venerdì , 19 Luglio 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » Novara ; “PENSIERI E MUSICA AL CASTELLO” CON GLI AMICI DELLA NEUROCHIRURGIA “ENRICO GEUNA”
Novara ; “PENSIERI E MUSICA AL CASTELLO” CON GLI AMICI DELLA NEUROCHIRURGIA “ENRICO GEUNA”

Novara ; “PENSIERI E MUSICA AL CASTELLO” CON GLI AMICI DELLA NEUROCHIRURGIA “ENRICO GEUNA”

image_pdfimage_print

<A Novara abbiamo un’importante risorsa rappresentata dal nostro ospedale, risorsa che viene sostenuta dalle azioni messe in atto dalle associazioni di volontariato che operano a favore di alcune Strutture. Il patrocinio all’evento “Pensieri e musica al Castello” rappresenta una forma di gratitudine nei confronti di chi opera in prima linea per la salute dei cittadini e delle realtà del territorio come gli Amici della Neurochirurgia “Enrico Geuna” che in questi anni hanno fatto sì che la Struttura diretta dal dottor Gabriele Panzarasa potesse elevare ulteriormente il proprio storico livello di eccellenza >>.
Il sindaco Alessandro Canelli presenta con queste parole “Pensieri e musica al Castello”, evento organizzato per la serata del 9 giugno al Castello dalla onlus Amici della Neurochirurgia “Enrico Geuna” con la collaborazione della Fondazione della Comunità del Novarese e della Fondazione Il Castello di Novara e il patrocinio di Comune, Provincia, Azienda ospedaliero-universitaria “Maggiore della Carità” e dell’Ordine dei Medici chirurghi e Odontoiatri della provincia di Novara.
<<Personalmente – aggiunge il sindaco – voglio ricordare che grazie all’impegno di questa associazione, del dottor Panzarasa – “Novarese dell’anno 2017” – e di Fcn nel 2016 è decollato l’importante e impegnativo progetto “Una sala operatoria ibrida”, grazie al quale, da marzo 2017, gli interventi al cervello e alla colonna vertebrale possono avvalersi della nuova tac intraoperatoria. Si è trattato di un impegno particolarmente oneroso, per il quale è stato raccolto circa un milione di euro e del quale, di fatto, oggi beneficia l’intera comunità novarese e i pazienti che si rivolgono all’Azienda ospedaliera e alla Struttura Neurochirurgia>>.
La presidente della Fondazione Il Castello Laura Bianchi rimarca <<l’eccellenza della Scuola neurochirurgica novarese, fondata dal professor Geuna, persona che ha avuto, oltre agli indiscussi meriti sul piano medico, anche quello di saper individuare e far crescere professionalmente quanti sono venuti dopo di lui, neurochirurghi che hanno tenuto e che tengono tuttora alta la tradizione della Struttura ospedaliera novarese, eccellenza e fiore all’occhiello a livello nazionale e internazionale>>.
La serata sarà occasione per presentare il nuovo progetto sostenuto dagli Amici della Neurochirurgia “Enrico Geuna”: una ricerca medico-scientifica multidisciplinare che l’équipe del dottor Panzarasa porterà avanti insieme con quella della Struttura Anatomia patologica diretta dal professor Renzo Boldorini e che ha come obiettivo l’individuazione di nuovi biomarcatori circolanti con valore prognostico predittivo nel glioblastoma, una delle neoplasie cerebrali più infauste.
A questo proposito l’assessore alla Città della Salute e della Scienza Angelo Sante Bongo sottolinea <<il pregio del lavoro multidisciplinare della Struttura ospedaliera Neurochirurgia e da quella universitaria Anatomia patologica, all’interno delle quali operano professionalità qualificatissime che, attraverso questo studio, daranno ulteriore lustro all’attività di ricerca medico-scientifica che viene svolta dall’Azienda novarese e che sarà ulteriormente valorizzata in futuro con la realizzazione della nuova sede>>.
L’assessore alle Politiche sociali Emilio Iodice pone l’accento <<sull’importanza che le associazioni di volontariato sociale come la onlus Amici della Neurochirurgia “Enrico Geuna”, con il loro costante operato, hanno nel perseguimento dell’obiettivo del miglioramento della qualità del nostro territorio. L’Amministrazione non può pertanto che guardare con favore alla concretizzazione di progetti che hanno una ricaduta non solo sul piano scientifico, ma anche su quello sociale>>.
L’iniziativa benefica, su invito o prenotazione con ingresso a offerta libera, prevede un aperitivo e un momento di intrattenimento musicale a cura del maestro Paolo Beretta e della cantante Antonella Custer.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top