sabato , 4 Aprile 2020
Notizie più calde //
Home » SLIDER » Oltre 3.500 bambini in una sola mattinata hanno affollato il Politeama Rossetti per “Il Mago di Oz”

Oltre 3.500 bambini in una sola mattinata hanno affollato il Politeama Rossetti per “Il Mago di Oz”

image_pdfimage_print
È andato oltre ogni aspettativa il risultato che ha ottenuto quest’anno la ormai tradizionale proposta in matinée dello spettacolo interpretato dagli allievi dell’Associazione StarTs Lab e prodotto dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: Il Mago di Oz.
MAGO DI OZDopo le repliche regolari, andate in scena dal 28 ottobre al 2 novembre e dall’11 al 16 novembre alla Sala Bartoli, è infatti stato rivolto un’invito alle scuole della provincia di Trieste per assistere a una recita dello stesso spettacolo in orario mattutino.
La richiesta è stata tale che nella grande sala del Politeama Rossetti si è reso necessario effettuare non una, ma ben tre repliche de Il Mago di Oz, applaudito stamattina alle 9, poi alle 11 e infine alle 14.30 da un totale di oltre 3.500 bambini e ragazzi.
Incontenibile l’entusiasmo del giovane pubblico davanti al lavoro, davvero accurato, di una compagnia – quella dell’Associazione StarTs Lab – composta da 60 ragazzi d’età compresa fra i 6 e i 16 anni. Un grande investimento per costruire il pubblico teatrale di domani.
Base del lavoro degli allievi che si impegnano in scena, è stato Il meraviglioso mago di Oz dello scrittore statunitense L. Frank Baum, che ha ispirato teatro, cinema, cartoni… Ma è il significato formativo della favola ad essere soprattutto importante: porge con il sorriso uno dei quesiti fondamentali nella formazione della personalità. Quanto è possibile migliorarsi lavorando su sé stessi? È questo il significato della ricerca del Leone Codardo che vorrebbe avere coraggio, dello Spaventapasseri che vorrebbe ragionare ma ha la testa piena di paglia, di Dorothy e dell’Uomo di Latta. Aiutati dagli splendidi costumi e dalle belle scene create dagli allievi di alcune classi del Liceo artistico “Nordio” i giovani attori danno vita a questi e a una miriade di altri personaggi, sicuri nella recitazione, nella dizione, nella musica e nel canto grazie ai loro insegnanti: accanto a Luciano Pasini – anche regista dello spettacolo – Noemi Calzolari e Daniela Ferletta.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top