lunedì , 22 aprile 2019
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » SILE JAZZ 2017 – 6^ Edizione “Di resta in corda” 9 giugno_28 luglio
SILE JAZZ 2017 – 6^ Edizione “Di resta in corda” 9 giugno_28 luglio

SILE JAZZ 2017 – 6^ Edizione “Di resta in corda” 9 giugno_28 luglio

image_pdfimage_print

 Tutto è pronto per la sesta edizione di Sile Jazz che debutta in grande, con la Crociera Jazz sul fiume Sile, venerdì 9 giugno con partenza alla 19.30 dall’Area Golenale di Quarto d’Altino: il battello, che percorre il fiume, ha come destinazione finale Casier. A rendere possibile questa prima navigazione, il contributo dei Comuni di Casale Sul Sile, Casier, Silea e Quarto d’Altino.

“Di resta in corda” è il tema di quest’anno, dove la “resta” è quella fune che veniva tesa tra i buoi e il burcio (la nave a fondo piatto tipica dei trasporti sui fiumi) per portare l’imbarcazione contro la corrente. E la corda in tutte le sue forme è al centro della musica di Sile Jazz: la chitarra – elettrica, acustica, con effetti, battente, flamenca, a dieci corde – ma anche il basso elettrico o acustico, l’oud (l’antico liuto arabo), il banjo e i tanti “fratelli” che vedono le corde percuotere (il pianoforte) o vibrare (il contrabbasso, il violoncello). A bordo del battello, il 9 giugno, l’ospite d’onore è il Gordon Grdina Trio (Gordon Grdina: chitarre, oud; Tommy Babin, contrabbasso; Kenton Loewen, batteria). Grdina è “voracemente contaminato dalla musica classica araba, dal jazz contemporaneo e dalla necessità di improvvisazione: tutto si muove in cicli infiniti che si intersecano. Ha un che di forza rivelatrice”: così Downbeat descrive il chitarrista e specialista dell’oud scoperto da Gary Peacock e personalità molto ammirata nello scenario americano per l’innovazione e la freschezza della sua arte.Chitarrista di Vancouver, l’oud è per Gradina lo strumento eletto, per il quale è acclamato a livello planetario: con esso fa rivivere in maniera originale le suggestioni delle sonorità arabe antiche,mescolandoleconlepiùoriginaliimprovvisazioniinstilecontemporaneo. GordonGrdinavantadelle collaborazioni di rilievo, tra le quali: Mats Gustafsson, Mark Helias, Gary Peacock, Michael Moore, Jerry Granelli, Michael Blake, Ingebrigt Haker- Flaten. A Sile Jazz, con il suo affiatato trio, aiutato dal fascino della traversata sul fiume, restituisce la sua ricerca con un piglio travolgente. Un grande valore aggiunto alla musica è lo spirito della vera crociera: godendo del percorso fluviale notturno è possibile anche degustare la cena e assaporare i vini Perlage Bio, per una completa esperienza di gusto.

Nel costo del biglietto (di 35 euro) sono compresi il concerto, il trasporto, la cena con le degustazioni e il rientro in navetta (che da Casier riporta a Quarto d’Altino, sede di partenza). La prenotazione è obbligatoria, a info@jazzareametropolitana.com (mob. +39 347 5793170).

Tutte le informazioni su www.silejazz.com Informazioni e prenotazioni Sile Jazz – Jazz Area Metropolitana

info@jazzareametropolitana.commob.: +39 347 5793170 (Giorgia Masiero – lun-ven, ore 9_19)

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top