lunedì , 10 dicembre 2018
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Dall'Italia » Musiche da film e partiture immortali per il nuovo appuntamento di “Arezzo Classica”
Musiche da film e partiture immortali per il nuovo appuntamento di “Arezzo Classica”

Musiche da film e partiture immortali per il nuovo appuntamento di “Arezzo Classica”

image_pdfimage_print

Il prossimo 2 dicembre al Teatro Petrarca (ore 19) arrivano Gli Archi di Santa Cecilia, con l’oboista Paolo Pollastri e il violoncellista e direttore Luigi Piovano

Rota, Morricone, Piovani e Mozart: musiche da film e partiture immortali affidate a un’orchestra d’eccezione. Si preannuncia imperdibile il secondo appuntamento di “Arezzo Classica” la stagione concertistica 2018-2019, dedicata alla musica sinfonica e da camera. Il prossimo 2 dicembre al Teatro Petrarca (ore 19) arrivano Gli Archi di Santa Cecilia, con l’oboista Paolo Pollastri e il violoncellista e direttore Luigi Piovano per un programma dove la magia della scrittura musicale per il cinema si offre all’ascolto dal vivoAd aprire l’appuntamento il Concerto per archi di Nino Rota, quindi saranno eseguite le musiche che Ennio Morricone scrisse per il celebre sceneggiato televisivo Mosè (1974)nella versione per violoncello e orchestra d’archi. Non poteva mancare nella città che si offrì come set naturale per il film, quel Buongiorno Principessa che Nicola Piovani compose per La vita è bella (1997). Il programma proporrà i temi immortali che Nino Rota scrisse per Amarcord (1973) e per Romeo e Giulietta (1968) nelle trascrizioni per archi di Guido Ricci. Sempre di Morricone verrà proposto lo struggente tema Gabriel’s oboe dal film Mission (1986) che sarà eseguito da Paolo Pollastri e gran finale con la Serenata in sol maggiore K. 525 “Eine kleine Nachtmusik” di Wolfgang Amadeus Mozart.

Luigi Piovano, primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, per diversi anni ha fatto parte del Quartetto Michelangelo ed è stato primo violoncello del gruppo Concerto Italiano, diretto da Rinaldo Alessandrini. Nel 1999 è stato scelto da Maurizio Pollini per partecipare al “Progetto Pollini” al Festival di Salisburgo, ripreso alla Carnegie Hall, a Tokyo e a Roma. Dal 2000 è regolarmente ospite del Festival di Newport (USA). Innumerevoli i concerti di musica da camera e le esecuzioni comesolista con prestigiose orchestre. Dal 2007 suona regolarmente in duo con Antonio Pappano e dal 2009 fa parte del trio “Latitude 41”. Tantissime le incisioni discografiche.  Luigi Piovano suona un violoncello Giuseppe Guarneri “filius Andreae” (Cremona, 1712), gentilmente concesso da Tarisio Fine Instruments and Bows. Dal 2002 si dedica sempre più alla direzione.

L’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia è stata la prima in Italia a dedicarsi esclusivamente al repertorio sinfonico. Dal 1908 ha tenuto circa 15.000 concerti collaborando con i maggiori musicisti del secolo. I suoi direttori stabili sono stati Molinari, Ferrara, Previtali, Markevitch, Schippers, Sinopoli, Gatti e Chung. Dal 1983 al 1990 Leonard Bernstein ne è stato il Presidente Onorario. Da quando, nel 2005, Sir Antonio Pappano ha assunto la carica di Direttore Musicale il prestigio dell’Orchestra ha avuto uno slancio straordinario. Da sempre la musica da camera è una delle attività dell’Orchestra e negli ultimi anni ha acquisito ancora maggior rilevanza.

Dal 2013 l’Orchestra d’Archi di Santa Cecilia ha avviato una collaborazione stabile con Luigi Piovano, primo violoncello solista dell’Orchestra. Oltre a un’intensa attività ricca anche la produzione discografica accolta con entusiasmo dalla stampa internazionale. Il cartellone, voluto da Comune di Arezzo insieme alla Fondazione Guido d’Arezzo e realizzato in collaborazione con CaMu Casa della Musica di Arezzo (un progetto della Scuola della Musica di Fiesole), proseguirà fino all’aprile 2019 portando nella città toscana alcuni dei più acclarati interpreti per un viaggio all’insegna delle emozioni.

Biglietti: costo da 30 a 10 euro.

Abbonamenti: costo da 120.00 a 50.00 euro.

Vendita biglietti e abbonamenti: I biglietti sono disponibili al Teatro Petrarca nei giorni di mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 17 alle 19, e il giorno di spettacolo dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 all’inizio spettacolo. È possibile rivolgersi a Officine della Cultura, in via Trasimeno 16, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18. Biglietti disponibili anche nei circuiti Box Office Toscana e TicketOne.

Info biglietti e abbonamenti: Officine della Cultura 0575 27961

 

Info sulla stagione: 0575 356203; direttore@fondazioneguidodarezzo.com

About dal corrispondente

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top