio, Salone d’Onore

Gonars > venerdì 16 febbraio – Centro Civico di Fauglis

Villesse > martedì 20 febbraio – Palazzo Ghersiach, Sala Consiliare

Visco > giovedì 22 febbraio – Ex-Dogana Austriaca

Bagnaria Arsa > venerdì 23 febbraio – Baita Alpini di Sevegliano

Santa Maria la Longa > martedì 27 febbraio – Biblioteca don Luigi De Biasio

Romans d’Isonzo > giovedì 1 marzo 2018 – Casa Candussi Pasiani

Trivignano Udinese > venerdì 2 marzo – Museo Comunale di Clauiano

Torviscosa > data e luogo da definire

Info su > www.oltreconfine-ww1.eu

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top