venerdì , 24 Gennaio 2020
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Musica » MIKE SPONZA E THE 1000 STREETS ORCHESTRA AL CASTELLO DI SAN GIUSTO DOMENICA 28 LUGLIO ALLE 21
MIKE SPONZA E THE 1000 STREETS ORCHESTRA AL CASTELLO DI SAN GIUSTO DOMENICA 28 LUGLIO ALLE 21

MIKE SPONZA E THE 1000 STREETS ORCHESTRA AL CASTELLO DI SAN GIUSTO DOMENICA 28 LUGLIO ALLE 21

image_pdfimage_print

Domenica 28 Luglio alle 21 si terrà per il secondo anno consecutivo l’appuntamento estivo della Società dei Concerti Trieste che porta sul palco del Castello di San Giusto, nell’ambito di TriesteEstate, un grande artista, l’unica data estiva a Trieste del famoso bluesman Mike Sponza accompagnato per l’occasione dalla The 1000 Streets Orchestra: oltre 40 tra musicisti e coriste, diretti da Walter Grison.

Un programma interamente composto da musiche scritte da Mike Sponza, premiato quest’anno con l’”Italian Blues Award” dopo l’uscita del suo ultimo album “Made In The Sixties” – uscito per Epops Music, inciso nei mitici Abbey Road Studios di Londra – premio conferito per la professionalità, impegno, passione, creatività e divulgazione della musica Blues.

Chitarrista, cantante, compositore, bandleader, il triestino Mike Sponza vanta una carriera pluridecennale e collaborazioni internazionali. Ma soprattutto con i suoi progetti Continental Shuffle e Kakanic Blues, è diventato l’esponente di punta di quello che potremmo definire blues europeo. Tra le collaborazioni artistiche va ricordato Bob Margolin, ex chitarrista della Muddy Waters Band, ma anche Ian Siegal e Dana Gillespie, Pete Brown, ex Cream, che firma insieme a lui tutti i dieci brani del nuovo disco, e poi Eddie Reader, Nathan James, Rob Cass., Georgie Fame, Lucky Peterson e Louisiana Red.

Dal debutto al Teatro Sloveno di Trieste nel gennaio 2016, The 1000 Streets Orchestra ha avuto un’attività molto intensa che l’ha portata a calcare numerosissimi palchi a partire dai più importanti teatri triestini (Rossetti, Bobbio) fino a festival in Italia e Slovenia come il Far East Film Festival, il Trentino in Jazz Festival, il Lakeness Festival, il Muggia Jazz Festival, e molti altri. L’orchestra ha collaborato con diversi cantanti come Maurizio Vandelli (Equipe 84), Joe Bastianich, Daniela Pobega, Elina Oganjan, Francesca Bergamasco e instaurato un rapporto stabile col cantante-attore Leonardo Zannier, con il quale ha prodotto lo spettacolo musicale dal titolo “Goodbye Trieste”, ambientato nella Trieste “americana” dei primi anni ’50 che ha debuttato nel gennaio del 2017 ed in seguito al sold out della “prima” è stato riproposto al teatro Orazio Bobbio di Trieste, al Castello di San Giusto di Trieste (con affluenza di 1300 persone) e al Palazzo Regionale dei Congressi di Grado. Tra le numerose collaborazioni è anche quello con il trio vocale “Les Babettes”. L’incontro tra queste due formazioni musicali che stavano viaggiando nella stessa sincopata direzione ha portato una serie di concerti indimenticabili per il successo travolgente di pubblico come “Swing-A-Live” con la scuola di ballo “Swing Freaks” che ha fatto scatenare tutto il café Rossetti di Trieste sulle note irresistibili dello Swing.

E.L.

 

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top