giovedì , 5 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » TRIESTE Sabato 16 novembre al Museo Revoltella La fisarmonica tra Leonardo e la contemporanea per Trieste Prima
TRIESTE Sabato 16 novembre al Museo Revoltella La fisarmonica tra Leonardo e la contemporanea per Trieste Prima

TRIESTE Sabato 16 novembre al Museo Revoltella La fisarmonica tra Leonardo e la contemporanea per Trieste Prima

image_pdfimage_print

Doppio appuntamento sabato 16 novembre con la rassegna musicale “Trieste Prima – incontri internazionali con la musica contemporanea”che dedica la trentatreesima edizione all’affascinante tema della “Musica mystica”. Al Museo Revoltella, sede privilegiata della manifestazione, ci sarà un insolito e originale concerto “double face”, così da mettere a confronto due strumenti musicali, tra passato e presente, che molto tra loro hanno in comune.

Lo strumento leonardesco ricostruito dal liutaio Mario Buonoconto, ovvero un organo portativo con tastiera verticale e mantice a doppia azione che per somiglianze e affinità è stato chiamato “la fisarmonica di Leonardo”, immortalato dal creatore fiorentino con uno schizzo ora conservato nel codice Madrid II, sarà il protagonista del primo momento dal titolo “Mistiche costruttive” alle ore 17.30. Dopo la presentazione dello strumento, il concerto prenderà inizio con le sonorità della fisarmonica dei nostri giorni, messa a confronto con il prototipo rinascimentale, per un’interessante lezione-concerto che vedrà interprete il riconosciuto musicista Aleksander Ipavec, tra musica colta, popolare, etnica e sperimentazioni.

A seguire, alle ore 18.00, “Sincronie”, un concerto nato in collaborazione con l’associazione Ars Ventus e che vedrà protagonista il brillante fisarmonicista moldavo Ghenadie Rotari, quiin formazione con l’ensemble SonoMania Trio dalla Romania, composto da Mihai Pintenaru al clarinetto, Mircea Grigore Lazar al violino e Mihai Murari al pianoforte. Programma contemporaneo con musiche di Diana Rotaru, Stefan Niculescu, Mihai Măniceanu, Dan Dediu, Mihai Murariu e George Balint, autori particolarmente apprezzati nel mondo della musica colta odierna, per composizioni innovative diverse delle quali in prima esecuzione assoluta. La rassegna “Trieste Prima”, diretta artisticamente dal docente, compositore e fisarmonicista Corrado Rojac, prosegue la sua programmazione lungo tutto il mese di novembre e fino a sabato 14 dicembre, per concerti in programma nei fine settimana con sede principale il Museo Revoltella di Trieste, per un festival che si avvale di anno in anno di nuove importanti collaborazioni e che contempla quest’anno dei concerti anche in altre sedi del Friuli Venezia Giulia. Ingresso libero. Tutte le informazioni su chromas.it.

About dal corrispondente

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top